AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 11 Giugno 2004: Disposizioni urgenti per l'importazione di energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato. (Deliberazione n. 85/04). (GU n. 146 del 24-6-2004 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 11 Giugno 2004: Disposizioni urgenti per l’importazione di energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato. (Deliberazione n. 85/04). (GU n. 146 del 24-6-2004

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 11 Giugno 2004: Disposizioni urgenti per l'importazione di energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato. (Deliberazione n. 85/04). (GU n. 146 del 24-6-2004 )

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 11 Giugno 2004

Disposizioni urgenti per l’importazione di energia elettrica
destinata ai clienti del mercato vincolato. (Deliberazione n. 85/04).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione dell’11 giugno 2004,
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999);
il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 17 dicembre
2003, recante modalita’ e condizioni per le importazioni di energia
elettrica per l’anno 2004 (di seguito: decreto ministeriale
17 dicembre 2003);
il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 19 dicembre
2003, recante disposizioni in materia di assunzione della titolarita’
della funzione di garante della fornitura dei clienti vincolati da
parte della societa’ Acquirente unico ai sensi dell’art. 4, comma 8,
del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, e direttive alla
medesima societa’ (di seguito: decreto ministeriale 19 dicembre
2003);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 18 dicembre 2003,
n. 157/03, recante Agreement between Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas and Commission de regulation de l’energie on
transfer capacity allocation over the grid interconnecting Italy with
France for the year 2004 (di seguito: accordo tra Autorita);
l’allegato B alla deliberazione dell’Autorita’ 18 dicembre 2003,
n. 157/03 (di seguito: deliberazione n. 157/03);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 30 gennaio 2004,
n. 5/04, e successive modifiche e integrazioni (di seguito: Testo
integrato);
Considerato che:
l’art. 10, comma 2, del decreto legislativo n. 79/1999, prevede
che le modalita’ e le condizioni per l’assegnazione della capacita’
di trasporto per l’importazione di energia elettrica siano definite
tenendo conto di un’equa ripartizione della capacita’ di trasporto
complessiva tra mercato vincolato e mercato libero;
l’art. 9, comma 9.1, della deliberazione n. 157/03, prevede che,
ai sensi dell’art. 5, comma 1, del decreto ministeriale 17 dicembre
2003, la quota di capacita’ di trasporto su base annuale per
l’importazione strettamente necessaria all’esecuzione dei contratti
pluriennali sulla frontiera elettrica con lo Stato confinante in cui
ha sede la parte estera titolare del singolo contratto pluriennale
sia riservata alla parte italiana titolare dei medesimi o al soggetto
acquirente dell’energia elettrica sottesa a detti contratti, qualora
l’energia elettrica cosi’ importata sia destinata ai clienti del
mercato vincolato;
l’art. 5 della medesima deliberazione n. 157/03, prevede che per
l’importazione di energia elettrica, la capacita’ di trasporto
assegnabile su base settimanale e giornaliera sia determinata,
includendo in detta determinazione, anche la capacita’ di trasporto
che si rende disponibile con continuita’ su base giornaliera o
settimanale per effetto di variazioni della capacita’ impegnata
previste nei contratti pluriennali in essere;
l’art. 5 del decreto ministeriale 19 dicembre 2003 prevede che la
societa’ Acquirente unico S.p.a. (di seguito: l’Acquirente Unico),
dal 1° gennaio 2004, acquisisca tutta l’energia elettrica oggetto dei
contratti pluriennali di importazione in essere stipulati dalla
societa’ Enel S.p.a. (di seguito: Enel Spa) anteriormente alla data
del 19 febbraio 1997;
l’Autorita’, con nota in data 4 febbraio 2004, prot. AO/RM04/388,
nel fornire raccomandazioni in esito all’istruttoria conoscitiva
sulle interruzioni del servizio elettrico nel mese di giugno 2003, ha
rappresentato all’Acquirente Unico l’esigenza che vengano adottate le
misure necessarie a compensare le conseguenze dell’esercizio delle
clausole di modulabilita’ inserite nei predetti contratti pluriennali
di importazione;
l’Acquirente Unico, con lettera dell’8 marzo 2004 prot.
AU/P2004000137, ha rappresentato all’Autorita’ che il contratto
pluriennale tra l’Enel Spa e la societa’ Electricite’ de France (di
seguito: EdF) prevede, anche per l’anno 2004, diverse clausole di
interrompibilita’ e modulabilita’, per le quali, a fronte di un
impegno di capacita’ di importazione pari a 1.400 MW corrispondenti
ad una fornitura complessiva di 12.298 GWh, e’ prevista una fornitura
garantita di soli 9.150 GWh in ore scelte da EdF garantendo,
comunque, la messa a disposizione di 1.100 MW per 7.500 ore/anno e
300 MW per 3000 ore/anno;
il contratto pluriennale tra l’Enel Spa e l’EdF prevede che
