AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 7 marzo 2007 | Edilone.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 7 marzo 2007

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 7 marzo 2007 - Disposizioni organizzative riguardanti il procedimento relativo alla «Valutazione ai sensi dell'articolo 15, comma 4, della delibera n. 3/06/CONS, concernente il mercato della terminazione di chiamate vocali su singole reti mobili, circa l'applicazione all'operatore H3G degli obblighi di cui all'articolo 50 del codice delle comunicazioni elettroniche». (Deliberazione n. 123/07/CONS). (GU n. 74 del 29-3-2007)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 7 marzo 2007

Disposizioni organizzative riguardanti il procedimento relativo alla
«Valutazione ai sensi dell’articolo 15, comma 4, della delibera n.
3/06/CONS, concernente il mercato della terminazione di chiamate
vocali su singole reti mobili, circa l’applicazione all’operatore H3G
degli obblighi di cui all’articolo 50 del codice delle comunicazioni
elettroniche». (Deliberazione n. 123/07/CONS).

L’AUTORITA’
Nella sua riunione di Consiglio del 7 marzo 2007;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante «Norme per la
concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita’.
Istituzione delle autorita’ di regolazione dei servizi di pubblica
utilita»;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, di recepimento
delle direttive 2002/19/CE (direttiva accesso), 2002/20/CE (direttiva
autorizzazioni), 2002/21/CE (direttiva quadro), 2002/22/CE (direttiva
servizio universale), recante «Codice delle comunicazioni
elettroniche», pubblicato nel supplemento ordinario n. 150 alla
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 214 del 15 settembre
2003;
Vista la delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002, recante
«Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e successive
modificazioni e integrazioni», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana del 5 novembre 2002, n. 259, e successive
modificazioni;
Vista la delibera n. 217/01/CONS, recante «Regolamento concernente
l’accesso ai documenti», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 141 del 20 giugno 2001;
Vista la delibera n. 335/03/CONS del 24 settembre 2003, recante
«Modifiche e integrazioni al regolamento concernente l’accesso ai
documenti approvato con delibera n. 217/01/CONS», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 15 ottobre
2003;
Vista la delibera n. 453/03/CONS del 23 dicembre 2003, recante il
«Regolamento concernente la procedura di consultazione di cui
all’art. 11 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 22
del 28 gennaio 2004;
Vista la delibera n. 118/04/CONS del 5 maggio 2004, recante
«Disciplina dei procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro
regolamentare delle comunicazioni elettroniche», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 19 maggio 2004, n.
116, e successive modificazioni ed integrazioni;
Vista la delibera n. 3/06/CONS, recante «Mercato della terminazione
di chiamate vocali su singole reti mobili (mercato n. 16 fra quelli
identificati dalla raccomandazione della Commissione europea n.
2003/311/CE): Identificazione ed analisi del mercato, valutazione di
sussistenza di imprese con significativo potere di mercato ed
individuazione degli obblighi regolamentari», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 32 dell’8 febbraio
2006 ed in particolare l’art. 1 con il quale e’ adottata l’analisi
del mercato della terminazione di chiamate vocali su singole reti
mobili, l’art. 2 di definizione del mercato della terminazione di
chiamate vocali su singole reti mobili e l’art. 3, con il quale tutti
gli operatori mobili sono notificati quali detentori di significativo
potere di mercato nel mercato della terminazione delle chiamate
vocali sulle rispettive reti;
Visto, altresi’, il Capo II della delibera n. 3/06/CONS che
stabilisce obblighi in capo alle imprese notificate come aventi
significativo potere di mercato, non includendo tuttavia nell’art. 8
