Circolare 10/04/1997 | Edilone.it

Circolare 10/04/1997

Circolare 10/04/1997 n. 65 - Ministero dei lavori pubblici - Istruzioni per l'applicazione delle "Norme tecniche per le costruzioni in zone sismiche" di cui al D.M. 16-1-1-1996.

Circolare 10/04/1997 n. 65
Ministero dei lavori pubblici – Istruzioni
per l’applicazione delle “Norme tecniche per le costruzioni in zone
sismiche” di cui al D.M. 16-1-1-1996.

B – CRITERI GENERALI DI
PROGETTAZIONE

B.1. Disposizioni preliminari
Preliminare a qualsiasi
decisione sul tipo di analisi da adottare (statica o dinamica) o a
qualsiasi altra decisione riguardante la modellazione della struttura,
è l’individuazione degli elementi non strutturali che, per
rigidezza e resistenza, sono in grado di collaborare con la struttura
nel sopportare le azioni sismiche o comunque possono indurre nella
struttura comportamenti indesiderati. Comportamenti di tal genere
possono, ad esempio, essere indotti in una struttura intelaiata, in
cemento armato o metallica, dalla presenza di pannelli di muratura, o
di altro materiale non strutturale, inseriti tra le maglie dei telai a
formare telai tamponati distribuiti in modo non simmetrico in pianta
e/o in elevazione, quando tale presenza alteri in misura significativa
la rigidezza della nuda ossatura. In tal caso il progettista valuterà
l’opportunità di analizzare l’edificio nel suo insieme
utilizzando due modelli strutturali, con o senza pannelli,
dimensionando poi gli elementi strutturali per la più severa delle due
condizioni. Un possibile modello di calcolo per tenere conto della
presenza di pannelli in un telaio è riportato nell’Allegato
2.
Per l’impostazione e la redazione della relazione di calcolo
della struttura può farsi utile riferimento alle Istruzioni C.N.R. –
10024/86 “Analisi di strutture mediante l’elaboratore:
impostazione e redazione della relazione di calcolo”.
……

Circolare 10/04/1997

Edilone.it