AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 1 marzo 2006 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 1 marzo 2006

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 1 marzo 2006 - Prolungamento dei periodi concessi per l'invio della documentazione da sottoporre ad accertamento, previsti dalle norme transitorie per impianti di utenza nuovi, di cui all'articolo 18 della deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04. (Deliberazione n. 47/06). (GU n. 70 del 24-3-2006)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 1 marzo 2006

Prolungamento dei periodi concessi per l’invio della documentazione
da sottoporre ad accertamento, previsti dalle norme transitorie per
impianti di utenza nuovi, di cui all’articolo 18 della deliberazione
18 marzo 2004, n. 40/04. (Deliberazione n. 47/06).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA
ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 1° marzo 2006;
Visti:
la legge 6 dicembre 1971, n. 1083;
la legge 5 marzo 1990, n. 46;
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
la legge 23 agosto 2004, n. 239;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 18 marzo 2004, n. 40/04 e successive
modifiche ed integrazioni (di seguito: deliberazione n. 40/04);
la deliberazione dell’Autorita’ 20 settembre 2005, n. 192/05 (di
seguito: deliberazione n. 192/05);
il documento per la consultazione 1° marzo 2006 «Modifiche al
regolamento delle attivita’ di accertamento della sicurezza degli
impianti di utenza a gas nuovi (deliberazione 18 marzo 2004, n.
40/04)» (di seguito: documento per la consultazione).
Considerato che:
con la deliberazione n. 40/04 l’Autorita’ ha emanato il
regolamento delle attivita’ di accertamento della sicurezza degli
impianti di utenza a gas (di seguito: regolamento);
al fine di garantire un graduale impatto degli effetti derivanti
dall’adozione del regolamento, la deliberazione n. 40/04 ne ha
previsto l’attuazione fissando l’avvio degli accertamenti per gli
impianti di utenza nuovi, a partire dal 1° ottobre 2004, con
possibilita’ di differimento al 1° luglio 2005;
per superare i disagi segnalati da clienti finali
nell’attivazione della fornitura di gas, resi ancor piu’ gravi
dall’imminente inizio della stagione invernale, e per tenere conto
delle segnalazioni delle associazioni di categoria dei distributori e
dei venditori di gas nonche’ delle associazioni di categoria degli
installatori, l’Autorita’ ha provveduto con la deliberazione n.
192/05 ad emanare d’urgenza disposizioni transitorie che
consentissero l’attivazione della fornitura di gas ai clienti finali;
tali disposizioni transitorie prevedono tra l’altro la definizione
dei periodi concessi ai clienti finali per l’invio della
documentazione da sottoporre ad accertamento;
l’Autorita’ ha ritenuto opportuno istituire con la medesima
deliberazione n. 192/05 un Gruppo di lavoro finalizzato ad
individuare eventuali semplificazioni al regolamento che ne
facilitassero l’attuazione;
dalle attivita’ del Gruppo di lavoro e’ emerso che i distributori
che hanno deciso di avvalersi delle modalita’ transitorie sopra
indicate stanno riscontrando notevoli difficolta’ ad ottenere il
completamento della documentazione da parte dei clienti finali, tanto
che la maggioranza delle pratiche, ancorche’ non siano formalmente
scaduti i termini massimi previsti, risulta a tutt’oggi in attesa di
completamento;
a seguito di quanto evidenziato al precedente alinea potrebbe
aumentare il rischio che venga interrotta l’erogazione del gas a
clienti finali per mera dimenticanza degli stessi di inviare la
documentazione in loro possesso per il successivo accertamento da
parte del distributore;
l’attivita’ del Gruppo di lavoro ha altresi’ evidenziato
l’opportunita’ che le eventuali modifiche alla deliberazione n. 40/04
siano adottate a seguito di una ampia consultazione di tutti i
soggetti interessati.
Ritenuto che:
sia necessario assicurare un tempo adeguato, non inferiore al
mese, per inviare osservazioni scritte al documento per la
consultazione da parte di tutti i soggetti interessati, stante la sua
articolazione e la portata delle semplificazioni proposte;
sia pertanto opportuno prolungare di 60 giorni solari i periodi
concessi per l’invio della documentazione da sottoporre ad
accertamento previsti dalle norme transitorie per impianti di utenza
nuovi di cui all’art. 18 della deliberazione n. 40/04, al fine di
pervenire in tempo utile all’introduzione di eventuali modifiche a
tale deliberazione ed ai necessari adeguamenti da parte dei soggetti
regolati in esito al processo di consultazione;
Delibera:
1. Di approvare le seguenti modifiche ed integrazioni alla
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 18
marzo 2004, n. 40/04:
a) all’art. 18, comma 3, lettera a, le parole «entro i 180 giorni
solari successivi» sono sostituite dalle parole «entro i 240 giorni
solari successivi»;
b) all’art. 18, comma 3, lettera d, le parole «trascorsi 200
giorni solari» sono sostituite dalle parole «trascorsi 260 giorni
solari»;
c) all’art. 18, comma 4, lettera a, punto ii, le parole
«trascorsi 200 giorni solari» sono sostituite dalle parole «trascorsi
260 giorni solari»;
d) all’art. 18, comma 5, lettera b, le parole «e’ elevato a 200
giorni solari» sono sostituite dalle parole «e’ elevato a 260 giorni
solari».
2. Di prevedere che il presente provvedimento sia pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet
dell’Autorita’ (www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore
dalla data della sua prima pubblicazione.
3. Di pubblicare sul sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it) il testo della deliberazione dell’Autorita’
n. 40/04 come risultante dalle modificazioni ed integrazioni
apportate con il presente provvedimento.
Milano, 1° marzo 2006
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 1 marzo 2006

Edilone.it