AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 10 marzo 2004: Proroga dell'affidamento alla Cassa conguaglio per il settore elettrico della gestione del fondo di compensazione di costi elevati di distribuzione del gas di cui all'art. 5 della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 28 dicembre 2000, n. 237/00. (Deliberazione n. 26/04). (GU n. 73 del 27-3-2004)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 10 marzo 2004

Proroga dell’affidamento alla Cassa conguaglio per il settore
elettrico della gestione del fondo di compensazione di costi elevati
di distribuzione del gas di cui all’art. 5 della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 28 dicembre 2000, n.
237/00. (Deliberazione n. 26/04).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 10 marzo 2004;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481, in particolare l’art. 3, comma
1;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
l’art. 5 della deliberazione dell’Autorita’ 28 dicembre 2000, n.
237/00 (di seguito: deliberazione n. 237/00) come successivamente
integrata e modificata;
la deliberazione dell’Autorita’ 13 marzo 2001, n. 58/01 (di
seguito: deliberazione n. 58/01);
la deliberazione dell’Autorita’ 17 dicembre 2001, n. 306/01 (di
seguito: deliberazione n. 306/01);
la deliberazione dell’Autorita’ 30 aprile 2003, n. 44/03 (di
seguito: deliberazione n. 44/03);
Considerato che:
l’art. 5, comma 1, della deliberazione n. 237/00 ha istituito un
fondo per la compensazione temporanea di costi elevati di
distribuzione del gas con decorrenza dal 1° luglio 2001 (di seguito:
fondo di compensazione);
l’art. 5, comma 5, della deliberazione n. 237/00 prevede che per
ciascun ambito tariffario a costo elevato, la quota compensativa di
cui sopra sia riconosciuta agli esercenti per un periodo non
superiore a tre anni termici;
l’art. 4 della deliberazione n. 58/01 dispone che il fondo di
compensazione sia amministrato dall’Autorita’ avvalendosi, per le
procedure di riscossione ed erogazione dei contributi, di un istituto
bancario;
con la deliberazione n. 306/01, l’Autorita’ ha affidato in via
transitoria alla Cassa conguaglio per il settore elettrico (di
seguito: Cassa) la gestione del fondo di compensazione per un periodo
di un anno a decorrere dal 1° aprile 2002, rinnovando successivamente
tale affidamento con la deliberazione n. 44/03 per un ulteriore
periodo di un anno decorrente dal 1° aprile 2003;
l’art. 19, comma 4, della deliberazione n. 237/00, stabilisce che
il primo periodo di regolazione tariffaria della distribuzione si
concluda alla data del 30 giugno 2004;
Ritenuto che sia opportuno che l’Autorita’ continui ad avvalersi
della Cassa per un adeguato periodo di tempo, al fine di consentire
il regolare svolgimento degli adempimenti connessi alla gestione del
fondo per l’ultimo anno termico dell’attuale periodo di regolazione
tariffaria;
Delibera:
Di prorogare, a decorrere dal 1° aprile 2004 e fino all’entrata in
vigore del nuovo periodo di regolazione e comunque non oltre il
31 marzo 2005, alla medesime condizioni di cui alla deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) 30 aprile 2003, n. 44/03, l’affidamento alla Cassa
conguaglio per il settore elettrico della gestione del fondo per la
compensazione di cui all’art. 5, comma 1, della deliberazione
dell’Autorita’ 28 dicembre 2000, n. 237/00, come successivamente
integrata e modificata.
Di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore dalla data della
sua pubblicazione.
Di comunicare il presente provvedimento, mediante plico
raccomandato con avviso di ricevimento alla Cassa conguaglio per il
settore elettrico, nella sede lagale di via L. Bissolati n. 76 –
00186 Roma.
Milano, 10 marzo 2004
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Edilone.it