CONFERENZA UNIFICATA - ACCORDO 25 novembre 2005 | Edilone.it

CONFERENZA UNIFICATA – ACCORDO 25 novembre 2005

CONFERENZA UNIFICATA - ACCORDO 25 novembre 2005 - Accordo, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, regioni, province autonome di Trento e di Bolzano, province, comuni e comunita' montane, per la programmazione dei percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore per il triennio 2004-2006 e delle relative misure di sistema. (Repertorio atti n. 807/CU) (GU n. 225 del 27-9-2005- Suppl. Ordinario n.160)

CONFERENZA UNIFICATA

ACCORDO 25 novembre 2005

Accordo, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto
legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, regioni, province
autonome di Trento e di Bolzano, province, comuni e comunita’
montane, per la programmazione dei percorsi di istruzione e
formazione tecnica superiore per il triennio 2004-2006 e delle
relative misure di sistema. (Repertorio atti n. 807/CU)

LA CONFERENZA UNIFICATA

Nella seduta odierna del 25 novembre 2004;
Visto il decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, art. 8, comma
1, il quale dispone che la Conferenza Stato-citta’ ed autonomie
locali e’ unificata per le materie e i compiti di interesse comune
delle regioni, delle province, dei comuni e della comunita’ montane,
con la Conferenza Stato-regioni;
Visto il decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, art. 9, comma
2, lettera c), che dispone che questa Conferenza promuove e sancisce
accordi tra Governo, regioni, province, comuni e comunita’ montane,
al fine di coordinare l’esercizio delle rispettive competenze e
svolgere in collaborazione attivita’ di interesse comune;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, titolo IV, capi
III e IV, relativi al conferimento di funzioni e compiti
amministrativi dallo Stato alle regioni e agli enti locali, in
attuazione della legge 15 marzo 1997, n. 59, in materia di istruzione
scolastica e di formazione professionale;
Vista la legge 17 maggio 1999, n. 144, art. 69, che dispone, per
riqualificare e ampliare l’offerta formativa destinata ai giovani e
agli adulti, occupati e non occupati, nell’ambito del sistema di
formazione integrata superiore, l’istituzione del sistema
dell’istruzione e della formazione tecnica superiore;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, con
particolare riferimento all’art. 50;
Visto il regolamento adottato con decreto interministeriale del
31 ottobre 2000, n. 436, recante norme di attuazione dell’art. 69
della legge 17 maggio 1999, n. 144, concernente l’Istruzione e la
formazione tecnica superiore (IFTS);
Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, anche con
riferimento all’art. 3, comma 1, lettera m), sulla determinazione dei
livelli essenziali delle prestazioni;
Vista la legge 28 marzo 2003, n. 53, recante la delega al Governo
per la definizione delle norme generali sull’istruzione e dei livelli
essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione
professionale;
Visto il decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, attuazione
delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro di cui
alla legge 14 febbraio 2003, n. 30, con particolare riferimento
all’art. 50;
Visto l’accordo concernente il regolamento per l’individuazione
degli standard minimi di funzionamento dei servizi pubblici per
l’impiego, sancito da questa Conferenza nella seduta del 16 dicembre
1999 (repertorio atti n. 200/CU);
Visto l’accordo sancito da questa Conferenza il 1° agosto 2002
(repertorio atti n. 603/CU) relativo alla programmazione dei percorsi
di istruzione e formazione tecnica superiore per l’anno 2002-2003 e
delle relative misure di sistema;
Visto l’accordo sancito da questa Conferenza il 19 novembre 2002
(repertorio atti n. 618/CU) con il quale sono stati definiti gli
standard minimi delle competenze di base e trasversali comuni a tutti
i percorsi dell’IFTS;
Visto l’accordo sancito da questa Conferenza il 29 aprile 2004
(repertorio atti n. 725/CU) con il quale sono stati definiti gli
standard minimi delle competenze tecnico-professionali afferenti alle
figure professionali dei percorsi dell’Istruzione e formazione
tecnica superiore (IFTS) individuate dal citato accordo del 1° agosto
2002;
Visto lo schema di accordo trasmesso dal Ministro dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca, con nota del 7 ottobre 2004;
Considerati gli esiti degli incontri tecnici del 9 novembre 2004 e
del 23 novembre 2004 nel corso dei quali i rappresentanti delle
regioni e delle autonomie locali hanno concordato con le
amministrazioni centrali interessate la riformulazione del testo di
questo accordo;
Vista la nuova stesura del testo dell’accordo trasmessa dal
Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca con nota
del 24 novembre 2004;
Considerato che, nell’odierna seduta di questa Conferenza, i
presidenti delle regioni e delle province autonome, nell’esprimere
avviso favorevole alla stipula dell’accordo in oggetto, hanno chiesto
di inserire nel testo dell’accordo stesso, dopo le parole «di
adottare quale criterio per la ripartizione delle risorse stanziate
dal Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, a
partire dall’esercizio finanziario 2004, il numero dei giovani di
eta’ compresa fra i 20 e i 34 anni rilevato dall’ultimo censimento
ISTAT», le seguenti «con un correttivo a favore di alcune regioni,
come da tabella allegata (allegato 2) al presente accordo»,
precisando altresi’ che le risorse finanziarie stanziate dal
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca saranno
assegnate alle regioni e non ai «Poli formativi per l’istruzione e la
formazione tecnica superiore»;
Rilevato che tale richiesta e’ stata accolta dal rappresentante del
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e delle ricerca e
pertanto inserita nel testo del presente accordo;
Considerato che, nella stessa seduta di questa Conferenza, i
rappresentanti delle istituzioni locali, hanno espresso il proprio
assenso all’accordo in oggetto;
Acquisito l’assenso del Governo, delle regioni e province autonome,
delle province, dei comuni e delle comunita’ montane;
Sancisce il seguente accordo
tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e
Bolzano, le province, i comuni e le comunita’ montane nei termini
nsottoindicati:
ritenuto necessario assicurare lo sviluppo dei percorsi dell’IFTS e
delle misure per l’integrazione dei sistemi formativi, per il
triennio 2004/2006, con la definizione di apposite linee guida che
assicurino continuita’ al processo di progressiva costruzione del
sistema, avviata con gli atti citati in premessa, allo scopo di
perseguire gli obiettivi prioritari di favorirne la visibilita’,
assicurare la stabilita’ e la qualita’ dell’offerta, accrescerne la
spendibilita’ del titolo nel mercato del lavoro, si conviene:
di adottare le «linee guida per la programmazione dei percorsi
dell’IFTS e delle misure per l’integrazione dei sistemi formativi
2004/2006», contenute nell’unito documento tecnico (allegato n. 1),
corredato da un allegato contraddistinto dalla lettera A); documento
tecnico ed allegato costituiscono parte integrante del presente
accordo;
di adottare quale criterio per la ripartizione delle risorse
stanziate dal Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca, a partire dall’esercizio finanziario 2004, il numero dei
giovani di eta’ compresa fra i 20 e i 34 anni rilevato dall’ultimo
censimento ISTAT, con un correttivo a favore di alcune regioni, come
da tabella allegata (allegato n. 2) al presente accordo.

Roma, 25 novembre 2004

Il Presidente: La Loggia

Il Segretario: Carpino

ALLEGATO n. 1

—-> Vedere Allegato da pag. 101 a pag. 116 del S.O. in formato zip/pdf

ALLEGATO n. 2

—-> Vedere Allegato a pag. 117 del S.O. in formato zip/pdf

CONFERENZA UNIFICATA – ACCORDO 25 novembre 2005

Edilone.it