AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 28 novembre 2005 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 28 novembre 2005

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 28 novembre 2005 - Disposizioni urgenti in materia di allocazione dei quantitativi di gas presso i punti di riconsegna condivisi del sistema di trasporto, di cui agli articoli 19 e 31 della deliberazione 29 luglio 2004, n. 138/04. (Deliberazione n. 249/05). (GU n. 1 del 2-1-2006)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 28 novembre 2005

Disposizioni urgenti in materia di allocazione dei quantitativi di
gas presso i punti di riconsegna condivisi del sistema di trasporto,
di cui agli articoli 19 e 31 della deliberazione 29 luglio 2004, n.
138/04. (Deliberazione n. 249/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 28 novembre 2005
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 17 luglio 2002, n. 137/02;
la delibera dell’Autorita’ 1° luglio 2003, n. 75/03 di
approvazione del codice di rete per il servizio di trasporto della
societa’ Snam Rete Gas S.p.a.;
la delibera dell’Autorita’ 12 dicembre 2003, n. 144/03, di
approvazione del codice di rete per il servizio di trasporto della
societa’ Societa’ Gasdotti Italia S.p.a.;
la deliberazione dell’Autorita’ 29 luglio 2004, n. 138/04 (di
seguito: deliberazione n. 138/04);
la determinazione del Direttore generale dell’Autorita’
13 dicembre 2004, n. 170/04;
la deliberazione dell’Autorita’ 21 giugno 2005, n. 121/05.
Considerato che:
la deliberazione n. 138/04 definisce garanzie di libero accesso
al servizio di distribuzione del gas naturale e norme per la
predisposizione dei codici di rete di distribuzione, ai sensi
dell’art. 24, comma 5, del decreto legislativo n. 164/00;
gli artt. 19 e 20 della deliberazione n. 138/04 modificano la
procedura di allocazione attualmente prevista nei codici di rete
delle imprese di trasporto, intesa come attribuzione dei quantitativi
di gas, su base giornaliera, agli utenti del servizio di trasporto
presenti presso i punti di riconsegna del sistema di trasporto
interconnessi con il sistema di distribuzione (di seguito: procedura
di allocazione);
in particolare, l’art. 19 della sopraccitata deliberazione
dispone le modalita’ con cui le imprese di distribuzione determinano
e trasmettono all’impresa di trasporto i dati relativi ai
quantitativi di gas degli utenti del servizio di distribuzione,
funzionali alla procedura di allocazione; e che l’art. 20 stabilisce
le modalita’ con le quali le imprese di trasporto provvedono ad
effettuare detta procedura di allocazione sulla base dei dati
ricevuti dalle imprese di distribuzione;
l’art. 31 della deliberazione n. 138/04 dispone che l’impresa di
trasporto rediga, trasmetta all’Autorita’, nonche’ dia comunicazione
sul proprio sito internet:
del protocollo di comunicazione in relazione ai dati che le
imprese di distribuzione trasmettono ai sensi dell’art. 19;
del piano per l’adeguamento del proprio sistema informativo ai
fini dell’applicazione della procedura di cui all’art. 20;
nonche’ prevede precise modalita’ e tempi per l’attuazione della
procedura di allocazione, in funzione del momento in cui l’impresa di
trasporto realizza e da’ comunicazione degli adempimenti di cui al
precedente alinea;
in ottemperanza agli obblighi di cui all’art. 31 della
deliberazione n. 138/04, le imprese di trasporto hanno predisposto
nel marzo 2005 il protocollo di comunicazione e il piano per
l’adeguamento del proprio sistema informativo, e che in base alla
tempistica delineata dal medesimo articolo la nuova procedura di
allocazione si applichera’ ai quantitativi riconsegnati a partire
da gennaio 2006;
Considerato inoltre che:
l’art. 11 della deliberazione n. 138/04 prevede che «le imprese
di distribuzione, in forma singola o associata, concordano con le
imprese di trasporto le procedure operative e gli scambi di
informazioni necessari all’ottimizzazione della gestione degli
impianti di distribuzione e delle reti di trasporto, nonche’ le
verifiche necessarie alla coerenza dei processi di accesso e di
erogazione del servizio di distribuzione con particolare riferimento
ai punti di riconsegna condivisi del sistema di trasporto»;
ai sensi dell’art. 11 della deliberazione n. 138/04 di cui al
precedente alinea, le imprese di distribuzione e le imprese di
trasporto hanno avviato tavoli di lavoro nel corso dei quali sono
stati individuati alcuni temi di carattere tecnico operativo
rilevanti, inerenti alla procedura di allocazione di cui agli
articoli 19 e 20 della medesima deliberazione;
in particolare, le imprese di trasporto e le associazioni delle
imprese di distribuzione, nell’ambito dei citati tavoli di lavoro,
hanno concordato proposte, trasmesse all’Autorita’ con distinte
comunicazioni, rispettivamente in data 25 ottobre 2005 (prot.
Autorita’ 25583 e 25588 del 28 ottobre 2005) e in data 28 ottobre
2005 (prot. Autorita’ 26083 del 3 novembre 2005), relative alla
procedura di allocazione di cui agli articoli 19 e 20 della
deliberazione n. 138/02 che prevedono, in merito alle modalita’ di
determinazione e trasmissione dei dati di cui all’art. 19:
la possibilita’ per le imprese di distribuzione di inviare i
dati relativi ai prelievi dei propri utenti stimati con dettaglio
giornaliero, qualora tali dati siano disponibili;
la facolta’ di applicare, limitatamente all’anno termico
2005-2006, criteri di stima dei dati semplificati, per consentire,
alle imprese di distribuzione non ancora in grado di attivare
meccanismi automatici di stima per la totalita’ dei punti di
riconsegna allacciati alle proprie reti, un adeguato periodo di tempo
entro il quale adeguare i propri sistemi informativi;
le proposte di cui al precedente alinea comportano la modifica
degli articoli 19 e 31 della deliberazione n. 138/04;
Ritenuto che:
sia necessario che la procedura di allocazione di cui alla
deliberazione n. 138/04 trovi attuazione nel rispetto delle modalita’
e nei tempi definiti dalla medesima deliberazione;
le proposte avanzate dalle imprese di distribuzione e dalle
imprese di trasporto di cui ai considerati ottimizzino la procedura
di allocazione prevista dalla deliberazione n. 138/04 senza
modificarne i principi, consentendone l’applicazione secondo le
modalita’ e nei tempi definiti dalla medesima deliberazione;
sia necessario modificare gli articoli 19 e 31 della
deliberazione n. 138/04 al fine di recepire le citate proposte delle
imprese e nel contempo di stabilire modalita’ transitorie valevoli
per l’anno termico 2005-2006, con le quali le imprese di
distribuzione determinano i dati di cui all’art. 19;
sia necessario prevedere che le imprese di trasporto modifichino
i propri codici di rete in relazione alle modifiche degli articoli di
cui al precedente alinea, al fine di rendere congruente la disciplina
dell’allocazione di cui ai propri codici di rete con le disposizioni
della deliberazione n. 138/04;
Delibera:

1. di modificare ed integrare la deliberazione dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) 29 luglio 2004,
n. 138/04 (di seguito: deliberazione n. 138/04), nei termini di
seguito indicati:
a. all’art. 19, i commi 1 e 2 sono modificati come segue:
«19.1 L’impresa di distribuzione determina i dati da comunicare
all’impresa di trasporto per le procedure di allocazione dei
quantitativi di gas tra gli utenti dei punti di riconsegna del
sistema di trasporto, con la seguente procedura:
a) per ogni utente del servizio di distribuzione, con
riferimento al totale dei punti di riconsegna correlati ad un singolo
punto di consegna, determina sulla base della tipologia:
il totale mensile dei prelievi basati su misure;
il totale mensile dei prelievi stimati;
il totale giornaliero dei prelievi misurati;
il totale giornaliero dei prelievi stimati;
b) individua nell’ambito dei valori mensili di cui alla
lettera a), le categorie d’uso di cui all’art. 7, comma 1;
c) individua il quantitativo su base mensile, o giornaliera
qualora disponibile, immesso dall’impresa di distribuzione a proprio
titolo.
I dati relativi ai prelievi presso punti di riconsegna con gruppi
di misura non dotati di correttore, sono riportati a condizioni
standard applicando un opportuno fattore di correzione.
«19.2 L’impresa di distribuzione trasmette all’impresa di
trasporto i dati di cui al comma 19.1, entro il quinto giorno
lavorativo e comunque non oltre il giorno nove del mese successivo a
quello cui si riferiscono i dati.»
b. all’art. 31 sono aggiunti i seguenti commi:
«31.8 Sino alla fine dell’anno termico 2005-2006, l’impresa di
distribuzione, in alternativa a quanto previsto all’art. 19, comma 1,
lettere a), b) e c) puo’ determinare i dati da comunicare all’impresa
di trasporto, per le procedure di allocazione dei quantitativi di gas
tra gli utenti dei punti di riconsegna del sistema di trasporto, con
la seguente modalita’:
a) per ogni utente del servizio di distribuzione, ad
esclusione dell’utente che alimenta il maggior numero di punti di
riconsegna, con riferimento al totale dei punti di riconsegna
dell’impianto di distribuzione correlati ad un singolo punto di
consegna, determina sulla base della tipologia:
il totale mensile dei prelievi basati su misure;
il totale mensile dei prelievi stimati;
il totale giornaliero dei prelievi misurati;
b) individua il quantitativo su base mensile immesso
dall’impresa …

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 28 novembre 2005

Edilone.it