Circolare 10/06/1983 | Edilone.it

Circolare 10/06/1983

Circolare 10/06/1983 n. 94 - Legge 30 giugno 1960, n. 1676 - Cessione in proprietà degli alloggi per i lavoratori agricoli dipendenti. Organo competente a fissare i prezzi di cessione.

Circolare 10/06/1983 n. 94
Legge 30 giugno 1960, n. 1676 – Cessione in
proprietà degli alloggi per i lavoratori agricoli dipendenti. Organo
competente a fissare i prezzi di cessione.

Si comunica che la
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Affari regionali
– su richiesta di questo Ministero, motivata dai quesiti posti da
alcuni IACP, ha espresso il proprio parere in ordine alla
individuazione dell’organo competente a fissare i prezzi di riscatto
degli alloggi realizzati per i lavoratori agricoli dipendenti ai sensi
della legge 30-12-1960, n.1676.
In un primo momento si era ritenuto
che competenti a determinare il prezzo di cessione degli alloggi in
oggetto, dopo la soppressione dei Comitati provinciali ABILAG, operata
dall’art.12 del D.P.R. 30-12-1972, n.1036 non fossero le Regioni,
titolari, in virtù dell’art.93 del D.P.R. 24-7-1977, n.616, delle
generali funzioni di programmazione e di coordinamento degli organismi
operanti nel settore dell’edilizia residenziale pubblica, bensì gli
IACP ai sensi dell’art.3 della legge 19-1-1974, n.9, partendo
dall’assunto che la determinazione del prezzo di riscatto rientrasse
fra le funzioni di completamento dei programmi di intervento relativi
alla legge n.1676 del 1960, affidate agli IACP stessi.
Al riguardo,
invece, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha espresso il parere
che, nell’ambito del trasferimento delle funzioni amministrative
statali in materia di edilizia residenziale pubblica operata dal
citato art.93 della legge n.616, debbano ricomprendersi anche le
funzioni proprie dei Comitati provinciali ABILAG, rispondendo
l’attribuzione fatta agli IACP, dell’art.3 della legge 19-1-1974, n.9,
esclusivamente all’immanente e temporanea esigenza di completare i
programmi avviati dai soppressi Comitati.
Pertanto, dovendosi
affermare la globalità del trasferimento delle funzioni operata dalla
legge 24-7-1977, n.616 e ribadito dal dettato normativo della
successiva legge 5-8-1978, n.457, fatta eccezione per le riserve
statali espressamente enumerate nelle citate leggi, spetta alle
Regioni fissare i prezzi di cessione in proprietà degli alloggi
realizzati ai sensi della legge 30-12-1960, n.1676. Le Regioni,
comunque possono delegare, nell’ambito delle proprie attribuzioni,
eventualmente anche agli stessi IACP l’esercizio delle funzioni di cui
trattasi
Si precisa che, alle cessioni in oggetto, deve sempre essere
applicato lo schema di contratto già utilizzato in relazione alle
specifiche fattispecie dei diversi tipi di assegnazione previsti
dall’art.11 della legge n.1676, con le integrazioni di cui all’art.20
della legge 8-8-1977, n.513.
Ovviamente, per quanto attiene alla
cessione in proprietà di alloggi per lavoratori agricoli già assegnati
in locazione semplice, si applica la normativa prevista dagli artt.
27, 28 e 29 della citata legge n.513.

Circolare 10/06/1983

Edilone.it