AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 12 novembre 2003: Approvazione di modifiche dell'organizzazione degli uffici della Cassa conguaglio per il settore elettrico (Deliberazione n. 131/03). (GU n. 280 del 2-12-2003)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 12 novembre 2003

Approvazione di modifiche dell’organizzazione degli uffici della
Cassa conguaglio per il settore elettrico (Deliberazione n. 131/03).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 12 novembre 2003;
Premesso che l’art. 9, comma 9.1, della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) 18 ottobre 2000, n. 194/00, recante disposizioni in
materia di organizzazione e funzionamento della Cassa conguaglio per
il settore elettrico (di seguito: la Cassa), pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 257 del 3 novembre 2000 (di
seguito: deliberazione n. 194/00), prevede che gli uffici della Cassa
siano organizzati con deliberazione del Comitato di gestione,
trasmessa all’Autorita’ per l’approvazione;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481/1995 (di seguito: legge n.
481/1995);
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999);
il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 28 febbraio
2003, recante modalita’ di gestione del fondo per il finanziamento
delle attivita’ di ricerca e sviluppo di interesse generale per il
sistema elettrico
nazionale, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n.
72 del 27 marzo 2003 (di seguito: decreto 28 febbraio 2003);
la deliberazione n. 194/00;
la deliberazione dell’Autorita’ 26 giugno 2002, n. 118/02,
recante approvazione dell’organizzazione degli uffici, della
struttura e delle qualifiche dirigenziali della Cassa; ai sensi
dell’art. 9, comma 9.1 della deliberazione dell’Autorita’ n. 194/00
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 166 del
17 luglio 2002 (di seguito: deliberazione n. 118/02);
Considerato che:
con deliberazione n. 118/02, l’Autorita’ ha approvato, ai sensi
dell’art. 9, comma 9.1, della deliberazione n. 194/00, i documenti
recanti «Relazione di accompagnamento», «Organigramma di CCSE»,
«Organizzazione degli uffici», «Regolamento del trattamento giuridico
ed economico del personale della Cassa conguaglio per il settore
elettrico», nonche’ le qualifiche dirigenziali, di cui alla «Proposta
di organizzazione della Cassa conguaglio», trasmessa all’Autorita’
con nota della Cassa in data 4 marzo 2002, prot n. 325;
con la nota prot. n. 1364 del 22 ottobre 2003 (prot. Autorita’ n.
28108 del 23 ottobre 2003) (di seguito: nota 22 ottobre 2003)
allegata alla presente deliberazione (allegato A) la Cassa ha
sottoposto all’Autorita’ per l’approvazione, ai sensi della predetta
disposizione, talune modifiche ai documenti recanti «Organigramma di
CCSE» ed «Organizzazione degli uffici», approvate dal Comitato di
gestione in data 17 ottobre 2003, e derivanti:
a) dall’attuazione dell’art. 10 del decreto 28 febbraio 2003,
che prevede la costituzione presso la Cassa della segreteria
operativa del comitato di esperti di ricerca per il settore elettrico
(richiamato anche come CERSE);
b) dalla contrazione dell’attivita’ dell’ufficio «Erogazioni e
contributi», tale da rendere il suo mantenimento non piu’ conforme a
canoni di efficienza e da rendere opportuno il suo accorpamento con
l’ufficio «Proventi e riscontri» in un’unica unita’ organizzativa,
denominata «Proventi e contributi»;
Ritenuto che le modifiche approvate dal Comitato di gestione della
Cassa e sottoposte all’Autorita’ con la nota 22 ottobre 2003,
rispondano ed effettive esigenze di operativita’ e di efficienza
nello svolgimento dei compiti affidati alla Cassa;
Delibera:
Di approvare, ai sensi dell’art. 9, comma 9.1, della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) 18 ottobre 2000, n. 194/00, recante disposizioni in
materia di organizzazione e funzionamento della Cassa conguaglio per
il settore elettrico (di seguito: la Cassa), pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 257 del 3 novembre 2000, i
documenti recanti «Organigramma di CCSE» ed «Organizzazione degli
uffici», con le modifiche approvate dal Comitato di gestione della
Cassa in data 17 ottobre 2003 e trasmessi all’Autorita’ con nota
prot. n. 1364 del 22 ottobre 2003 (prot. Autorita’ n. 28108 del
23 ottobre 2003), allegata alla presente deliberazione (allegato A);
Di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana nel sito internet dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (www.autorita.energia.it), affinche’
entri in vigore a decorrere dalla data della sua pubblicazione.
