CENTRO NAZIONALE PER L'INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE | Edilone.it

CENTRO NAZIONALE PER L’INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

CENTRO NAZIONALE PER L'INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - COMUNICATO: Avviso per la presentazione delle offerte di riuso e per la realizzazione del catalogo delle soluzioni di e-Government (GU n. 253 del 27-10-2004)

CENTRO NAZIONALE PER L’INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

COMUNICATO

Avviso per la presentazione delle offerte di riuso e per la
realizzazione del catalogo delle soluzioni di e-Government

Premesso che:
per «primo avviso» si intende l’avviso per la «selezione di
progetti proposti dalle regioni e dagli enti locali per l’attuazione
dell’e-Government», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 78 del
3 aprile 2002;
per «progetti cofinanziati dal primo avviso di e-Government»,
si intendono i progetti riportati negli allegati A e B del decreto
del Ministro per l’innovazione e le tecnologie 14 novembre 2002,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 51 del 3 gennaio 2003;
per «soluzione di e-Government» si intende l’insieme delle
componenti tecnologiche e organizzative necessarie all’erogazione di
un servizio, o di un insieme omogeneo di servizi, rivolti a cittadini
e a imprese;
per «offerta di riuso» si intende un insieme di soluzioni
relative ad un progetto cofinanziato nell’ambito del primo avviso,
proposte al riuso secondo quanto descritto nel presente avviso;
per «catalogo delle soluzioni di e-Government» (di seguito
indicato «catalogo») si intende l’insieme delle soluzioni contenute
nelle offerte di riuso presentate e validate secondo quanto descritto
nel presente avviso;
per «progetto di riuso» si intende un progetto di sviluppo di
servizi di e-Government realizzati mediante il riuso di una o piu’
soluzioni disponibili a catalogo.
Emana
il seguente avviso:
Art. 1.
Obiettivi generali
1. Il presente avviso ha l’obiettivo, in conformita’ con quanto
previsto nel documento «L’e-Government nelle regioni e negli enti
locali: II fase di attuazione» – approvato nella seduta della
Conferenza unificata del 26 novembre 2003 – Linea di azione 2
«Diffusione territoriale dei servizi per cittadini e imprese» di
definire le modalita’ di presentazione e validazione delle offerte di
riuso delle soluzioni relative ai progetti cofinanziati dal primo
avviso di e-Government.
2. L’insieme delle offerte di riuso presentate e validate in
forza del presente avviso costituisce il catalogo, che viene messo a
disposizione delle regioni e degli enti locali per la presentazione e
la realizzazione di «progetti di riuso», i quali saranno oggetto di
presentazione, selezione e finanziamento successivi.
3. L’inserimento delle soluzione nel catalogo non comporta alcun
finanziamento.
4. Le modalita’ di presentazione e di valutazione dei progetti di
riuso verranno definite con successivo avviso.

Art. 2.
Soggetti ammessi
1. Sono ammessi a presentare offerte di riuso gli enti
coordinatori dei progetti cofinanziati nel primo avviso, che abbiano
sviluppato servizi per cittadini e imprese.
2. In caso di indisponibilita’ del coordinatore, le offerte di
riuso possono essere presentate da uno degli enti dell’aggregazione,
con il consenso dell’aggregazione stessa.

