Basilicata L.R. 11 gennaio 2017, n. 1 (tutela del territorio, irrigazione, bonifica) | Edilone.it

Basilicata L.R. 11 gennaio 2017, n. 1 (tutela del territorio, irrigazione, bonifica)

Nuova disciplina in materia di bonifica integrale, irrigazione e tutela del territorio (B.U. 16 gennaio 2017, n. 1)

(Omissis)
Art. 3 Piano generale di bonifica, di irrigazione e di tutela del territorio rurale e di salvaguardia ambientale.
In vigore dal 31 gennaio 2017
1. Entro un anno dall’entrata in vigore della presente legge, il Consiglio regionale, su proposta della Giunta regionale, approva il piano generale di bonifica, di irrigazione e di tutela del territorio rurale.
2. Il Piano definisce:
a) lo stato di fatto, le problematiche e le prospettive della bonifica, dell’irrigazione e del territorio rurale;
b) l’ipotesi di riordino irriguo;
c) gli indirizzi generali e le linee fondamentali dell’azione della Regione;
d) le modalità e i contenuti di coordinamento con gli strumenti di pianificazione della Regione e degli enti locali;
e) le principali attività, opere e interventi da attuare con i tempi e le risorse di massima necessari;
f) le linee per le proposte e le indicazioni di competenza della Regione relative ai piani di bacino di cui all’art. 65 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 e alla disciplina generale per la tutela delle acque contenuta nello stesso decreto legislativo;
g) le linee e le azioni principali nel campo della ricerca, della sperimentazione e delle attività conoscitive, formative e divulgative;
h) le linee e le azioni di salvaguardia ambientale, tra cui gli interventi di forestazione.
3. Il Dipartimento regionale competente in materia di Politiche agricole, previa conferenza di servizi istruttoria con i competenti Uffici del Dipartimento preposto alle Politiche ambientali, Urbanistica ed Infrastrutture predispone e propone alla Giunta regionale, con il supporto tecnico del Consorzio di bonifica, il piano e ne dispone la pubblicazione sul BUR e, prima dell’invio al Consiglio regionale, lo sottopone agli altri enti pubblici interessati che possono presentare proposte e osservazioni entro sessanta giorni dalla pubblicazione. Il Consiglio regionale, in sede di definitiva approvazione, accoglie le osservazioni ovvero le rigetta previa motivazione.
4. Il Piano di cui al comma 1 è attuato mediante programmi triennali delle attività di bonifica ed irrigazione predisposti dal Consorzio di bonifica ed approvati dalla Giunta regionale in funzione delle disponibilità finanziarie proprie del Consorzio e delle assegnazioni di fondi regionali, statali e comunitari.
5. Su motivata richiesta del Consorzio di bonifica il programma triennale può essere modificato o integrato dalla Giunta regionale sempreché la modifica o l’integrazione sia coerente con il Piano generale.
6. Nell’elaborazione e attuazione delle attività di pianificazione e di programmazione concernente l’assetto del territorio la Regione e gli enti locali, nel rispetto delle competenze stabilite dalla legislazione in materia, tengono conto del piano generale di bonifica, di irrigazione e di tutela del territorio rurale di cui al comma 1 e prevedono norme di salvaguardia degli impianti di bonifica irrigua e idraulica esistenti.
7. La Giunta regionale autorizza il Consorzio di bonifica a eseguire interventi non previsti nel programma triennale, se questi si rendono necessari in conseguenza di calamità naturali e di eventi imprevedibili, per garantire la funzionalità delle opere di bonifica e di irrigazione, per evitare danni alle medesime e, in generale, a persone e immobili.
8. La Giunta regionale può, tramite concessione, affidare al Consorzio di bonifica l’attuazione di progetti speciali anche in deroga al Piano ed al piano triennale.
9. Nelle more dell’approvazione del Piano gli interventi di cui alla presente legge sono approvati dalla Giunta regionale sulla base dei progetti predisposti e presentati dal Consorzio di bonifica.
10. Gli interventi compresi nel Piano, nei programmi triennali o approvati ai sensi dei precedenti commi 6, 7 e 8, sono dichiarati urgenti ed indifferibili e l’espropriazione è disciplinata dalla vigente legislazione in materia.
(Omissis)
(Scaricare l’allegato)

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato
Basilicata L.R. 11 gennaio 2017, n. 1 (tutela del territorio, irrigazione, bonifica)

Edilone.it