Milano, 12 novembre 2003
Il presidente: Ranci

Allegato A
– C C S E –
Spett.le Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas – Piazza Cavour n. 5
– 20122 Milano
c.a. Dott. Pierluigi Berra – Direttore
area elettricita’
c.a. Dott. Antonio Molteni – Direttore
servizio legislativo e legale
Oggetto: proposta di modifiche all’organizzazione degli uffici e
all’organigramma di CCSE
Come noto, codesta Autorita’ ha approvato, con delibera 118/02,
l’organizzazione strutturale della Cassa conguaglio per il settore
elettrico, proposta dal Comitato di gestione, ai sensi dell’art. 9,
comma 9.1 della delibera 194/00, adottata dalla stessa Autorita’.
Ad oggi, si sono manifestate esigenze strutturali ed
organizzative che, in dipendenza dell’implementazione
dell’operativita’ della Cassa e dell’oggettiva opportunita’ di
adeguare parte dell’organizzazione ai carichi di lavoro riscontrati,
sembrano condurre alla proposta di limitate modifiche a quanto gia’
in essere. Piu’ in particolare, ci si riferisce agli impegni
derivanti dalla costituzione della Segreteria operativa di cui
all’art. 10 del decreto ministeriale 28 febbraio 2003, ed alla
contrazione delle attivita’ relative all’ufficio erogazioni e
contributi.
Tali accadimenti inducono questa Cassa a proporre una parziale
modifica della attuale struttura (allo stato in fase di avvio, a
seguito della stipula con il GRIN della «Convenzione per la gestione
e l’amministrazione del personale del Gestore della Rete di
Trasmissione Nazionale S.p.a. distaccato presso la Cassa conguaglio
per il settore elettrico» del 31 luglio 2003) che prende atto
dell’avvenute costituzione dell’organo sopracitato, istituito a
supporto dell’attivita’ relativa alla ricerca di sistema, nonche’
della trasformazione degli Uffici Erogazioni e contributi e proventi
e riscontri, in un’unica unita’ organizzativa.
Quanto sopra premesso, si trasmette la proposta di modifica della
organizzazione degli uffici e dell’organigramma di CCSE, approvata
dal Comitato di gestione nella seduta del 17 ottobre 2003. A tal
fine, si trasmettono i documenti «Organigramma di CCSE» e
«Organizzazione degli uffici» (rispettivamente Allegati 1 e 2 alla
proposta di CCSE trasmessa con nota del 4 marzo 2002, prot. n.
000325), opportunamente modificati.

Allegato 1

—-> Vedere allegato di pag. 42 in formato zip/pdf

Allegato 2
CASSA CONGUAGLIO PER IL SETTORE ELETTRICO
ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI
Premessa.
Gli uffici della Cassa conguaglio per il settore elettrico (di
seguito CCSE) sono organizzati, ai sensi della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas n. 194/00, recante
«Disposizioni in materia di organizzazione e funzionamento della
cassa conguaglio per il settore elettrico», secondo il seguente
assetto ed attribuzioni di attivita’. Queste ultime potranno essere
integrate dalle norme contenute nel regolamento amministrativo,
ovvero da deliberazioni del Comitato di gestione, anche su proposta
del direttore generale.
Il trattamento giuridico ed economico del personale e’ definito con
il «Regolamento del trattamento giuridico ed economico del personale
della Cassa conguaglio per il settore elettrico».
Direzione generale
1.0. Direttore generale.
Il direttore generale e’ preposto alla direzione e controllo
delle attivita’ degli uffici di CCSE ed esercita i poteri di spesa
relativi.
