AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 30 novembre 2005 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 30 novembre 2005

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 30 novembre 2005 - Proroga del termine di cui all'articolo 7, comma 7.4, della deliberazione 7 ottobre 2005, n. 212, per la cessione di capacita' produttiva virtuale. (Deliberazione n. 255/05). (GU n. 1 del 2-1-2006)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 30 novembre 2005

Proroga del termine di cui all’articolo 7, comma 7.4, della
deliberazione 7 ottobre 2005, n. 212, per la cessione di capacita’
produttiva virtuale. (Deliberazione n. 255/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 30 novembre 2005
Visti:
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 7 ottobre 2005, n. 212, come successivamente
modificata ed integrata (di seguito: deliberazione n. 212/05);
la lettera inviata da Enel Produzione S.p.a. (di seguito: Enel)
alla Direzione Energia Elettrica in data 21 novembre 2005 (prot.
Autorita’ 027798 del 23 novembre 2005) (di seguito: lettera 21
novembre 2005);
la lettera inviata da Enel alla Direzione Energia Elettrica in
data 24 novembre 2005 (prot. Autorita’ 28024 del 25 novembre 2005)
(di seguito: lettera 25 novembre 2005);
la lettera inviata dalla Direzione Energia Elettrica ad Enel in
data 28 novembre 2005 (protocollo Autorita’ GB/M05/4900/mpa) (di
seguito: lettera 28 novembre 2005);
la lettera inviata da Enel alla Direzione Energia Elettrica in
data 30 novembre 2005 (prot. Autorita’ 28465 del 30 novembre 2005)
(di seguito: lettera 30 novembre 2005).
Considerato che:
l’art. 7, comma 7.1, della deliberazione n. 212/05 prevede che
Enel concluda contratti di cessione di capacita’ produttiva virtuale
con controparti selezionate attraverso una o piu’ procedure
concorsuali, eventualmente articolate in sessioni multiple, per la
cessione di capacita’ produttiva virtuale;
l’art. 7, comma 7.4, della deliberazione n. 212/05 prevede che la
prima procedura concorsuale per la conclusione di contratti di
cessione di capacita’ produttiva virtuale debba concludersi entro il
30 novembre 2005;
l’art. 9, comma 9.3, della deliberazione n. 212/05 prevede che
Enel, in ciascuna procedura concorsuale, offra in vendita in sequenza
la capacita’ produttiva virtuale afferente a tutte le tipologie nella
propria disponibilita’, a partire dalle tipologie caratterizzate da
minori prezzi di esercizio del contratto e che le tipologie siano
individuate dalla medesima societa’, comprendendo in una stessa
tipologia tutte le unita’ di produzione rilevanti termoelettriche
caratterizzate da costi variabili di produzione simili;
l’art. 9, comma 9.4, prevede che Enel renda noti ai partecipanti
alla procedura concorsuale, al fine della formulazione delle loro
offerte, almeno i seguenti elementi:
a) il prezzo di esercizio per ciascuna tipologia e la relativa
regola di indicizzazione;
b) la capacita’ produttiva virtuale offerta in vendita per
ciascuna tipologia;
c) la capacita’ produttiva virtuale da assegnare;
l’art. 17, comma 17.1, lettera b), della deliberazione n. 212/05
prevede che Enel comunichi all’Autorita’ entro il 20 novembre 2005 il
premio di riserva relativo a ciascuna delle tipologie da offrire in
vendita;
con lettera 21 novembre 2005 Enel ha comunicato all’Autorita’ il
premio di riserva relativo ad una sola tipologia, denominata «gas a
basso rendimento», per la macrozona D;
gli uffici dell’Autorita’, vista la lettera 21 novembre 2005 e
l’avviso per la selezione di controparti per la stipula di contratti
di cessione di capacita’ produttiva virtuale per l’anno 2006
pubblicato da Enel nel proprio sito internet, con lettera 28 novembre
2005, hanno richiesto ad Enel di esplicitare nell’«Avviso di gara» le
modalita’ organizzative adottate (sessioni multiple), nonche’
l’apertura della sessione successiva con l’estensione dell’offerta di
capacita’ produttiva virtuale alla tipologia «olio» delineata nella
lettera 25 novembre 2005;
con lettera 30 novembre 2005 Enel ha chiesto una proroga al 2
dicembre 2005 del termine di cui all’art. 7, comma 7.4, della
deliberazione n. 212/05, fissato al 30 novembre 2005 e che tale
proroga non modifica sostanzialmente l’efficacia delle misure per la
promozione della concorrenza previste dalla medesima deliberazione.
Ritenuto che:
sia necessario che l’offerta di vendita di capacita’ produttiva
virtuale nella seconda sessione della prima procedura concorsuale
includa ciascuna tipologia per la quale la capacita’ produttiva
disponibile delle unita’ di produzione in essa ricomprese, incluse le
unita’ di punta, e’ superiore alla capacita’ considerata detraibile
ai sensi della deliberazione n. 212/05, con riferimento a detta
tipologia;
sia opportuno prorogare al 2 dicembre 2005 il termine di cui
all’art. 7, comma 7.4, della deliberazione n. 212/05;
Delibera:

1. di sostituire, all’art. 7, comma 7.4, della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 7 ottobre 2005, n.
212, come successivamente modificata ed integrata, le parole «trenta
(30) novembre» con le parole «due (2) dicembre»;
2. di trasmettere il presente provvedimento al Ministro delle
attivita’ produttive e a Enel produzione S.p.a.;
3. di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sul sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore dalla data della
sua prima pubblicazione.
Milano, 30 novembre 2005
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 30 novembre 2005

Edilone.it