AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 27 giugno 2005: Avvio di procedimento per la formazione di provvedimenti in materia di separazione contabile e amministrativa per i soggetti giuridici che operano nei settori del gas e dell'energia elettrica e relativi obblighi di pubblicazione e comunicazione. (Deliberazione n. 127/05). (GU n. 162 del 14-7-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 27 giugno 2005

Avvio di procedimento per la formazione di provvedimenti in materia
di separazione contabile e amministrativa per i soggetti giuridici
che operano nei settori del gas e dell’energia elettrica e relativi
obblighi di pubblicazione e comunicazione. (Deliberazione n. 127/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 27 giugno 2005;
Visti:
la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003 (di seguito: direttiva 2003/54/CE);
la direttiva 2003/55/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003 (di seguito: direttiva 2003/55/CE);
la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n.
481/1995);
la legge 18 aprile 2005, n. 62, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee (di seguito: legge comunitaria 2004);
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
il decreto legislativo 17 gennaio 2003, n. 6 (di seguito: decreto
legislativo n. 6/2003);
il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 2001, n. 244;
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 21 dicembre 2001, n. 310/01 (di seguito:
deliberazione n. 310/01);
la deliberazione dell’Autorita’ 21 dicembre 2001, n. 311/01 (di
seguito: deliberazione n. 311/01);
Considerato che:
ai sensi dell’art. 2, comma 12, lettera f), della legge n.
481/1995, l’Autorita’ emana le direttive per la separazione contabile
e amministrativa;
le direttive 2003/54/CE e 2003/55/CE prevedono tra l’altro,
disposizioni in merito alla separazione dei gestori nelle varie fasi
in cui sono articolate le filiere dei settori dell’energia elettrica
e del gas naturale, nonche’ disposizioni relative alla separazione e
trasparenza della contabilita’;
la legge comunitaria 2004 delega al Governo l’adozione delle
direttive di cui al precedente alinea entro un anno dalla data di
entrata in vigore della medesima legge;
la legge comunitaria 2004 prevede, tra l’altro, che il Governo
eserciti la delega nel rispetto dei principi e criteri direttivi, con
riferimento all’attuazione della direttiva 2003/54/CE di:
assicurare ai clienti un’informazione chiara sulle condizioni
della fornitura, l’accesso non discriminatorio alle reti di
distribuzione e al servizio di misura prevedendone la separazione
almeno amministrativa delle attivita’ di produzione e di vendita
dell’energia elettrica;
garantire, attraverso l’Autorita’ per l’energia elettrica e il
gas, la regolazione unitaria delle condizioni tecnico-economiche di
accesso alle reti di trasmissione e distribuzione, secondo criteri di
efficienza, qualita’ del servizio e non discriminazione;
e con riferimento all’attuazione della direttiva 2003/55/CE di:
promuovere una effettiva concorrenza nel settore del gas
naturale, anche rafforzando le misure relative alla separazione
societaria, organizzativa e decisionale tra le imprese operanti nelle
attivita’ di trasporto, distribuzione e stoccaggio e le imprese
operanti nelle attivita’ di produzione, approvvigionamento, misura e
commercializzazione, promuovendo la gestione delle reti di trasporto
del gas naturale da parte di imprese indipendenti;
l’applicazione delle deliberazioni n. 310/01 e 311/01 ha
evidenziato la necessita’ di apportare modifiche ed integrazioni alle
direttive in materia di separazione contabile, al fine di renderle
maggiormente aderenti alle necessita’ della regolazione dei settori
dell’energia elettrica e del gas;
le deliberazioni dell’Autorita’ in materia di separazione
contabile ed amministrativa delle societa’ operanti nel settore
elettrico e nel settore del gas naturale, forniscono la base
normativa per la raccolta di informazioni essenziali ai fini della
fissazione dei livelli tariffari e dunque la loro revisione deve
essere programmata in tempi utili per le attivita’ di analisi dei
costi regolati in vista del terzo periodo di regolazione del settore
elettrico e del settore del gas naturale;
l’art. 1 del decreto legislativo n. 6/2003, con decorrenza dal
1° gennaio 2004, ha introdotto modifiche della disciplina riguardante