Il direttore generale e’ responsabile della gestione del
personale. Le nomine dirigenziali, gli inquadramenti del personale,
l’avvio delle procedure di selezione, le assunzioni, i provvedimenti
disciplinari, la definizione dei livelli retributivi e gli altri
provvedimenti riguardanti il personale aventi carattere definitivo,
sono disposti, con delibera, dal comitato di gestione, su proposta
del direttore generale.
Unita’ organizzative di «staff»
2.0. Legale, personale e segreteria degli organi collegiali
2.1. Attivita’.
Svolge attivita’ nelle sotto indicate materie:
2.1.1. Legale.
a) pareristica a supporto delle decisioni del comitato di
gestione e per le attivita’ di routine della struttura;
b) monitoraggio normativo e regolamentare;
c) sviluppo degli schemi contrattuali;
d) sviluppo e gestione procedure di gara;
e) gestione procedure antimafia;
f) rapporti con consulenti legali esterni;
g) gestione del contenzioso e conseguenti rapporti con
l’Avvocatura dello Stato.
2.1.2. Personale.
a) studio ed applicazione delle contrattualistiche collettive di
riferimento per impiegati, quadri e dirigenti;
b) supporto specialistico per i rapporti sindacali con gli
organismi di rappresentanza sindacale;
c) studio ed applicazione aziendale della disciplina in materia
di sicurezza e salute dei lavoratori sia per i riflessi giuridici,
sia per quelli operativi;
d) impostazione della ricerca, selezione e reclutamento del
personale nell’ambito delle procedure di selezione di cui al
regolamento del personale;
e) piani di formazione del personale.
2.1.3. Segreteria degli organi.
a) compiti di segreteria per gli organi collegiali e la
presidenza;
b) organizzazione delle riunioni degli organi collegiali.
2.2. Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa dipendente funzionalmente: dalla presidenza,
dal comitato di gestione e dalla direzione generale. La dipendenza
gerarchica e’ ricondotta alla Direzione generale.
Inquadramento del responsabile: dirigente.
3.0. Ispettorato – auditing.
3.1. Attivita’.
Svolge attivita’ di organizzazione, sviluppo e gestione delle
attivita’ di controllo interno (internal auditing) ed esterno
(external auditing) con particolare riferimento a:
a) rilevazioni contabili e controlli di gestione;
b) rendicontazioni periodiche al comitato di gestione;
c) organizzazione ed eventuale sviluppo di controlli, verifiche
esterni;
d) verifica e valutazioni delle procedure amministrative;
e) verifica sulla applicazione delle procedure interne.
3.2. Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa dipendente funzionalmente dalla presidenza,
dal comitato di gestione e dalla direzione generale. La dipendenza
gerarchica e’ ricondotta alla direzione generale.
Inquadramento del responsabile: quadro con funzioni di
coordinamento e maggiori responsabilita’.
4.0. Affari generali.
4.1. Attivita’.
Svolge attivita’ di gestione degli affari generali con
particolare riferimento a:
a) gestione del protocollo in uscita ed in entrata;
b) gestione acquisti in ottemperanza alle procedure per la
scelta dei fornitori;
c) gestione e aggiornamento dell’inventario;
d) archiviazione della documentazione di competenza;
e) manutenzione e pulizia degli uffici;
f) gestione adempimenti antincendio e di sicurezza.
4.2. Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa alle dirette dipendenze del direttore
generale.
Inquadramento del responsabile: quadro.
5.0. Sistemi informatici.
5.1. Attivita’.
Svolge tutte le attivita’ relative allo sviluppo della gestione
hardware/software e alle procedure/attivita’ informatiche degli
uffici. In particolare:
a) cura gli aspetti procedurali oggetto di informatizzazione e
costituisce in materia l’interfaccia per collaboratori e collegamenti
esterni;
b) cura in collaborazione con esperti esterni e con l’unita’
«Programmazione e progetti», la progettazione e l’attuazione dello
sviluppo del sistema informativo;
c) e’ responsabile della sicurezza informatica e
dell’amministrazione generale e del sistema.
5.2. Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa alle dirette dipendenze del direttore
generale.
Inquadramento del responsabile: quadro.
