COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 28 marzo 2002: Utilizzo dello stanziamento complessivo di 36,15 milioni di euro di cui alla delibera n. 14/2000 | Edilone.it

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 28 marzo 2002: Utilizzo dello stanziamento complessivo di 36,15 milioni di euro di cui alla delibera n. 14/2000

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 28 marzo 2002: Utilizzo dello stanziamento complessivo di 36,15 milioni di euro di cui alla delibera n. 14/2000 ed alla legge n. 266/1999 per il finanziamento di operazioni di 'Venture capital' nei Paesi del Mediterraneo da parte di imprese ubicate nelle aree depresse. (Deliberazione n. 20/2002). (GU n. 183 del 6-8-2002)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 28 marzo 2002

Utilizzo dello stanziamento complessivo di 36,15 milioni di euro di
cui alla delibera n. 14/2000 ed alla legge n. 266/1999 per il
finanziamento di operazioni di “Venture capital” nei Paesi del
Mediterraneo da parte di imprese ubicate nelle aree depresse.
(Deliberazione n. 20/2002).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143, recante
disposizioni in materia di commercio con l’estero;
Visto l’art. 8, comma 1, lettera c), della legge 28 luglio 1999, n.
266, il quale prevede che, nel triennio 1999-2001, le giacenze sul
Fondo rotativo di cui all’art. 6 della legge 26 febbraio 1987, n. 49
(cooperazione allo sviluppo), vengano impiegate dal Ministero del
commercio con l’estero per il sostegno degli investimenti delle
piccole e medie imprese nei paesi in via di sviluppo, nel quadro
degli interventi disciplinati dal decreto legislativo 31 marzo 1998,
n. 143;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive
modificazioni, recante, tra l’altro, norme per la razionalizzazione,
il riordino, la soppressione e la fusione dei Ministeri e, in
particolare, gli artt. 23 e 27 concernenti rispettivamente
l’istituzione e le attribuzioni del Ministero dell’economia e delle
finanze e del Ministero delle attivita’ produttive, nonche’ l’art. 33
concernente le attribuzioni del Ministero delle politiche agricole e
forestali;
Vista la propria deliberazione 9 luglio 1998, n. 63 (Gazzetta
Ufficiale n. 199/1998), con la quale questo Comitato ha adeguato il
proprio regolamento interno alle disposizioni di cui al decreto
legislativo 5 dicembre 1997, n. 430;
Vista la propria deliberazione 15 febbraio 2000, n. 14 (Gazzetta
Ufficiale n. 96/2000) concernente il riparto, per il triennio
2000-2002, delle risorse per le aree depresse del territorio
nazionale con la quale e’ stato, fra l’altro, assegnato a favore del
Ministero del commercio con l’estero l’importo di lire 50 miliardi
(pari a 25,82 milioni di euro) per la realizzazione di progetti volti
ad assicurare l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese
(PMI) nelle predette aree;
Considerato che, con decreto del Ministro del tesoro, del bilancio
e della programmazione economica n. 10118 del 26 marzo 2001, e’ stata
apportata nello stato di previsione del Ministero del commercio con
l’estero – capitolo n. 7450 “Somme da destinare a sostegno degli
investimenti delle piccole e medie imprese nei paesi in via di
sviluppo” – una variazione di bilancio in termini di competenza e
cassa, per l’anno finanziario 2001, di lire 20 miliardi (pari a 10,33
milioni di euro) rinvenienti dalle giacenze di cui al predetto Fondo
rotativo per la cooperazione;
Considerato pertanto che, a fronte della predetta assegnazione di
cui alla delibera di questo Comitato n. 14/2000 e del citato decreto
ministeriale 10118/2001, si rende disponibile uno stanziamento
complessivo di 36,15 milioni di euro;
Tenuto conto che la decisione assunta dall’Unione europea di
costituire, entro il 2010, un’area di libero scambio con i Paesi del
Mediterraneo e’ destinata a determinare un sensibile incremento delle
transazioni commerciali e dei flussi di investimenti tra gli Stati
membri dei quali e’ assolutamente necessario che possano beneficiare
le regioni del Mezzogiorno;
Valutata pertanto l’opportunita’ di destinare le predette
disponibilita’ alla realizzazione di progetti volti a sostenere il
processo di internazionalizzazione delle imprese, con particolare
riferimento alle piccole e medie imprese ubicate nelle aree depresse
del centro-nord e nel Mezzogiorno;
Su proposta del Ministero delle attivita’ produttive;
Delibera:
A modifica di quanto stabilito con propria delibera n. 14/2000
richiamata in premessa, l’importo di lire 50 miliardi, pari a 25,82
milioni di euro, assegnato a favore del Ministero del commercio con
l’estero (ora Ministero delle attivita’ produttive), e’ destinato al
finanziamento di operazioni di “venture capital” nei Paesi del
Mediterraneo da parte di imprese ubicate nelle aree depresse del
territorio nazionale e, in particolare, nel Mezzogiorno, con
priorita’ per le piccole e medie imprese.
Il Ministero delle attivita’ produttive potra’, altresi’, destinare
al finanziamento delle predette operazioni di “venture capital” nei
paesi del Mediterraneo da parte di imprese italiane, l’ulteriore
importo di 10,33 milioni di euro, gia’ stanziato nel proprio stato di
previsione della spesa per l’anno finanziario 2001, in applicazione
dell’art. 8, comma 1, lettera c), della legge n. 266/1999 di cui alle
premesse.
Alle partecipazioni come sopra acquisite dalla SIMEST S.p.a.
mediante l’utilizzo dell’importo complessivo di 36,15 milioni di
euro, non si applicano i limiti di cui all’art. 3, comma 1, della
legge 24 aprile 1990, n. 100, come modificato dall’art. 20, comma 1,
del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143.
Con apposito provvedimento il Ministero delle attivita’ produttive
disciplinera’ le finalita’ e le modalita’ di utilizzo delle predette
risorse finanziarie, ivi compresa la possibilita’ di interventi di
sostegno da parte delle Regioni interessate.
Roma, 28 marzo 2002
Il Presidente delegato: Tremonti
Registrato alla Corte dei conti il 22 luglio 2002
Ufficio controllo atti Ministeri economico-finanziari, registro n. 5
Economia e finanze, foglio n. 319

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 28 marzo 2002: Utilizzo dello stanziamento complessivo di 36,15 milioni di euro di cui alla delibera n. 14/2000

Edilone.it