le societa’ per azioni, con riferimento anche al contenuto del
bilancio di esercizio e dei suoi allegati;
le deliberazioni n. 310/01 e 311/01, segnatamente nei loro
allegati, fanno riferimento ai contenuti del bilancio di esercizio
come definiti prima dell’entrata in vigore delle modifiche di cui al
precedente alinea;
Ritenuto che:
sia necessario avviare un procedimento per la formazione di
provvedimenti in materia di separazione contabile e amministrativa
per i soggetti giuridici che operano nei settori dell’energia
elettrica e del gas naturale;
sia opportuno prevedere una sistemazione piu’ organica e
maggiormente omogenea delle disposizioni in materia di separazione
contabile ed amministrativa per i soggetti che operano nei settori
del gas e dell’energia elettrica, anche per mezzo della redazione di
un testo unico che disciplini la materia;
sia opportuno favorire, anche in considerazione dell’influenza
che le disposizioni in materia di separazione contabile hanno sulle
procedure operative interne alle imprese, la piu’ ampia
partecipazione al procedimento da parte dei soggetti regolati;
sia necessario tener conto di quanto stabilito nelle direttive
2003/54/CE e 2003/55/CE in merito alla separazione dei gestori nelle
differenti fasi in cui sono articolate le filiere dei settori
dell’energia elettrica e del gas ed in merito alla separazione e
trasparenza della contabilita’;
sia necessario tener conto dei principi e criteri direttivi
contenuti nella delega al Governo prevista dalla legge comunitaria
2004 con riguardo alla separazione almeno amministrativa del servizio
di misura dalle attivita’ di produzione e di vendita dell’energia
elettrica, alla fissazione di condizioni tecnico-economiche di
accesso alle reti di trasmissione e distribuzione dell’energia
elettrica, secondo criteri di efficienza, qualita’ del servizio e non
discriminazione, e dell’esigenza di promuovere una effettiva
concorrenza nel settore del gas naturale;
Delibera:
1. Di avviare un procedimento ai fini della adozione di
provvedimenti in materia di separazione contabile ed amministrativa
per i soggetti giuridici che operano nei settori dell’energia
elettrica e del gas e relativi obblighi di pubblicazione e
comunicazione, e conseguentemente di:
a. convocare, qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo
sviluppo del procedimento, audizioni per la consultazione dei
soggetti e delle formazioni associative che ne rappresentano gli
interessi ai fini dell’acquisizione di elementi conoscitivi utili per
la formazione e l’adozione dei provvedimenti;
b. rendere disponibili, qualora sia ritenuto opportuno in
relazione allo sviluppo del procedimento, documenti per la
consultazione contenenti proposte di criteri da adottare in materia
di separazione contabile e amministrativa;
c. attribuire all’ing. Egidio Fedele Dell’Oste, nella sua
posizione di direttore della Direzione Tariffe dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita), la
responsabilita’ degli adempimenti di carattere procedurale,
amministrativo e organizzativo necessari allo svolgimento
dell’attivita’ preparatoria delle decisioni conclusive, ivi inclusa,
qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo sviluppo del
procedimento, l’istituzione di gruppi di lavoro informali per
favorire la piu’ ampia partecipazione dei soggetti regolati al
procedimento;
2. Di tenere conto, nella formazione di provvedimenti di cui al
punto 1:
a. delle esigenze di pervenire ad una sistemazione piu’ organica
ed omogenea delle disposizioni riguardanti i settori dell’energia
elettrica e del gas, anche per mezzo della redazione di un Testo
integrato che disciplini la materia;
b. della loro armonizzazione con i principi contenuti nelle
direttive 2003/54/CE e 2003/55/CE, nonche’, nella delega al Governo
prevista dalla legge comunitaria 2004 ai fini del recepimento
nell’ordinamento nazionale delle richiamate direttive;
c. della necessita’ di introdurre disposizioni in materia di
monitoraggio del grado di rispondenza dei conti annuali separati
predisposti dai soggetti regolati con il contenuto della normativa e
con le finalita’ della medesima.
3. Di pubblicare la presente deliberazione nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore alla data della
sua pubblicazione.
Milano, 27 giugno 2005
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it