AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 26 maggio 2005: Modificazioni ed integrazioni alle disposizioni della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 30 dicembre 2003, n. 168/03. (Deliberazione n. 97/05). (GU n. 140 del 18-6-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 26 maggio 2005

Modificazioni ed integrazioni alle disposizioni della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 30 dicembre 2003, n.
168/03. (Deliberazione n. 97/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA
ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 26 maggio 2005.
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) 30 dicembre 2003, n.
168/03, come successivamente modificato ed integrato (di seguito:
deliberazione n. 168/03);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 30 gennaio 2004,
n. 05/04, come successivamente modificato ed integrato;
la deliberazione dell’Autorita’ 24 dicembre 2004, n. 237/04 (di
seguito: deliberazione n. 237/04).
Considerato che:
l’Autorita’ ha diffuso il documento per la consultazione
30 novembre 2004 recante previsioni integrative del documento per la
consultazione 19 novembre 2004 (di seguito: documento per la
consultazione 30 novembre 2004) con riferimento alla disciplina dei
corrispettivi di sbilanciamento per:
a) le unita’ di produzione alimentate da fonti rinnovabili non
programmabili;
b) le unita’ di produzione che forniscono il servizio di
regolazione primaria della frequenza;
c) gli sbilanciamenti durante i periodi di reingresso in
servizio in seguito a fermate degli impianti di produzione per
interventi di manutenzione;
d) le unita’ di produzione nella disponibilita’ dei soggetti
autoproduttori o di cogenerazione destinate al servizio di
teleriscaldamento per usi civili;
in sede di adozione della deliberazione n. 237/04, l’Autorita’ ha
ritenuto opportuno:
a) non dare attuazione agli orientamenti indicati nel documento
per la consultazione 30 novembre 2004 relativamente alla disciplina
degli sbilanciamenti delle unita’ di produzione alimentate da fonti
rinnovabili non programmabili in quanto gli esiti della consultazione
hanno evidenziato opinioni diverse dei soggetti interessati
relativamente ai predetti orientamenti;
b) posporre l’adozione dei provvedimenti relativi agli altri
profili indicati nel documento per la consultazione 30 novembre 2004
ravvisando l’esigenza di condurre ulteriori attivita’ istruttorie;
le ulteriori attivita’ istruttorie di cui al precedente alinea,
lettera b), condotte dall’Autorita’ nei primi mesi dell’anno 2005,
hanno consentito l’acquisizione di elementi utili all’attuazione
degli orientamenti indicati dall’Autorita’ nel documento per la
consultazione 30 novembre 2004 per quanto riguarda la disciplina
degli sbilanciamenti durante i periodi di reingresso in servizio in
seguito a fermate degli impianti di produzione per interventi di
manutenzione.
Ritenuto che sia opportuno:
dare attuazione agli orientamenti di cui al documento per la
consultazione 30 novembre 2004 per quanto riguarda la disciplina
degli sbilanciamenti durante i periodi di reingresso in servizio in
seguito a fermate degli impianti di produzione per interventi di
manutenzione sulla base degli elementi emersi dalle attivita’
istruttorie condotte dall’Autorita’ in seguito all’adozione della
deliberazione n. 237/04;
proseguire nella conduzione delle predette ulteriori attivita’
istruttorie per quanto riguarda la regolazione economica degli
sbilanciamenti per le unita’ di produzione che forniscono il servizio
di regolazione primaria della frequenza e per le unita’ di produzione
nella disponibilita’ dei soggetti autoproduttori o di cogenerazione
destinate al servizio di teleriscaldamento per usi civili;
Delibera:
1. di modificare ed integrare la deliberazione n. 168/03 nei
termini di seguito indicati:
a) all’art. 1, comma 1.1, dopo l’alinea «mercato per il servizio
di dispacciamento e’ la sede di negoziazione delle risorse per il
servizio di dispacciamento di cui all’art. 22», e’ inserito il
seguente alinea:
«periodo di rientro in servizio e’ il periodo, pari a tre giorni,
di ripresa del funzionamento di un’unita’ di produzione in seguito ad
un periodo di indisponibilita’ pari almeno a ventuno giorni;»;
b) all’art. 32, dopo il comma 32.4 e’ inserito il seguente comma:
«32.5 Durante il periodo di rientro in servizio, per i punti di
dispacciamento per unita’ di produzione rilevanti interessate dal
rientro in servizio, il prezzo di sbilanciamento e’ pari al prezzo di
valorizzazione delle offerte di vendita dell’energia elettrica
accettate nel mercato del giorno prima nella zona in cui e’
localizzato il punto di dispacciamento. Nel periodo di rientro in
servizio le unita’ di produzione abilitate sono interdette dalla
partecipazione al mercato per il servizio di dispacciamento.».
2. di pubblicare nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), il testo dell’Allegato A alla
deliberazione dell’Autorita’ 30 dicembre 2003, n. 168/03, nella
versione risultante dalle modifiche ed integrazioni di cui al
precedente punto 1.
3. di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
affinche’ entri in vigore il 1° giugno 2005.
Milano, 26 maggio 2005
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it