Circolare 16/12/1999 | Edilone.it

Circolare 16/12/1999

Circolare 16/12/1999 n. 349 - Ministero dei lavori pubblici - Decreto del Presidente della Repubblica n. 246 del 21 aprile 1993, art. 8, comma 6 - Concessione ai laboratori per lo svolgi mento delle prove geotecniche sui terreni e sulle rocce ed il rilascio dei relativi certificati ufficiali. Gazzetta Ufficiale 23/03/2000 n. 69

Circolare 16/12/1999 n. 349
Ministero dei lavori pubblici – Decreto
del Presidente della Repubblica n. 246 del 21 aprile 1993, art. 8,
comma 6 – Concessione ai laboratori per lo svolgi mento delle prove
geotecniche sui terreni e sulle rocce ed il rilascio dei relativi
certificati ufficiali.
Gazzetta Ufficiale 23/03/2000 n. 69

i
laboratori ufficiali

Al magistrato alle acque

Al magistrato per il
Po

Ai provveditori alle OO.PP. e, per conoscenza:

Al Ministero degli
interni – Gabinetto

Al Ministero della giustizia – Gabinetto

Il
decreto del Presidente della Repubblica n. 246 del 21 aprile 1993 di
attuazione della direttiva n. 89/106/ CEE sui prodotti da costruzione,
al comma 6, dell’art. 8, che tratta degli organismi di certificazione,
ispezione e prova e del loro accreditamento, nel precisare che
«Restano ferme le competenze del Ministero dei lavori pubblici e del
consiglio superiore dei lavori pubblici per l’applicazione dell’art.
20 della legge 5 novembre 1971, n. 1086», ha prescritto che
«L’autorizzazione prevista da detto articolo riguarderà altresì le
prove geotecniche sui terreni e sulle rocce».

Per il settore delle
prove geotecniche l’attività di esecuzione di prove in sito e/o in
laboratorio è stata finora svolta al di fuori di qualsiasi controllo,
da parte di questo Ministero o di altri organismi dello Stato, che
potesse garantire una sufficiente affidabilità ai risultati
forniti.

Il progresso delle conoscenze maturate sia in ambito
scientifico nazionale ed internazionale che durante l’esecuzione di
importanti opere di ingegneria, ha sempre più evidenziato l’importanza
che riveste la corretta esecuzione delle prove geotecniche al fine di
garantire la necessaria affidabilità alla caratterizzazione del
comportamento meccanico dei terreni, sia per la sicurezza delle opere
che per le relative valutazioni di carattere economico. Tali esigenze,
atteso anche il moltiplicarsi di strutture operanti in questo settore,
alcune delle quali prive di qualsiasi sistema di controllo di qualità,
hanno reso sempre più necessaria l’introduzione di una
regolamentazione tecnico-amministrativa anche per i laboratori
geotecnica.

Nell’ambito del nuovo quadro normativo si rende pertanto
necessaria la definizione di una apposita circolare che indichi i
requisiti richiesti nonché le modalità istruttorie finalizzate al
rilascio della concessione al laboratori che svolgono prove
geotecniche sui terreni e sulle rocce.

Per quanto attiene i contenuti
della suddetta circolare, il cui testo è qui allegato, si precisa che
la concessione è stata articolata in tre settori: quello delle prove
di laboratorio sui terreni, quello delle prove di laboratorio sulle
rocce ed infine quello delle prove geotecniche in sito. L’istanza di
concessione potrà riferirsi ad uno o più settori di prove.

Sono state
elencate, per ciascun settore le prove che ogni laboratorio deve
essere in grado di eseguire. In particolare per quel che riguarda le
terre, sono state inserite le prove di riconoscimento e determinazione
delle proprietà indice per la classificazione delle stesse, le
principali prove di caratterizzazione del comportamento meccanico dei
terreni, le prove di permeabilità, nonché le prove di compattazione.
Non sono state contemplate le prove di carattere dinamico sui
terreni.
…………..
<

Circolare 16/12/1999

Edilone.it