COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005 | Edilone.it

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005 - 1° programma delle opere strategiche (legge n. 443/2001) - collegamento autostradale di connessione tra le citta' di Milano e Brescia. (Deliberazione n. 142/05). (GU n. 166 del 19-7-2006)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

1° programma delle opere strategiche (legge n. 443/2001) –
collegamento autostradale di connessione tra le citta’ di Milano e
Brescia. (Deliberazione n. 142/05).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto l’art. 1 della legge 21 dicembre 2001, n. 443, come
modificato dall’art. 13 della legge 1° agosto 2002, n. 166, e visti i
decreti legislativi attuativi;
Visto il decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito nella
legge 8 agosto 2002, n. 178, con il quale l’ANAS e’ stato trasformato
in Societa’ per azioni, e vista la convenzione di concessione
stipulata tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e la
Societa’ ai sensi di detta normativa e che prevede la redazione di
apposito piano finanziario, da approvare con decreto del citato
Ministero di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze,
nell’ipotesi di diretta realizzazione di nuove strade e autostrade
con il sistema della finanza di progetto;
Visto l’art. 21 inserito del decreto-legge 24 dicembre 2003, n.
355, convertito nella legge 27 febbraio 2004, n. 47, che – al comma 4
– disciplina le modalita’ di approvazione delle modifiche agli atti
convenzionali tra ANAS S.p.a. e Societa’ autostradali;
Vista la delibera 21 dicembre 2001, n. 121 (Gazzetta Ufficiale n.
51/2002 supplemento ordinario), con la quale questo Comitato, ai
sensi del richiamato art. 1 della legge n. 443/2001, ha approvato il
1° Programma delle opere strategiche, che riporta all’allegato 1 –
nell’ambito del «Sistema plurimodale padano», tra i sistemi stradali
ed autostradali – la infrastruttura denominata «Asse autostradale
medio padano Brescia-Milano – Passante di Mestre» con un costo di
2.737,222 Meuro, e che all’allegato 2, nella parte relativa alla
regione Lombardia, tra i «Corridoi autostradali e stradali» risulta
citato il «Collegamento autostradale Milano-Brescia (Bre.Be.Mi.)»;
Vista la delibera 5 dicembre 2003, n. 120 (Gazzetta Ufficiale n.
132/2004) con la quale questo Comitato ha approvato il progetto
preliminare, con le prescrizioni e raccomandazioni proposte dal
Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, della «Linea AV/AC
Milano-Verona»;
Vista la delibera 29 luglio 2005, n. 93 (Gazzetta Ufficiale n.
263/2005), con la quale questo Comitato ha approvato, con
prescrizioni, il progetto preliminare del collegamento autostradale
di connessione tra le citta’ di Milano e di Brescia, fissando in
1.580 Meuro il limite di spesa dell’intervento, prendendo atto che il
soggetto aggiudicatore e’ l’ANAS S.p.a. e demandando al Ministero
delle infrastrutture e dei trasporti di sottoporre a questo Comitato
stesso, d’intesa con la regione Lombardia, una relazione istruttoria
in ordine ai sovraccosti registrati rispetto al costo dell’opera
evidenziato nella nota ANAS del 3 maggio 2004 e connessi
all’affiancamento alla citata linea ferroviaria AV/AC Milano-Verona,
alle prescrizioni della Commissione speciale VIA e della citata
regione ed ai maggiori oneri derivanti da aggiornamenti normativi e
dei costi di materiali di costruzione;
Vista la nota 19 ottobre 2005, n. 461, con la quale il Ministero
delle infrastrutture e dei trasporti ha trasmesso la relazione
prevista nella citata delibera n. 93/2005;
Considerato che, come specificato nelle premesse della delibera n.
93/2005, il raccordo autostradale in questione forma l’oggetto della
convenzione di concessione stipulata il 24 luglio 2003 tra l’ANAS
S.p.a. e l’ATI Bre.be.mi. S.p.a. ed altri mandataria Bre.be.mi.
S.p.a., risultata aggiudicataria della gara indetta ai sensi
dell’art. 37-ter della legge 11 febbraio 1994, n. 109 – sulla base
della proposta formulata dalla stessa Bre.be.mi. quale promotore;
Considerato che il costo complessivo del suddetto raccordo, nel
piano finanziario posto a base della gara, e’ quantificato in 679,548
Meuro, al lordo delle spese generali e al netto dei presumibili
ribassi d’asta, pari al 25% sui lavori a base d’asta e al 10% sulle
spese generali;
Considerato che, nel corso delle riunioni preparatorie all’odierna
seduta, il rappresentante del Ministero delle infrastrutture e dei
trasporti ha riferito sugli sviluppi della questione e illustrato la
soluzione individuata in relazione ad ulteriori approfondimenti
effettuati dopo l’invio della citata relazione istruttoria;
Considerato che, con nota 21 novembre 2005, n. 559, il Ministero
delle infrastrutture e dei trasporti ha trasmesso una lettera con la
quale l’ANAS S.p.a. comunica che il proprio consiglio di
amministrazione ha deliberato l’approvazione della nuova impostazione
operativa;
Considerato che il CUP dell’intervento e’ E31B05000390007;
Udita la relazione del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti;
Acquisita in seduta l’intesa del Ministro dell’economia e delle
finanze;
Prende atto
dell’istruttoria svolta dal Ministero delle infrastrutture e dei
trasporti ai sensi del punto 2 della citata delibera n. 93/2005 ed in
particolare:
che il quadro finanziario dell’intervento nella relazione acclusa
alla nota del 19 ottobre 2005 viene cosi’ definito:

(Meuro)
Voce |Importo
———————————————————————
Importo lavori progetto 2001 (1) |658,358
———————————————————————
– Opere non integrate |301,436
———————————————————————
– Opere integrate TAV (al netto degli importi delle opere|
previste nel progetto 2001 |41,153
———————————————————————
Totale lavori |1.000,947
———————————————————————
Ribasso 25% (1) |250,237
———————————————————————
Totale netto lavori (A ) |750,710
———————————————————————
Somme a disposizione (B) |411,960
———————————————————————
Spese per aree intercluse (2) (C) |72,500
———————————————————————
Totale (A + B + C) |1.235,170

(1) Dato del piano finanziario posto a base della gara per la
scelta del concessionario;
(2) Calcolate al 50% come da valutazione TAV
che nell’allegato 1 alla suddetta relazione viene fornita
puntuale indicazione delle cause che hanno determinato gli extracosti
per ciascuna delle voci incluse nella categoria delle «opere
integrate», nonche’ precisato che la riqualificazione di alcuni
tratti della tangenziale di Brescia del costo di 25 Meuro non era
inclusa nel progetto originario, mentre il costo delle «opere
integrate con TAV» di cui ad apposito elenco viene assunto nella
misura del 50% dell’importo totale;
che la soluzione emersa nei successivi contatti intercorsi tra
Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, regione e ANAS S.p.a.
e’ nel senso che la Societa’, quale soggetto aggiudicatore,
provvedera’ a redigere un piano finanziario che, lasciando inalterati
i parametri stabiliti negli atti convenzionali vigenti, accolli
all’ANAS medesima gli oneri connessi ai sovraccosti come sopra
accertati e consenta di assorbire il relativo fabbisogno finanziario
con incrementi di tariffa, riservati alla Societa’ concedente, e con
i ricavi del periodo successivo alla data di scadenza della
concessione;
che il consiglio di amministrazione dell’ANAS nella seduta del
17 novembre 2005 ha approvato tale impostazione ed in particolare le
modalita’ di finanziamento, a carico della Societa’ medesima, del
maggior costo di realizzazione del raccordo in questione, indicando
le relative condizioni ed individuando nel 60% l’incremento massimo
delle tariffe;
che nell’odierna seduta il Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti nella relazione citata in premessa si richiama anche
all’intesa raggiunta con la regione Lombardia e formula la
conseguente proposta, confermando in 1.580 Meuro il valore dell’opera
al lordo dei ribassi d’asta ed al netto degli oneri imputati a TAV
S.p.a. e indicando in 1.235 Meuro il valore al netto di detti
ribassi;
Delibera:
1. Il limite di spesa del «collegamento autostradale di connessione
tra le citta’ di Milano e Brescia», il cui progetto preliminare e’
stato approvato – con prescrizioni – da questo Comitato con la
delibera n. 93/2005, e’ confermato in 1.580 Meuro.
Tale valore e’ al lordo dei presumibili ribassi d’asta sulle voci a
base d’appalto ed e’ comprensivo – oltre che delle spese compensative
indicate nel quadro economico della relazione istruttoria prodotta
dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in vista
dell’approvazione del suddetto progetto preliminare – anche dei
sovraccosti di cui alla «presa d’atto»: il valore dell’intervento, al
netto dei ribassi d’asta, viene stimato in 1.235,17 Meuro.
2. L’ANAS S.p.a. provvedera’ a redigere u…

[Continua nel file zip allegato]

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

Edilone.it