AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 20 luglio 2004: Integrazione della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 27 marzo 2004, n. 48/04, per l'adeguamento della disciplina dello scambio di energia elettrica. (Deliberazione n. 122/04). (GU n. 203 del 30-8-2004)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 20 luglio 2004

Integrazione della deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas 27 marzo 2004, n. 48/04, per l’adeguamento della
disciplina dello scambio di energia elettrica. (Deliberazione n.
122/04).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 20 luglio 2004;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/99);
il decreto legislativo 19 dicembre 2003, n. 379 (di seguito:
decreto legislativo n. 379/03);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 1° aprile 2003, n. 27/03 (di seguito:
deliberazione n. 27/03);
la deliberazione dell’Autorita’ 26 giugno 2003, n. 67/03 (di
seguito: deliberazione n. 67/03);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 30 dicembre 2003,
n. 168/03 (di seguito: deliberazione n. 168/03);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
30 gennaio 2004, n. 5/04 (di seguito: deliberazione n. 5/04);
gli indirizzi adottati dal Ministro delle attivita’ produttive in
data 31 luglio 2003 per l’attuazione di un sistema organizzato di
offerte di vendita e di acquisto di energia elettrica, basato su un
mercato o borsa dell’energia elettrica e su un mercato del servizio
di dispacciamento (di seguito: indirizzi per il Sistema Italia 2004);
l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 27 marzo 2004, n.
48/04 (di seguito: deliberazione n. 48/04);
il documento per la consultazione approvato in data 15 giugno
2004 recante «Schema di modificazione della disciplina di merito
economico in materia di scambio dell’energia elettrica» (di seguito:
documento per la consultazione 15 giugno 2004);
Considerato che:
con la deliberazione n. 48/04 l’Autorita’ ha avviato il
dispacciamento di merito economico per l’anno 2004, definendo
altresi’ le connesse disposizioni in materia di adeguatezza della
capacita’ produttiva del sistema elettrico nazionale e di attuazione
della deliberazione n. 5/04;
la deliberazione n. 48/04 prevede una disciplina aderente alle
esigenze poste dalla societa’ Gestore della rete della trasmissione
nazionale S.p.a. (di seguito: il Gestore della rete) per
l’operativita’ del Sistema Italia 2004 senza partecipazione attiva
della domanda, che trova applicazione sino al termine di tale fase,
fissato non anteriormente al 31 dicembre 2004;
la deliberazione n. 48/04 prevede che l’energia elettrica
acquistata dal Gestore della rete o venduta al medesimo Gestore per
lo scambio di energia elettrica sia valorizzata per fascia oraria e
che l’energia elettrica venduta dai soggetti produttori nei mercati
dell’energia sia valorizzata su base oraria;
la differente valorizzazione di cui al precedente alinea puo’
indurre distorsioni nelle scelte dei produttori circa la destinazione
dell’energia elettrica prodotta al sistema delle offerte o ai
contratti di compravendita stipulati al di fuori del medesimo
sistema, comportando un aumento del costo medio dello scambio di
energia elettrica;
l’art. 23, comma 23.8, della deliberazione n. 48/04 prevede che
l’Autorita’ vigili sul comportamento degli operatori di mercato al
fine di rilevare eventuali comportamenti opportunistici volti a
trarre vantaggio dalla differente valorizzazione dell’energia
elettrica nell’ambito dello scambio di energia elettrica e dei
mercati dell’energia;
con lettera in data 3 giugno 2004, prot. PB/M04/ 1868/cp
l’Autorita’ ha chiesto alla societa’ Gestore del mercato elettrico
S.p.a. (di seguito: il Gestore del mercato) di verificare se la
dinamica della liquidita’ del mercato del giorno prima e dei prezzi
registrati nel medesimo, lato acquisto e specialmente nelle ore di
fascia oraria F4, possa essere ascritta a comportamenti degli
operatori inquadrabili nella fattispecie di cui all’art. 23, comma
23.8, della deliberazione n. 48/04;
con lettera in data 4 giugno 2004, prot. GME/P2004000600, il
Gestore del mercato ha confermato all’Autorita’ che in alcuni giorni
e’ stata effettivamente ravvisata l’esistenza di comportamenti da
parte dei produttori che possono essere inquadrati nella fattispecie
di cui all’art. 23, comma 23.8, della deliberazione n. 48/04;
i comportamenti di cui ai precedenti alinea possono essere
evitati prevedendo un adeguamento della disciplina dello scambio
dell’energia elettrica;
gli esiti della consultazione hanno manifestato un sostanziale
consenso circa l’analisi delle problematiche emerse in merito
all’applicazione della vigente disciplina dello scambio dell’energia
elettrica contenuta nel documento per la consultazione 15 giugno
2004, lamentando principalmente che il possibile adeguamento avvenga
in corso d’anno 2004; e che la societa’ Acquirente Unico S.p.a. (di
seguito: l’Acquirente Unico), ovvero il maggiore utente del servizio
di scambio, ha espresso con lettera in data 1° luglio 2004 pieno
accordo circa la soluzione di adeguamento prospettata nel predetto
documento per la consultazione;
quanto all’implementabilita’ dell’adeguamento della disciplina
dello scambio dell’energia elettrica come prefigurato nel documento
per la consultazione 15 giugno 2004, il Gestore della rete ha
comunicato con lettera in data 23 giugno 2004 (prot. AD/P2004000 194)
che le attivita’ di sviluppo e messa a punto delle procedure
operative per l’implementazione del suddetto adeguamento richiedono
circa due mesi prima della loro piena operativita’.
