AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005 - Modifica dello schema di convenzione allegato alla deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 23 febbraio 2005, n. 34/05, in materia di ritiro dell'energia elettrica. (Deliberazione n. 256/05). (GU n. 304 del 31-12-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

Modifica dello schema di convenzione allegato alla deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 23 febbraio 2005, n.
34/05, in materia di ritiro dell’energia elettrica. (Deliberazione n.
256/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 2 dicembre 2005;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999);
il decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 (di seguito:
decreto legislativo n. 387/2003);
la legge 23 agosto 2004, n. 239 (di seguito: legge n. 239/2004);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 19 marzo 2002, n. 42/02, come modificata ed
integrata dalla deliberazione dell’Autorita’ 11 novembre 2004, n.
201/04 (di seguito: deliberazione n. 42/02);
la deliberazione dell’Autorita’ 23 febbraio 2005, n. 34/05, come
modificata e integrata dalla deliberazione dell’Autorita’ 24 marzo
2005, n. 49/05, dalla deliberazione dell’Autorita’ 6 aprile 2005, n.
64/05 e dalla deliberazione dell’Autorita’ 29 luglio 2005, n. 165/05
(di seguito: deliberazione n. 34/05);
Considerato che:
il riconoscimento della qualifica di cogenerazione ai sensi della
deliberazione n. 42/02 e’ basato su dati di esercizio a consuntivo
dell’anno solare precedente e non su dati di esercizio attesi per
l’anno corrente;
il riconoscimento della qualifica di cogenerazione sulla base dei
dati di esercizio attesi e’ stato ammesso dalla deliberazione n.
201/04 solo ai fini del riconoscimento del beneficio della priorita’
di dispacciamento;
pertanto la deliberazione n. 201/04 riconosce ex-ante, qualora ne
ricorrano le condizioni, per periodi di tempo limitati e a fronte del
pagamento di corrispettivi in caso di mancato rispetto degli indici
previsti dalla deliberazione n. 42/02, la sola priorita’ di
dispacciamento e non la qualifica di cogenerazione a tutti gli
effetti, prevedendo altresi’ sanzioni nel caso di utilizzo, senza
titolo, della priorita’ di dispacciamento;
l’art. 4, comma 4.2, della deliberazione n. 42/02 prevede che i
produttori, per ogni sezione di produzione combinata di energia
elettrica e calore per cui intendono avvalersi dei benefici previsti
per la cogenerazione dal decreto legislativo n. 79/99, trasmettano
alla societa’ Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.a.,
ora Gestore del sistema elettrico GRTN S.p.a., entro il 31 marzo di
ogni anno, la dichiarazione attestante le condizioni per il
riconoscimento della produzione combinata di energia elettrica e
calore come cogenerazione di cui alla deliberazione n. 42/02;
l’art. 4, sesto capoverso, dello schema di convenzione allegato
alla deliberazione n. 34/05, prevede che il produttore trasmetta al
gestore di rete cui l’impianto e’ collegato, entro il termine
previsto dall’art. 4, comma 4.2, della deliberazione n. 42/02, copia
della dichiarazione relativa alle condizioni per il riconoscimento
della produzione combinata di energia elettrica e calore come
cogenerazione inviata al Gestore della rete di trasmissione nazionale
ai sensi del medesimo art. 4, comma 4.2;
alcuni soggetti produttori, titolari di impianti di cogenerazione
per i quali non e’ stata presentata la dichiarazione di cogenerazione
entro il 31 marzo, in quanto caratterizzati da una produzione annua
inferiore a 100 GWh o non interessati ad accedere ai benefici
previsti per la cogenerazione dal decreto legislativo n. 79/1999,
hanno segnalato l’impossibilita’ di avvalersi del prezzo di ritiro
previsto dalla deliberazione n. 34/05 per gli impianti di
cogenerazione che soddisfano i criteri di cui alla deliberazione n.
42/02 nel periodo intercorrente tra la richiesta di ritiro
dell’energia elettrica ai sensi della deliberazione n. 34/05 e la
fine dell’anno;
l’art. 4, settimo capoverso, dello schema di convenzione allegato
alla deliberazione n. 34/05, prevede che qualora, sulla base dei dati
di esercizio a consuntivo dell’anno solare precedente, non e’
soddisfatta la definizione di cogenerazione ai sensi della
deliberazione n. 42/02, il produttore emetta note di credito a
compensazione dei maggiori corrispettivi fatturati, senza precisare
la possibilita’ per il gestore di rete di effettuare conguagli
qualora il produttore abbia percepito un prezzo inferiore a quello
spettante;
Ritenuto opportuno prevedere che:
durante il primo periodo di esercizio, il prezzo di cui all’art.
