Circolare 17/05/1994 | Edilone.it

Circolare 17/05/1994

Circolare 17/05/1994 - Ministero dell'ambiente - Circolare in merito ai depositi assoggettati al decreto ministeriale 20 maggio 1991 sui rischi di incidenti rilevanti connessi con determinate attività industriali. Gazzetta Ufficiale 02/06/1994 n. 127

Circolare 17/05/1994
Ministero dell’ambiente – Circolare in merito ai
depositi assoggettati al decreto ministeriale 20 maggio 1991 sui
rischi di incidenti rilevanti connessi con determinate attività
industriali.
Gazzetta Ufficiale 02/06/1994 n. 127

Con riferimento
all’applicazione del decreto ministeriale 20-5-1991 ed alla circolare
del Ministero dell’ambiente del 30 dicembre 1993, n.0029/032/CCL, in
merito ai depositi assoggettati al citato decreto ministeriale si
specifica quanto segue.

1. Errata-corrige.
Il titolo del punto 3
della circolare del Ministero dell’ambiente del 30-12-1993,
n.0029/93/032/CCL, è modificato come segue: “3. Depositi diversi
assoggettati al decreto ministeriale 20-5-1991”.

2. Esclusioni.
La
disciplina dei rischi di incidenti rilevanti non si applica al
trasporto di sostanze e preparati pericolosi su strada, per ferrovia,
per via fluviale o marittima o aerea.

3. Depositi diversi
assoggettati agli obblighi del decreto del Presidente della Repubblica
17-5-1988, n.175.
Sono classificati come luoghi utilizzati per
depositi diversi di sostanze e preparati pericolosi nella tipologia e
nelle quantità individuate dal decreto ministeriale 20-5-1991:
– scali
merci terminali di ferrovia;
– porti marittimi;
– porti fluviali;

interporti;
– scali merci aeroportuali;
– campi boe di travaso.

4.
Responsabilità.
Il titolare degli adempimenti previsti dalla normativa
vigente si deve identificare nel soggetto o che ha autorità o che
gestisce i luoghi e le aree definite al punto 3.

5. Contenuti della
notifica.
Ai fini della predisposizione dei contenuti della notifica
relativa ai luoghi ed alle aree definite al punto 3 restano valide le
modalità stabilite dal decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 31-3-1989, secondo la linea guida di cui all’allegato I alla
presente circolare.
L’analisi di cui all’allegato II al decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri 31-3-1989, potrà essere
richiesta eventualmente in fase istruttoria o comunque sulla base di
criteri di cui all’art.12 del decreto del Presidente della Repubblica
del 17-5-1988, n.175.

6. Contenuti della dichiarazione.
Ai fini della
predisposizione dei contenuti della dichiarazione relativa ai luoghi
ed alle aree definite al punto 3, in attesa delle modalità stabilite
dall’art.13, comma 1, lettera B), del decreto del Presidente della
Repubblica n.175/1988, restano valide le modalità stabilite dal
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31-3-1989, secondo
la linea guida di cui all’allegato II della presente
circolare.
L’analisi di cui all’allegato II al decreto del Presidente
del Consiglio dei Ministri 31-3-1989, potrà essere eventualmente
richiesta con le modalità di cui all’art.13, primo comma, lettera B),
del decreto del Presidente della Repubblica n.175/1988.

(Si omettono
gli allegati).

Circolare 17/05/1994

Edilone.it