COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI | Edilone.it

COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI

COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI - ORDINANZA 29 luglio 2003: Atto di affidamento in gestione degli impianti in esecuzione della convenzione tra commissario delegato, Enea e Sogin del 13 maggio 2003. (Ordinanza n. 9/2003). (GU n. 187 del 13-8-2003)

COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI

ORDINANZA 29 luglio 2003

Atto di affidamento in gestione degli impianti in esecuzione della
convenzione tra commissario delegato, Enea e Sogin del 13 maggio
2003. (Ordinanza n. 9/2003).

IL COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI
O.P.C.M. n. 3267 del 7 marzo 2003

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del
14 febbraio 2003 di dichiarazione dello stato di emergenza in
relazione alle attivita’ di smaltimento dei rifiuti radioattivi
dislocati nelle regioni Lazio, Campania, Emilia-Romagna, Basilicata e
Piemonte, in condizioni di massima sicurezza, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n. 59
del 12 marzo 2003;
Vista l’ordinanza n. 3267 del 7 marzo 2003 del Presidente del
Consiglio dei Ministri, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana – serie generale – n. 63 del 17 marzo 2003;
Vista l’ordinanza n. 1 del 21 marzo 2003 del commissario delegato,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie
generale – n. 77 del 2 aprile 2003, e, in particolare, art. 1 comma
4);
Vista l’ordinanza n. 4 dell’11 aprile 2003 del com-missario
delegato, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana – serie generale – n. 98 del 29 aprile 2003;
Vista la Convenzione del 13 maggio 2003 stipulata tra il
commissario delegato per la sicurezza dei materiali nucleari, Enea e
Sogin;
Visto l’atto di scioglimento e di messa in liquidazione del
«Consorzio smantellamento impianti del ciclo del combustibile
nucleare (SICN)», giusta deliberazione del consiglio direttivo del
Consorzio stesso del 19 giugno 2003, con efficacia al 1° luglio 2003,
risultante dal verbale notarile di riunione del dott. Marco De Luca,
repertorio 20832; l’ordinanza n. 8 del 9 luglio 2003 del commissario
delegato, in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana;
Considerato che in data 29 luglio 2003 l’amministratore delegato di
Sogin S.p.a., e il direttore generale di Enea hanno sottoscritto un
accordo complessivo formalizzato nell’«Atto di affidamento in
gestione degli impianti in esecuzione della convenzione tra
commissario delegato, Enea e Sogin del 13 maggio 2003» finalizzato al
pieno raggiungimento degli obiettivi contemplati nell’OPCM n.
3267/2003;
D’intesa con il commissario straordinario di Enea, formalizzata con
sua lettera del 29 luglio 2003, prot. CMS/2003/1241, riportata in
allegato sotto la lettera «A»;
Dispone:
1. L’esecutivita’ dell’«Atto di affidamento in gestione per
l’esecuzione della convenzione del 13 maggio 2003», sottoscritto in
data 29 luglio 2003 tra Enea e SO.G.I.N. S.p.a., riportato in
allegato sotto la lettera «B».
2. In virtu’ della presente ordinanza, Enea continuera’ ad esercire
le attivita’ nucleari che rimangono a suo carico, e le cui licenze
sono ricomprese in quelle degli impianti affidati in gestione a
SO.G.I.N. alle medesime condizioni e limiti attualmente vigenti, fino
alla concessione allo stesso Enea delle specifiche licenze da parte
delle competenti autorita’. A tal fine l’Enea richiedera’ alla
competenti autorita’, entro il 30 settembre 2003 le specifiche
autorizzazioni per l’esercizio delle menzionate attivita’ nucleari.
3. La comunicazione della presente ordinanza e degli allegati «A» e
«B» al Ministero delle attivita’ produttive, al Ministero
dell’ambiente e tutela del territorio, al Ministero dell’interno, al
Dipartimento della protezione civile, all’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas, alla commissione tecnico-scientifica della
Presidenza del Consiglio dei Ministri, all’Agenzia per la protezione
dell’ambiente e per i servizi tecnici (APAT), all’Ente per le nuove
tecnologie, l’energia e l’ambiente (ENEA, a SO.G.I.N. S.p.a.
4. La pubblicazione della presente ordinanza nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana, con omissione degli allegati «A»
e «B».
Roma, 29 luglio 2003
Il commissario delegato: Jean

COMMISSARIO DELEGATO PER LA SICUREZZA DEI MATERIALI NUCLEARI

Edilone.it