4, comma 4.3, lettera b), della deliberazione n. 34/05 venga
riconosciuto in acconto, salvo conguaglio, l’anno successivo, con il
prezzo di cui all’art. 4, comma 4.3, lettera a), della deliberazione
n. 34/05 qualora, sulla base dei dati di esercizio a consuntivo del
medesimo primo periodo di esercizio, sia soddisfatta la definizione
di cogenerazione di cui alla deliberazione n. 42/02;
ai soli fini dell’applicazione della deliberazione n. 34/05, la
dichiarazione di cui all’art. 4, commi 4.1 e 4.2, della deliberazione
n. 42/02 possa essere inoltrata al Gestore della rete di trasmissione
nazionale e al gestore di rete cui l’impianto e’ collegato anche dopo
la scadenza del 31 marzo, prevista dall’art. 4, comma 4.2, della
deliberazione n. 42/02, e comunque non oltre il 31 dicembre del
medesimo anno;
il gestore di rete cui l’impianto e’ collegato effettui i
necessari conguagli, sulla base della dichiarazione di cui all’art.
4, commi 4.1 e 4.2, della deliberazione n. 42/02 e dell’esito delle
verifiche di cui all’art. 5 della medesima deliberazione;
il produttore emetta note di credito a compensazione dei maggiori
corrispettivi fatturati, qualora, a seguito della presentazione della
dichiarazione di cui al precedente alinea, abbia fatturato
corrispettivi maggiori di quelli spettanti, fermo restando quanto
previsto dall’art. 10 dello schema di convenzione allegato alla
deliberazione n. 34/05;
Delibera:
1. All’art. 4, quinto capoverso, dello schema di convenzione
allegato alla deliberazione n. 34/05, dopo la frase: «il prezzo di
cui all’art. 4, comma 4.3, lettera b), della deliberazione n. 34/05,
durante il periodo di collaudo, come definito dall’art. 1, comma 1,
lettera w1), della deliberazione dell’Autorita’ 19 marzo 2002 n.
42/02, come successivamente modificata e integrata (di seguito:
deliberazione n. 42/02), e durante il primo periodo di esercizio,
come definito dall’art. 2, comma 2, della deliberazione
dell’Autorita’ 11 novembre 2004, n. 201/04», viene aggiunta la
seguente: «Durante il primo periodo di esercizio, il prezzo di cui
all’art. 4, comma 4.3, lettera b), della deliberazione n. 34/05 viene
riconosciuto in acconto, salvo conguaglio, l’anno successivo, con il
prezzo di cui all’art. 4, comma 4.3, lettera a), della deliberazione
n. 34/05 qualora, sulla base dei dati di esercizio a consuntivo del
medesimo primo periodo di esercizio, e’ soddisfatta la definizione di
cogenerazione di cui alla deliberazione n. 42/02.».
2. All’art. 4, sesto capoverso, dello schema di convenzione
allegato alla deliberazione n. 34/05, la frase: «il Produttore
trasmette al Gestore, entro il termine di cui all’art. 4, comma 4.2,
della deliberazione n. 42/02, copia della dichiarazione inviata al
Gestore della rete di trasmissione nazionale ai sensi del medesimo
art. 4, comma 4.2, della deliberazione n. 42/02, relativa alle
condizioni per il riconoscimento della produzione combinata di
energia elettrica e calore come cogenerazione.», e’ sostituita dalla
seguente: «Ai soli fini dell’applicazione della deliberazione n.
34/05, il Produttore trasmette al Gestore e al Gestore del sistema
elettrico GRTN S.p.a. entro il 31 dicembre di ogni anno la
dichiarazione di cui all’art. 4, commi 4.1 e 4.2, della deliberazione
n. 42/02, relativa alle condizioni per il riconoscimento della
produzione combinata di energia elettrica e calore come cogenerazione
sulla base dei dati di esercizio a consuntivo dell’anno precedente.».
3. All’art. 4, settimo capoverso, dello schema di convenzione
allegato alla deliberazione n. 34/05, la frase: «Qualora, sulla base
dei dati di esercizio a consuntivo dell’anno solare precedente, non
e’ soddisfatta la definizione di cogenerazione ai sensi della
deliberazione n. 42/02, il Produttore emette note di credito a
compensazione dei maggiori corrispettivi fatturati», e’ sostituita
dalla seguente: «Sulla base della dichiarazione di cui all’art. 4,
commi 4.1 e 4.2, della deliberazione n. 42/02 e dell’esito delle
verifiche di cui all’art. 5 della medesima deliberazione, il Gestore
effettua i conseguenti conguagli, ove necessari. Qualora il
Produttore abbia fatturato corrispettivi maggiori di quelli
spettanti, il medesimo Produttore emette note di credito a
compensazione dei maggiori corrispettivi fatturati.».
4. All’art. 11 dello schema di convenzione allegato alla
deliberazione n. 34/05, dopo le parole: «primo giorno del mese
successivo a quello in cui l’istanza del Produttore, di cui all’art.
3, comma 3.2, della deliberazione n. 34/05 e’ pervenuta al Gestore»,
sono aggiunte le seguenti: «ovvero primo giorno successivo a quello
di scadenza di una delle convenzioni pluriennali richiamate dall’art.
13, comma 3, del decreto legislativo n. 387/2003».
5. Le modifiche e le integrazioni d…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 dicembre 2005

Edilone.it