l’Enel Spa possa rifiutare, su base giornaliera, entro le ore 16 del
giorno prima, la capacita’ messa a disposizione da EdF per
l’importazione;
l’Acquirente Unico, nella citata lettera dell’8 marzo 2004, ha
richiesto all’Autorita’ ulteriori indicazioni al fine di poter
intervenire a compensare le conseguenze dell’esercizio delle clausole
di interrompibilita’ e di modulabilita’, evidenziando altresi’
difficolta’ nel provvedervi partecipando alle procedure di
assegnazione previste dalla deliberazione n. 157/03;
la riduzione di 800 MW dell’apporto dalla Francia relativamente
al contratto di importazione tra l’Enel Spa e l’EdF lo scorso
26 giugno 2003 ha costituito concausa nel determinare l’adozione da
parte della societa’ (Gestore della rete di trasmissione nazionale
Spa (di seguito: il Gestore della rete) di misure di difesa a
garanzia della sicurezza del sistema elettrico nazionale, tra cui
l’applicazione del primo livello di severita’ dei distacchi
programmati a rotazione dell’utenza diffusa, determinando in tal modo
interruzioni del servizio di fornitura di energia elettrica in estese
zone del Paese;
gli esiti delle procedure concorsuali finalizzate alla
conclusione dei contratti differenziali con funzione di copertura del
rischio di prezzo svolte finora dall’Acquirente Unico evidenziano che
il mercato vincolato necessita di ulteriori forme di copertura dal
rischio prezzo per acquisti nel sistema delle offerte atteso che i
prezzi medi per l’approvvigionamento dell’energia elettrica nei
mercati esteri sono in prevalenza inferiori ai prezzi di
approvvigionamento dell’energia elettrica in Italia;
l’art. 17, comma 17.1, lettera b), della deliberazione n. 157/03,
stabilisce che il Gestore della rete proceda all’assegnazione della
capacita’ di trasporto assegnabile su base settimanale e giornaliera,
tra l’altro, sulla frontiera elettrica con la Francia mediante metodi
di assegnazione che possono avvalersi di mercati organizzati, quale
il sistema delle offerte di cui all’art. 5 del decreto legislativo n.
79/1999;
con lettera in data 30 aprile 2004, prot. n. GRTN/P2004009380
(prot. Autorita’ n. 11187 in pari data), il Gestore della rete ha
rappresentato all’Autorita’ l’impossibilita’ di assegnare la
capacita’ di trasporto sulla rete di interconnessione che dovesse
rendersi disponibile con continuita’ su base giornaliera per effetto
dell’esercizio delle citate clausole di modulabilita’ e di
interrompibilita’ mediante le procedure di assegnazione della
capacita’ disponibile su base giornaliera di cui al precedente
alinea;
l’Autorita’, con nota del 21 maggio 2004, prot. AO/R04/1722,
inviata al Ministero delle attivita’ produttive, ha rilevato
l’opportunita’ di prevedere alcune misure per l’approvvigionamento
del mercato vincolato, tra cui l’assegnazione al medesimo mercato
della capacita’ di importazione che si rende disponibile su base
giornaliera per effetto delle variazioni della capacita’ di trasporto
impegnata dai contratti pluriennali;
il Ministero delle attivita’ produttive, con nota del 27 maggio
2004, prot. 254486, ha prestato assenso sulla opportunita’ di porre
in essere le misure individuate dall’Autorita’ nella nota di cui al
precedente alinea e che le medesime misure risultavano peraltro gia’
compatibili con il quadro normativo e regolamentare di riferimento,
in particolare, con il decreto ministeriale 17 dicembre 2003;
l’Enel Spa, con lettera in data 9 giugno 2004, prot. 165, ha
comunicato all’Autorita’ il proprio impegno a non esercitare la
facolta’ di rifiutare la capacita’ messa a disposizione da EdF per
l’importazione di energia elettrica in Italia per l’anno 2004;
con lettera dell’11 giugno 2004 (prot. Autorita’ n. 14009 in pari
data), la Commission de regulation de l’energie, su proposta
dell’Autorita’ formulata con nota in data 10 giugno 2004, prot. n.
AO/R04/1954, ha rappresentato il proprio consenso a modificare, per
l’anno 2004, l’accordo tra Autorita’ prevedendo che la capacita’ di
trasporto assegnata al contratto pluriennale tra l’Enel Spa e l’EdF,
e non utilizzata per effetto dell’esercizio delle clausole di
interrompibilita’ e modulabilita’ ivi previste, sia assegnata
all’Acquirente unico per l’importazione di energia elettrica da
destinare ai clienti del mercato vincolato;
Ritenuto opportuno:
emendare l’accordo tra Autorita’ in coerenza con i citati
termini;
consentire all’Acquirente Unico, compatibilmente con il
richiamato principio dell’equa ripartizione complessiva tra mercato
libero e mercato vincolato, di utilizzare per la rimanente parte
dell’anno 2004, al fine dell’importazione di energia elettrica
destinata ai clienti del mercato vincolato, la capacita’ di trasporto
che si rende disponibile con continuita’ su base giornaliera o
settimanale per effetto di variazioni della capacita’ impegnata dal
contratto pluriennale tra l’Enel spa e 1’EdF in esito all’esercizio
delle clausole di interrompibilita’ e modulabilit…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 11 Giugno 2004: Disposizioni urgenti per l’importazione di energia elettrica destinata ai clienti del mercato vincolato. (Deliberazione n. 85/04). (GU n. 146 del 24-6-2004

Edilone.it