AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 luglio 2002 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 luglio 2002

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 luglio 2002 Disposizioni in materia di tariffe per l'utilizzo dei terminali di GNL, in attuazione della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 30 maggio 2001, n. 120/01. (Deliberazione n. 128/02). (GU n. 176 del 29-7-2002)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 2 luglio 2002

Disposizioni in materia di tariffe per l’utilizzo dei terminali di
GNL, in attuazione della deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas 30 maggio 2001, n. 120/01. (Deliberazione n.
128/02).

L’AUTORITA’
PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 2 luglio 2002,
Premesso che:
l’art. 23, commi 2 e 3, del decreto legislativo 23 maggio 2000,
n. 164, di attuazione della direttiva 98/30/CE, recante norme comuni
per il mercato interno del gas naturale, a norma dell’art. 41 della
legge 17 maggio 1999, n. 144, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale –
serie generale – n. 142 del 20 giugno 2000 (di seguito: decreto
legislativo n. 164/2000) prevede che l’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) determini le tariffe per
l’utilizzo dei terminali di Gnl, in modo da assicurare una congrua
remunerazione del capitale investito;
con la deliberazione dell’Autorita’ 30 maggio 2001, n. 120,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 147 del
27 giugno 2001 (di seguito: deliberazione n. 120/01), l’Autorita’ ha
emanato criteri per la determinazione delle tariffe per il trasporto
e il dispacciamento del gas naturale e per l’utilizzo dei terminali
di gas naturale liquefatto (di seguito: Gnl);
con la deliberazione 2 luglio 2002, n. 127/02 recante rettifiche
di errori materiali della deliberazione 30 maggio 2001, n. 120/01 (di
seguito: deliberazione n. 127/02), l’Autorita’ ha rettificato alcuni
articoli della deliberazione n. 120/01, in quanto viziati da errori
materiali;
ai sensi dell’art. 12, comma 2, della deliberazione n. 120/01, ai
fini della determinazione delle tariffe relative all’anno termico
2002-2003, entro il 31 marzo 2002, le imprese di rigassificazione
sottopongono all’Autorita’:
a) i ricavi RLC, aggiornati in base all’art. 11;
b) i ricavi RLP e i corrispettivi integrativi di
rigassificazione CVLP;
c) le proposte tariffarie relative al secondo anno termico del
periodo regolazione;
ai sensi dell’art. 12, comma 5, della deliberazione n. 120/01, le
proposte si intendono approvate, qualora l’Autorita’ non si pronunci
in senso contrario entro novanta giorni dal loro ricevimento;
ai sensi dell’art. 12, comma 6, della deliberazione n. 120/01,
entro quindici giorni dalla data di approvazione della tariffe da
parte dell’Autorita’, le imprese di rigassificazione pubblicano i
corrispettivi che rimangono in vigore per tutto l’anno termico
successivo;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo n. 164/2000;
Visti:
la deliberazione dell’Autorita’ n. 120/01;
la deliberazione dell’Autorita’ n. 193/01;
la deliberazione dell’Autorita’ n. 127/02;
Considerato che:
in data 28 marzo 2002 (prot. Autorita’ n. 006786 del 28 marzo
2002), la societa’ GNL Italia S.p.a. ha trasmesso all’Autorita’ una
comunicazione concernente i ricavi di riferimento, i corrispettivi
integrativi di rigassificazione e la relativa proposta tariffaria per
l’anno termico 2002-2003;
in data 24 giugno 2002 (prot. Autorita’ CDM/M02/2331/rc), gli
uffici dell’Autorita’ hanno inviato alla societa’ GNL Italia S.p.a.
richieste di approfondimenti relativamente alla precedente
comunicazione dei ricavi di riferimento, ai sensi della deliberazione
n. 120/01;
la societa’ GNL Italia S.p.a., in data 26 giugno 2002 (prot.
Autorita’ n. 013560 del 27 giugno 2002), ha provveduto a trasmettere
all’Autorita’ gli approfondimenti richiesti, integrazioni e una nuova
proposta relativa al calcolo dei ricavi di riferimento e alla tariffa
di rigassificazione;
Ritenuto che sia opportuno dare certezza alle imprese e agli utenti
del sistema approvando la proposta tariffaria trasmessa all’Autorita’
in applicazione della deliberazione n. 120/01;
Delibera:
Art. 1.
Definizioni
1.1. Ai fini del presente provvedimento si applicano le definizioni
dell’art. 1 della deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas 30 maggio 2001, n. 120/01, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 147 del 27 giugno 2001 (di
seguito: deliberazione n. 120/01).

Art. 2.
Verifica della proposta tariffaria per l’anno termico 2002-2003
2.1. E’ approvata la proposta di cui all’art. 12, comma 2, della
deliberazione n. 120/01, presentata dalla societa’ GNL Italia S.p.a.
per l’anno termico 2002-2003, avente ad oggetto la tariffa di
rigassificazione, riportata nella tabella 1 parte integrante e
sostanziale del presente provvedimento, e i ricavi RLC e RLP.

Art. 3.
Pubblicazione delle tariffe
3.1. La societa’ GNL Italia pubblica, anche nel proprio sito
Internet, la tariffa di rigassificazione, e contestualmente
informazioni atte ad assicurare trasparenza e parita’ di trattamento
tra gli utenti.
3.2. Il presente provvedimento viene pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana e nel sito Internet
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(www.autorita.energia.it) ed entra in vigore dalla data della sua
pubblicazione.
Di conferire mandato al presidente per gli adempimenti a seguire.
Milano, 2 luglio 2002
Il presidente: Ranci

Tabella 1
TARIFFA DI RIGASSIFICAZIONE PER L’UTILIZZO DEL TERMINALE DI
PANIGAGLIA DI GNL ITALIA S.P.A. (anno termico 2002-2003)*

1.1. Corrispettivo unitario| |
di impegno associato ai | |
quantitativi di GNL | |
scaricato |CQS (euro/a/mc liquido) |3,609349
———————————————————————
1.2. Corrispettivo unitario| |
associato agli approdi |CNA (euro/numero di approdi|
contrattuali |in un anno) |17.007,119989
———————————————————————
1.3. Corrispettivi unitari | |
variabili per l’energia | |
associata ai volumi | |
rigassificati |CVL (euro/GJ) |0,064737
———————————————————————
|CVLP (euro/GJ) |0,001250
———————————————————————
1.4. Perdite |per mc rigassificato |2%

(*) Aggiornamento, ai sensi dell’art. 11 della deliberazione n.
120/01, della tariffa di rigassificazione di cui alla tabella 3 della
delibera dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 7 settembre
2001, n. 193/01.

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 luglio 2002

Edilone.it