Unita’ organizzative di «Line»
6.0. Programmazione e progetti.
6.1. Attivita’.
Svolge tutte le attivita’ relative alla programmazione e ai
progetti. In particolare:
a) cura, in collaborazione con l’unita’ «Amministrazione e
controllo» e con l’unita’ «Erogazioni e contributi», le previsioni di
gettito e di utilizzo, nonche’ i programmi di movimentazione dei
conti e dei fondi in gestione presso la CCSE;
b) elabora proposte per dinamiche di gettito o di utilizzo dei
conti e dei fondi coerentemente con le previsioni o programmi di cui
al punto a) e con gli impegni istituzionali;
c) cura i progetti speciali affidati alla CCSE, con particolare
riferimento alle attivita’ di sviluppo procedurale ed organizzativo;
d) cura, in collaborazione con l’ufficio «Legale, personale e
segreteria degli organi collegiali», l’esame delle normative relative
alla gestione dei conti e dei fondi e ne predispone le procedure
applicative;
e) elabora, in collaborazione con l’unita’ «Legale, personale e
segreteria degli organi collegiali» eventuali proposte per lo
sviluppo normativo e delle procedure.
6.2 Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa alle dirette dipendenze del direttore
generale.
Inquadramento del responsabile: quadro con funzioni di
coordinamento e maggiori responsabilita’.
7.0. Amministrazione e controllo.
7.1. Attivita’.
Svolge e coordina tutte le attivita’ di competenza delle unita’
organizzative ad essa subordinate: «Contabilita», «Proventi e
contributi» e «Amministrazione del personale», secondo la seguente
rispettiva articolazione interna.
7.1.1. Contabilita’ e bilancio.
Svolge tutte le attivita’ relative alla contabilita’ di CCSE. In
particolare, provvede all’esecuzione di:
a) adempimenti relativi alla contabilizzazione di competenza;
b) tenuta dei libri contabili obbligatori;
c) riscontro delle scritture contabili e riconciliazione saldi;
d) controllo delle rispondenze contabili di banca;
e) disposizioni di pagamento;
f) situazioni contabili periodiche, consuntive e preventive;
g) predisposizione dei dati per la formazione del bilancio
annuale consuntivo e preventivo;
h) gestione ed aggiornamento del piano dei conti di rilevazione
contabile;
i) rapporti bancari e riscontro analitico dei rendiconti;
j) gestione della piccola cassa con relativi bilanci mensili.
7.1.2. Proventi e contributi.
Svolge le attivita’ di gestione dei versamenti in entrata e dei
relativi riscontri. In particolare:
a) esame e controllo di quanto dovuto dalle imprese e della
documentazione inviata dalle stesse;
b) controllo, in collaborazione con l’unita’ «Contabilita’ e
bilancio» dei versamenti delle imprese;
c) istruttorie per la determinazione delle aliquote di
integrazione tariffaria per le imprese elettriche minori;
d) rilevazioni statistiche riferite a tutte le imprese
elettriche per fornire informazioni all’Autorita’ e al comitato di
gestione.
Svolge, inoltre, tutte le attivita’ di erogazione. In
particolare:
a) cura il calcolo e la quantificazione delle erogazioni di
contributi dei conti di gestione;
b) cura i rapporti con i soggetti amministrati
nell’espletamento delle attivita’ di erogazione;
c) promuove e collabora nell’organizzazione e sviluppo delle
attivita’ di controllo e verifica con l’unita’ «Ispettorato e
auditing».
7.1.3. Amministrazione del personale.
Svolge tutte le attivita’ di amministrazione corrente del
personale. In particolare:
a) tenuta dei libri obbligatori per la gestione del personale e
dei fascicoli del personale stesso;
b) rilevazione presenze/assenze del personale ed immissione dei
dati nelle procedure;
c) predisposizione dei cedolini per il personale dipendente da
CCSE;
d) predisposizione dei compensi ai componenti degli organi
della Cassa e relativi adempimenti;
e) predisposizione degli adempimenti obbligatori (IRPEF IRAP-
INPS; etc.).
7.2. Dipendenza e livello.
Unita’ organizzativa alle dirette dipendenze del direttore
generale.
Inquadramento del responsabile: dirigente.

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it