riguardante gli obblighi di controllo dei prezzi e di contabilita’
dei costi l’operatore H3G;
Vista la comunicazione di avvio del procedimento relativo alla
«Valutazione ai sensi dell’art. 15, comma 4, della delibera n.
3/06/CONS, concernente il mercato della terminazione di chiamate
vocali su singole reti mobili, circa l’applicazione all’operatore H3G
degli obblighi di cui all’art. 50 del codice delle comunicazioni
elettroniche», pubblicato sul sito web dell’Autorita’ in data
11 luglio 2006 e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
n. 164 del 17 luglio 2006;
Vista la delibera n. 712/06/CONS, recante «Consultazione pubblica
sulla valutazione ai sensi dell’art. 15, comma 4, della delibera n.
3/06/CONS, circa l’applicazione all’operatore H3G degli obblighi di
cui all’art. 50 del codice delle comunicazioni elettroniche»,
pubblicata sul sito web dell’Autorita’ in data 21 dicembre 2006 e
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 1 del 2 gennaio
2007;
Valutata la necessita’ di sostituire il responsabile del
procedimento di cui alla comunicazione dell’11 luglio 2006, ing.
Alceo Barbadoro della Direzione reti e servizi di comunicazione
elettronica, il quale ha assunto, su richiesta del responsabile
dell’ufficio, nuovi e diversi incarichi istituzionali, e al fine di
assicurare una migliore organizzazione interna degli uffici ed una
piu’ razionale suddivisione dei carichi di lavoro;
Considerato che, come rappresentato dagli uffici, i contributi
pervenuti in occasione della consultazione pubblica di cui alla
delibera n. 712/06/CONS determinano la necessita’ di ulteriori
approfondimenti istruttori, anche in relazione a taluni elementi
aggiuntivi sottoposti all’attenzione dell’Autorita’;
Rilevata, pertanto, la necessita’ di disporre di un periodo
ulteriore rispetto a quello stabilito dalla comunicazione
dell’11 luglio 2006, al fine di completare gli adempimenti inerenti
al procedimento in corso e di espletare gli ulteriori approfondimenti
istruttori emersi dai richiamati atti;
Rilevato che in relazione alle suesposte esigenze istruttorie
appare congruo determinare la proroga in novanta giorni e che la
stessa decorrera’ a partire dalla scadenza del termine di centoventi
giorni fissato dalla comunicazione dell’11 luglio 2006 (pubblicata il
17 luglio 2006 nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, n.
164);
Udita la relazione dei commissari Nicola D’Angelo e Stefano
Mannoni, relatori ai sensi dell’art. 29 del regolamento di
organizzazione e funzionamento;
Delibera:
Art. 1.
Sostituzione del responsabile del procedimento di cui alla
comunicazione dell’11 luglio 2006
1. La responsabilita’ del procedimento istruttorio, di cui alla
comunicazione dell’11 luglio 2006, relativo alla «Valutazione ai
sensi dell’art. 15, comma 4, della delibera n. 3/06/CONS, concernente
il mercato della terminazione di chiamate vocali su singole reti
mobili, circa l’applicazione all’operatore H3G degli obblighi di cui
all’art. 50 del codice delle comunicazioni elettroniche», e’
assegnata al dott. Paolo Alagia della Direzione analisi dei mercati,
concorrenza e assetti.

Art. 2.
Proroga dei termini di conclusione del procedimento istruttorio
1. Il termine di conclusione del procedimento istruttorio in esame,
fissato dalla comunicazione dell’11 luglio 2006, recante l’avvio del
procedimento per la «Valutazione ai sensi dell’art. 15, comma 4,
della delibera n. 3/06/CONS, concernente il mercato della
terminazione di chiamate vocali su singole reti mobili, circa
l’applicazione all’operatore H3G degli obblighi di cui all’art. 50
del codice delle comunicazioni elettroniche» – pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale dellaRepubblica italiana n. 164 del 17 luglio 2006
– in centoventi giorni dall’entrata in vigore della medesima, e’
prorogato di novanta giorni.
Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sul sito web dell’Autorita’.
Napoli, 7 marzo 2007
Il presidente
Calabro’
I commissari relatori
D’Angelo – Mannoni
Il segretario generale
Viola

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 7 marzo 2007

Edilone.it