AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 29 luglio 2004: Modificazione dell'allegato A alla deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 27 marzo 2004, n. 48/04. (Deliberazione n. 137/04). (GU n. 221 del 20-9-2004)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 29 luglio 2004

Modificazione dell’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas 27 marzo 2004, n. 48/04. (Deliberazione
n. 137/04).

L’AUTORITA’
PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 29 luglio 2004;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999);
il decreto del Ministero delle attivita’ produttive del
19 dicembre 2003, recante il testo integrato della Disciplina del
mercato elettrico;
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) 30 dicembre 2003, n.
168/03 (di seguito: deliberazione n. 168/03);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 30 gennaio 2004,
n. 05/04 (di seguito: Testo integrato);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas 27 marzo 2004, n. 48/04 (di seguito: deliberazione
n. 48/04);
il documento per la consultazione concernente la modifica del
corrispettivo per l’assegnazione dei diritti di utilizzo della
capacita’ di trasporto di cui alla deliberazione n. 48/04 approvato
dall’Autorita’ in data 23 giugno 2004 (di seguito: il documento di
consultazione 23 giugno 2004);
Premesso che:
la deliberazione n. 48/04 prevede l’applicazione di un
corrispettivo per l’assegnazione dei diritti di utilizzo della
capacita’ di trasporto nel mercato del giorno prima (di seguito:
corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto) a carico
della societa’ Gestore del mercato elettrico S.p.a. (di seguito:
Gestore del mercato) e degli operatori di mercato cedenti che hanno
registrato, ai sensi dell’art. 4 della medesima deliberazione,
contratti di compravendita conclusi al di fuori del sistema delle
offerte;
il corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto a
carico degli operatori di mercato cedenti e’ calcolato come prodotto
tra il programma di immissione di ciascun punto di dispacciamento del
contratto di compravendita e la differenza tra il prezzo di
valorizzazione dell’energia elettrica venduta nel mercato del giorno
prima nella zona in cui e’ ubicato tale punto, di cui al comma 19.4,
lettera b), della deliberazione n. 48/04 (di seguito: prezzo zonale),
e il prezzo di valorizzazione dell’energia elettrica acquistata nel
mercato del giorno prima, di cui al comma 19.4, lettera c), della
deliberazione n. 48/04 (di seguito: prezzo unico nazionale);
il corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto a
carico del Gestore del mercato e’ calcolato come prodotto tra le
quantita’ delle offerte accettate in vendita in ciascuna zona nel
mercato del giorno prima e la differenza tra il relativo prezzo
zonale ed il prezzo unico nazionale;
Considerato che:
le differenze fra i prezzi zonali e il prezzo unico nazionale
registrate nei primi quattro mesi di operativita’ del sistema delle
offerte si sono rilevate sensibilmente piu’ ampie e volatili di
quanto mediamente previsto dagli operatori di mercato prima
dell’avvio del dispacciamento di merito economico avviato in data
1° aprile 2004;
in assenza dell’emissione di idonei strumenti di copertura dal
rischio derivante dalla volatilita’ delle differenze tra i prezzi
zonali ed il prezzo unico nazionale e, di conseguenza, del
corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto non
sussisteva alcuna possibilita’ per gli operatori di mercato di
assicurarsi contro tale rischio, fissando, ex ante, il valore medio
del corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto;
solo un operatore di mercato dominante, in grado di influire piu’
di altri sul prezzo di valorizzazione dell’energia elettrica nelle
varie zone in cui puo’ separarsi il mercato del giorno prima,
risulterebbe immune dal rischio di cui al precedente alinea;
in attesa di attivare, a regime, l’emissione di strumenti idonei
alla copertura del rischio derivante dalla volatilita’ del
corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto ed al fine
di definire misure transitorie per l’anno 2004 volte a mitigare