Considerato inoltre che, con nota prot. GRTN/P2004009381 del
30 aprile 2004 (prot. Autorita’ 11529 del 5 maggio 2004), il Gestore
della rete ha segnalato all’Autorita’ alcune incertezze
interpretative in merito alla stipula dei contratti di dispacciamento
e trasporto di cui all’art. 7 della deliberazione n. 48/04.
Ritenuto:
necessario prevedere un adeguamento della disciplina dello
scambio dell’energia elettrica al fine di precludere la possibilita’
di esercitare comportamenti opportunistici volti a trarre vantaggio
dalla differente valorizzazione dell’energia elettrica nell’ambito
dello scambio e dei mercati dell’energia;
opportuno, visti i tempi tecnici necessari all’implementazione
operativa stimati dal Gestore della rete di cui al primo
«considerato», prevedere il differimento della entrata in vigore
dell’adeguamento alla disciplina dello scambio dell’energia elettrica
al 1° ottobre 2004, al fine di consentire al Gestore della rete gli
apprestamenti necessari alle procedure attualmente vigenti, nonche’
l’eventuale completamento nel mese di luglio 2004 delle coperture dal
rischio prezzo degli acquisti di energia elettrica nel sistema delle
offerte intestati all’Acquirente Unico, come da questi segnalato in
fase di formulazione di osservazioni al documento per la
consultazione 15 giugno 2004;
opportuno evitare il permanere delle incertezze interpretative di
cui all’ultimo «considerato», precisando le disposizioni relative
alla stipula dei contratti di dispacciamento e trasporto di cui
all’art. 7 della deliberazione n. 48/04;
Delibera:
1. di modificare l’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’
27 marzo 2004, n. 48/04, come segue:
dopo il comma 5.5 e’ inserito il comma seguente:
«5.6 Entro il giorno venticinque del mese successivo a quello di
competenza l’utente del dispacciamento comunica al Gestore della
rete, con le modalita’ definite dal medesimo Gestore della rete:
a) l’energia elettrica immessa in ciascuna ora delle fasce
orarie F1, F2, F3 e F4 del mese di competenza, nei punti di
immissione trattati su base oraria e relativi ad unita’ di produzione
non rilevanti inclusi nel contratto di dispacciamento dallo stesso
concluso;
b) l’energia elettrica immessa in ciascuna ora delle fasce
orarie F1, F2, F3 e F4 del mese di competenza, nei punti di
immissione non trattati su base oraria determinata ai sensi dell’art.
14, comma 14.7, e relativi ad unita’ di produzione non rilevanti
inclusi nel contratto di dispacciamento dallo stesso concluso;
all’art. 7, comma 7.4, le parole «comma 6.1, lettera e)» sono
sostituite dalle parole «comma 6.1, lettera c)»;
dopo il comma 22.1 sono aggiunti i commi seguenti:
«22.1.1 Entro il giorno venticinque del mese successivo a quello
di competenza, l’utente dello scambio comunica al Gestore della rete,
con le modalita’ definite dal medesimo Gestore della rete, l’energia
elettrica venduta dall’utente dello scambio di tale contratto ai
sensi del comma 22.1 per ciascuna ora del mese di competenza.»
all’art. 22, comma 22.4, lettera a), le parole «di cui all’art. 5»
sono sostituite dalle parole «di cui all’art. 5, commi 5.5 e 5.6»:
il comma 23.2 e’ sostituito dal comma seguente:
«23.2 Il prezzo di cui al comma 23.1 e’ pari in ciascun mese e
per ciascun fascia, alla media dei prezzi del mercato del giorno
prima di cui all’art. 19, comma 19.4, lettera c), nelle ore
appartenenti alla predetta fascia del mese considerato.»
dopo il comma 23.2 e’ aggiunto il comma seguente:
«23.2.1 Ai fini della determinazione della media dei prezzi di
cui al comma 23.2, si utilizzano per la ponderazione le stesse
quantita’ orarie di energia utilizzate dal Gestore del mercato ai
fini del calcolo del prezzo unico dell’energia elettrica acquistata
nel mercato del giorno prima.»
dopo l’art. 23 e’ aggiunto l’articolo seguente:
«Art. 23.1
Corrispettivo di non arbitraggio nello scambio dell’energia elettrica
«23.1…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it