Art. 3.
Caratteristiche di una offerta di riuso
1. Una offerta di riuso deve descrivere con un adeguato livello
di dettaglio le soluzioni che vengono candidate al riuso.
2. Ogni soluzione candidata al riuso deve indicare, in
particolare:
a) i servizi (descrizione dei servizi e delle modalita’ con cui
gli stessi vengono erogati);
b) la componente tecnologica (descrizione dell’architettura
tecnologica necessaria per l’erogazione dei servizi e delle
funzionalita’ da questa offerte). Devono essere indicate con
chiarezza le componenti non proprietarie (disponibili gratuitamente
al riuso) e quelle di proprieta’ di fornitori, nonche’ le modalita’
di gestione dell’infrastruttura tecnologica;
c) la componente organizzativa (descrizione del processo
organizzativo finalizzato all’erogazione dei servizi, con
l’individuazione delle strutture organizzative interessate e le
eventuali istituzioni/organizzazioni esterne coinvolte);
d) l’amministrazione, tra quelle costituenti l’aggregazione
originaria, che assume il ruolo di referente per la soluzione.
3. Ogni soluzione deve essere classificata in conformita’ a
quanto descritto nell’allegato A al presente avviso.
4. L’offerta di riuso puo’ indicare miglioramenti ed estensioni
che il progetto originario intende realizzare nel caso in cui le
soluzioni da esso offerte convergano in un progetto di riuso.

Art. 4.
Modalita’ di presentazione delle offerte di riuso
1. Le offerte di riuso devono essere redatte mediante la
modulistica predisposta dal CNIPA e seguendo la guida alla
compilazione riportata nell’allegato B; la modulistica e la guida
sono disponibili sui siti web:
http://www.innovazione.gov.it
http://www.cnipa.gov.it
http://www.crcitalia.it
2. Le offerte di riuso devono essere sottoscritte con firma
digitale dal responsabile del progetto e devono essere inviate al
CNIPA, all’indirizzo di posta elettronica riuso@cnipa.it, entro
sessanta giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, secondo le modalita’
descritte nella «Guida alla presentazione delle offerte di riuso»
(allegato C).

Art. 5.
Ammissibilita’ delle offerte di riuso
1. Le offerte di riuso sono ammissibili se:
a) sono riferite ad uno dei progetti cofinanziati nel primo
avviso;
b) sono state presentate da uno dei soggetti di cui all’art. 2;
c) sono state presentate mediante la modulistica di cui
all’art. 4.

Art. 6.
Modalita’ di validazione delle offerte di riuso
1. La validazione delle offerte di riuso, al fine della loro
inclusione nel catalogo, e’ effettuata dalla commissione di
valutazione di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 14 febbraio 2002, con il supporto del CNIPA per
l’istruttoria tecnica.
2. La validazione ha l’obiettivo di garantire la chiarezza e la
completezza dell’offerta presentata e consiste nella verifica della
documentazione fornita e nell’esame del livello di dettaglio
dichiarato dal proponente in fase di presentazione dell’offerta di
riuso.
3. Per le offerte di riuso che non raggiungano un adeguato
livello di dettaglio puo’ essere richiesta una integrazione della
documentazione. Tale integrazione deve essere fornita dai proponenti
entro sette giorni solari dalla data di formale richiesta della
stessa da parte del CNIPA.

Art. 7.
Realizzazione del catalogo
1. Le offerte di riuso che superano con successo la validazione
di cui al precedente art. 6 sono inserite nel catalogo delle
soluzioni di e-Government.
2. Il catalogo, al fine di consentire ampia e trasparente
informazione sulle opportunita’ di riuso, e’ reso disponibile sul
sito web: http://www.cnipa.gov.it
3. Il catalogo e’ consultabile mediante opportune funzioni di
ricerca che ne consentono una piena fruizione.
4. Le soluzioni a catalogo potranno essere utilizzate per la
presentazione dei progetti di riuso solo dopo il superamento con
successo della prima verifica di monitoraggio da parte del relativo
progetto.

Art. 8.
Documenti e informazioni
1. La modulistica, gli allegati A, B e C, i documenti di
riferimento e qualunque altra informazione relativa al presente
avviso sono disponibili agli indirizzi:
http://www.innovazione.gov.it
http://www.cnipa.gov.it
http://www.crcitalia.it
2. Per fornire chiarimenti sul testo dell’avviso e sugli allegati
e’ istituito un servizio di help desk. Il servizio di help desk opera
esclusivamente per via telematica all’indirizzo
http://www.crcitalia.it.

CENTRO NAZIONALE PER L’INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Edilone.it