l’impatto sugli operatori di mercato dei fenomeni di cui ai
precedenti alinea, l’Autorita’ ha predisposto e diffuso il documento
di consultazione 23 giugno 2004;
i soggetti che hanno partecipato alla consultazione hanno
espresso in larga maggioranza parere favorevole all’adozione di
misure transitorie volte a mitigare o, addirittura, sopprimere il
corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto nel
mercato del giorno prima a causa della sua elevata incidenza e
volatilita’;
Ritenuto che:
al fine di correggere le suddette anomalie sia opportuno
prevedere un limite massimo all’onere medio del corrispettivo di
assegnazione della capacita’ di trasporto sostenuto da un operatore
di mercato con decorrenza 1° agosto e per la rimanente parte
dell’anno 2004;
ai fini della copertura dei costi sostenuti dalla societa’
Gestore della rete di trasmissione nazionale S.p.a. (di seguito:
Gestore della rete) per la compensazione dell’onere medio del
corrispettivo di assegnazione della capacita’ di trasporto eccedente
il limite massimo di cui al precedente alinea, sia necessario
istituire un apposito corrispettivo a carico degli utenti del
dispacciamento in prelievo che garantisca i proventi eventualmente
necessari alla copertura dei predetti costi al netto del gettito
rinveniente dall’applicazione del corrispettivo per l’assegnazione
della capacita’ di trasporto;
Delibera:
1. Di approvare il seguente provvedimento:
L’allegato A alla deliberazione n. 48/04, e’ modificato come segue:
Dopo il comma 37.1 e’ aggiunto il seguente:
«37.1.1 Entro il giorno trenta (30) del mese di marzo 2005,
l’utente del dispacciamento qualora responsabile di punti di
dispacciamento per unita’ di consumo versa al Gestore della rete il
corrispettivo a copertura del meccanismo di compensazione di cui
all’art. 49.1.».
Dopo il comma 37.3 e’ aggiunto il seguente:
«37.3.1 Entro il giorno trentuno (31) del mese di marzo 2005 il
Gestore della rete versa agli operatori di mercato, ad esclusione del
Gestore del mercato elettrico, il corrispettivo compensativo di cui
al comma 42.2.1.».
Al comma 42.1:
dopo le parole «operatori di mercato cedenti» sono inserite le
parole «che hanno registrato, ai sensi dell’art. 4, contratti di
compravendita conclusi al di fuori del sistema delle offerte»;
dopo le parole «42.2» sono eliminate le parole «, del comma
35.2.1».
Dopo il comma 42.1 e’ aggiunto il seguente:
«42.1.1 Entro il giorno quindici (15) del mese di febbraio 2005
il Gestore della rete calcola per ciascun operatore di mercato, ad
esclusione del Gestore del mercato elettrico, l’onere medio
overline«CCT» di cui al comma 42.2.3 e il corrispettivo compensativo
di cui al comma 42.2.1.».
Ai commi 42.2, 42.4 e 42.5 le parole «pari alla somma» sono
sostituite con le parole «pari alla differenza».
Dopo il comma 42.2 sono aggiunti i seguenti:
«42.2.1 Nel caso in cui l’onere medio overline«CCT», di cui al
comma 42.2.3, a carico di’ un operatore di mercato, ad esclusione del
Gestore del mercato elettrico, sia superiore a 2 Euro/MWh, il Gestore
della rete riconosce al medesimo operatore un corrispettivo
compensativo pari alla differenza tra overline«CCT» e 2 Euro/MWh.
Tale corrispettivo e’ applicato all’energia elettrica di cui al
com-ma 42.2.2.
42.2.2 Per ciascun operatore di mercato il corrispettivo
compensativo di cui al comma 42.2.1 e’ applicato alla somma di:
a) i programmi di immissione comunicati dall’operatore di
mercato ai sensi dell’art. 17 nel periodo compreso tra il 1° agosto e
il 31 dicembre 2004, come eventualmente modificati al termine del
mercato del giorno prima;
b) le immissioni di energia elettrica relative ad unita’ di
produzione non rilevanti per le quali l’operatore di mercato e’
utente del dispacciamento nel periodo compreso tra il 1° agosto e il
31 dicembre 2004;
c) le offerte di vendita presentate dall’operatore di mercato
ed accettate nel mercato del giorno prima nel periodo compreso tra il
1° agosto e il 31 dicembre 2004.
42.2.3 Per ciascun operatore di mercato l’onere medio
overline«CCT» e’ pari al maggior valore tra zero (0) e:

—-> Vedere Formula a pag. 25 della G.U.

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it