AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 21 giugno 2005: Avvio di procedimenti per la formazione di provvedimenti di revisione delle direttive dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas, in materia di condizioni contrattuali di fornitura per i clienti del mercato vincolato elettrico e di trasparenza dei documenti di fatturazione. (Deliberazione n. 117/05). (GU n. 161 del 13-7-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 21 giugno 2005

Avvio di procedimenti per la formazione di provvedimenti di revisione
delle direttive dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas, in
materia di condizioni contrattuali di fornitura per i clienti del
mercato vincolato elettrico e di trasparenza dei documenti di
fatturazione. (Deliberazione n. 117/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 21 giugno 2005,
Visti:
la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003 (di seguito: direttiva 2003/54/CE) relativa a
norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e che
abroga la direttiva 96/92/CE;
la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n.
481/1995);
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999);
la legge 23 agosto 2004, n. 239 (di seguito: legge n. 239/1999);
la deliberazione dell’Autorita’ 20 ottobre 1999, n. 158/99 (di
seguito: deliberazione n. 158/1999);
la deliberazione dell’Autorita’ 28 dicembre 1999, n. 200/1999 (di
seguito: deliberazione n. 200/1999);
la deliberazione dell’Autorita’ 16 marzo 2000, n. 55/2000 (di
seguito: deliberazione n. 55/2000);
la deliberazione dell’Autorita’ 30 gennaio 2004, n. 05/2004 (di
seguito: deliberazione n. 05/2004);
Considerato che:
l’art. 2, comma 12, lettera h), della legge n. 481/1995, prevede
che l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) emani le direttive concernenti la produzione e
l’erogazione dei servizi da parte dei soggetti esercenti i servizi
medesimi, sentiti i soggetti esercenti il servizio e i rappresentanti
degli utenti e dei consumatori;
l’art. 2, comma 12, lettera l), della legge n. 481/1995, assegna
all’Autorita’ la funzione di pubblicizzare e diffondere la conoscenza
dello svolgimento dei servizi dalla stessa regolati al fine di
garantire la massima trasparenza, la concorrenzialita’ dell’offerta e
la possibilita’ di migliori scelte da parte degli utenti intermedi e
finali;
l’art. 2, comma 12, lettera m), della legge n. 481/1995, prevede
che l’Autorita’ valuti istanze, reclami e segnalazioni presentati
dagli utenti o dai consumatori, singoli o associati, in ordine al
rispetto dei livelli qualitativi e tariffari da parte dei soggetti
esercenti il servizio nei confronti dei quali interviene imponendo,
ove opportuno, modifiche alle modalita’ di esercizio degli stessi,
ovvero procedendo alla revisione del regolamento di servizio;
l’art. 5, comma 5-quater, del decreto legislativo n. 79/1999,
comma aggiunto dall’art. 1, comma 30 della legge n. 239/2004,
stabilisce che a decorrere dal 1° luglio 2004, e’ cliente idoneo ogni
cliente finale non domestico;
l’art. 5, comma 5-quinquies, del decreto legislativo n. 79/1999,
comma aggiunto dall’art. 1, comma 30 della legge n. 239/2004,
stabilisce che a decorrere dal 1° luglio 2007, e’ cliente idoneo ogni
cliente finale;
lo status di cliente idoneo conferisce ai clienti finali il
diritto potestativo di contrattare liberamente le condizioni di
fornitura, fatti salvi i profili regolati, e che al riconoscimento di
tale diritto potestativo e’ correlato il riconoscimento del diritto a
mantenere la propria collocazione sul mercato vincolato;
l’Autorita’ ha definito, con deliberazione n. 200/1999,
condizioni contrattuali di fornitura dell’energia elettrica minime ed
inderogabili a beneficio dei clienti del mercato vincolato, e che
tali condizioni continuano a trovare applicazione ai clienti che non
esercitino il diritto di recesso di cui alla deliberazione n. 158/99;
l’Autorita’ ha definito, con deliberazione n. 55/00, disposizioni
in materia di trasparenza dei documenti di fatturazione, che si
applicano ai clienti del mercato vincolato;
l’attuale stato di avanzamento del processo di liberalizzazione e
le modifiche intervenute negli ultimi anni, con particolare riguardo
alla diffusione dei sistemi di telelettura, all’ampliamento
dell’offerta di opzioni tariffarie ulteriori domestiche biorarie e
multiorarie, alla diffusione di nuove forme di comunicazione,
suggeriscono la revisione dell’attuale regolazione delle condizioni
contrattuali per i clienti del mercato vincolato, nonche’ delle norme
in tema di trasparenza dei documenti di fatturazione;
alcune problematiche emerse nell’ambito dell’attivita’ di
valutazione dei reclami di consumatori e utenti rendono opportuno
apportare modifiche alla medesima regolazione;
Ritenuto necessario avviare un procedimento per la formazione di
provvedimenti aventi ad oggetto la revisione della deliberazione
28 dicembre 1999, n. 200/99 e della deliberazione 16 marzo 2000, n.
55/00, tenendo conto del processo di liberalizzazione in atto, che
comportera’, a decorrere dal 1° luglio 2007, l’acquisizione della
qualifica di cliente idoneo da parte di tutti i clienti finali;
Delibera:
1. Di avviare procedimenti per la formazione di provvedimenti
aventi ad oggetto la revisione della deliberazione 28 dicembre 1999,
n. 200/99 e della deliberazione 16 marzo 2000, n. 55/00.
2. Di convocare, qualora sia ritenuto opportuno in relazione allo
sviluppo del procedimento, audizioni per la consultazione dei
soggetti interessati e delle formazioni associative che ne
rappresentano gli interessi ai fini dell’acquisizione di elementi
conoscitivi utili per la formazione e l’adozione dei provvedimenti.
3. Di rendere disponibili, qualora sia ritenuto opportuno in
relazione allo sviluppo del procedimento, documenti per la
consultazione contenenti schemi di provvedimenti in materia.
4. Di attribuire al direttore della direzione consumatori e
qualita’ del servizio dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
la responsabilita’ degli adempimenti di carattere procedurale,
amministrativo e organizzativo necessari allo svolgimento
dell’attivita’ preparatoria delle decisioni conclusive.
5. Di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore dalla data della
sua pubblicazione.
Milano, 21 giugno 2005
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it