AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004: Disposizioni per la remunerazione della riserva secondaria e terziaria per l'anno 2002. (Deliberazione n. 19/04). (GU n. 65 del 18-3-2004)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 19 febbraio 2004

Disposizioni per la remunerazione della riserva secondaria e
terziaria per l’anno 2002. (Deliberazione n. 19/04).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 19 febbraio 2004;
Visti:
la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003, relativa a norme comuni per il mercato interno
dell’energia elettrica e che abroga la direttiva 96/92/CE;
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, e sue modifiche e
provvedimenti applicativi;
il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, di concerto con il Ministro del tesoro, del
bilancio e della programmazione economica del 26 gennaio 2000;
la legge 17 aprile 2003, n. 83;
Visti:
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 27 dicembre 2001,
n. 317/01, come successivamente modificata e integrata (di seguito:
deliberazione n. 317/01);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 7 marzo 2002, n.
36/02, come successivamente modificata e integrata;
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 26 giugno 2003, n.
67/03 (di seguito: deliberazione n. 67/03);
Considerato che:
la deliberazione n. 317/01 fissa, a decorrere dal 1° gennaio
2002, il valore dei corrispettivi unitari applicati ai prelievi di
energia elettrica dei clienti del mercato libero ai fini della
provvista del gettito necessario a remunerare la riserva e il
bilanciamento;
il titolo 4 della deliberazione n. 317/01 stabilisce le
condizioni per l’approvvigionamento delle risorse necessarie ai
servizio di dispacciamento, ivi incluse la riserva secondaria e
terziaria, prevedendo che i titolari degli impianti di produzione,
nel corso dell’anno 2002, mettano a disposizione della societa’
Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.a. (di seguito: il
Gestore della rete) le predette risorse secondo l’ordine indicato al
medesimo titolo 4;
le condizioni di cui al precedente alinea hanno trovato
applicazione anche per il primo semestre dell’anno 2003;
le modalita’ per la remunerazione della riserva secondaria e
terziaria sono state stabilite, con validita’ dal 1° luglio 2003, con
la deliberazione n. 67/03;
Ritenuto che sia opportuno disporre che la remunerazione della
riserva secondaria e terziaria, per l’anno 2002, avvenga con le
medesime modalita’ di cui all’articolo 11 della deliberazione n.
67/03, ferma restando la verifica del presupposto generale costituito
dalla messa a disposizione del Gestore della rete, da parte del
singolo soggetto titolare di impianti di produzione, di detta riserva
in modo adeguato rispetto alle esigenze di funzionamento in sicurezza
del sistema elettrico nazionale;
Delibera
di approvare il seguente provvedimento:
Art. 1.
Definizioni
1.1. Ai fini del presente provvedimento si applicano le definizioni
di cui all’art. 1 dell’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’
per l’energia elettrica e il gas 26 giugno 2003, n. 67/03, come
modificata e integrata.

Art. 2.
Remunerazione della riserva secondaria
e terziaria per l’anno 2002
2.1. Il gestore della rete riconosce, per l’anno 2002, a ciascun
soggetto titolare di impianti di produzione che abbia messo a
disposizione riserva secondaria e terziaria secondo le disposizioni
di cui al titolo 4 della deliberazione n. 36/02, un corrispettivo,
espresso in euro/MW, determinato dal medesimo Gestore della rete
secondo le disposizioni di cui all’art. 11 della deliberazione n.
67/03.
2.2. Il Gestore della rete definisce le modalita’ per
l’attribuzione delle spettanze ai titolari delle unita’ di produzione
conformemente a quanto disposto nel presente provvedimento, nonche’
le modalita’ per il versamento, anche differito, degli importi
relativi a dette spettanze tenendo conto delle disponibilita’
effettive del gettito rinveniente dalle componenti tariffarie rf, bf
e bh.
2.3. Il Gestore della rete predispone ed invia all’Autorita’, entro
quarantacinque giorni dalla data di pubblicazione del presente
provvedimento, un rapporto con l’indicazione delle modalita’ definite
ai sensi del comma precedente e degli esiti della loro concreta
applicazione.

Art. 3.
Disposizioni finali
3.1. In ogni caso, i corrispettivi a remunerazione della riserva
secondaria e terziaria dovuti in ragione d’anno ai sensi dell’art. 2,
comma 2.1, dell’art. 11 e dell’art. 12 della deliberazione n. 67/03,
sono riconosciuti dal Gestore della rete solo qualora la riserva
messa disposizione dal singolo soggetto titolare di impianti di
produzione sia stata adeguata rispetto alle esigenze di funzionamento
in sicurezza del sistema elettrico nazionale.
Di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore dalla data della
sua pubblicazione.
Milano, 19 febbraio 2004
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it