AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 21 dicembre 2005 | Edilone.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 21 dicembre 2005

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 21 dicembre 2005 - Modifiche ed integrazioni al regolamento di organizzazione e funzionamento. (Deliberazione n. 506/05/CONS). (GU n. 11 del 14-1-2006)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 21 dicembre 2005

Modifiche ed integrazioni al regolamento di organizzazione e
funzionamento. (Deliberazione n. 506/05/CONS).

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
Nella sua riunione di consiglio del 20 dicembre 2005, ed in
particolare nella prosecuzione del 21 dicembre 2005;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, istitutiva dell’Autorita’
per le garanzie nelle comunicazioni ed, in particolare, l’art. 1,
comma 9, che definisce i regolamenti da adottare entro novanta giorni
dall’insediamento dell’Autorita’ stessa;
Vista la propria delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998 con la quale
sono stati approvati i regolamenti concernenti l’organizzazione ed il
funzionamento, la gestione amministrativa e la contabilita’, il
trattamento giuridico ed economico del personale dell’Autorita’, e
successive modifiche ed integrazioni, pubblicata nel supplemento
ordinario alla Gazzetta Ufficiale del 22 luglio 1998, n. 169;
Vista la propria delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002 con la
quale e’ stato adottato il nuovo regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 259 del 5 novembre
2002, e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la delibera di indirizzo n. 460/05/CONS del 29 novembre 2005
recante l’adozione della nuova organizzazione dell’Autorita’;
Ritenuto di adottare le conseguenti modifiche ed integrazioni al
regolamento di organizzazione e funzionamento dell’Autorita’;
Udita la relazione del presidente;
Delibera:
Art. 1.
Modifiche ed integrazioni al regolamento
di organizzazione e funzionamento dell’Autorita’
1. Dopo l’art. 4 e’ inserito il seguente art. 4-bis:
«Art. 4-bis (Funzioni del Gabinetto dell’Autorita). – 1. Il capo di
Gabinetto, nominato ai sensi dell’art. 4, comma 1, opera avvalendosi
dell’Ufficio di gabinetto e svolge compiti di supporto al presidente
per le funzioni di cui all’art. 3, comma 1. In particolare, il
Gabinetto:
a) sovrintende alle funzioni del cerimoniale, secondo le
direttive del presidente e le funzioni di rappresentanza
istituzionale;
b) cura, d’intesa con il segretario generale, la preparazione
delle riunioni degli organi collegiali dell’Autorita’, partecipando
alle stesse su invito del presidente, e fornisce la necessaria
assistenza per il loro svolgimento, anche nel caso di audizioni
pubbliche;
c) cura l’organizzazione e la pubblicazione della relazione
annuale, nonche’ la pubblicazione del bollettino ufficiale;
d) assiste il Consiglio nazionale degli utenti, la commissione di
garanzia, il comitato etico e il servizio del controllo interno.».
2. All’art. 8, comma 1, dopo la parola «struttura» sono inserite le
parole «anche assumendo, in base ad una espressa decisione del
consiglio, la responsabilita’ o il diretto coordinamento di singole
istruttorie».
3. All’art. 8, comma 2, lettera c), dopo la parola «istruttori»
sono inserite le parole «e sovrintende al loro regolare svolgimento».
4. All’art. 8, comma 2, la lettera f) e’ sostituita come segue:
«f) assicura la pubblicita’ delle deliberazioni dell’Autorita’;»
5. All’art. 8, comma 2, le lettere h) e i) sono sostituite come
segue:
«h) cura il coordinamento delle attivita’ operative dei Comitati
regionali per le comunicazioni ed il monitoraggio delle funzioni ai
medesimi delegate;
i) cura le attivita’ comunitarie e internazionali;».
6. All’art. 8, comma 2, dopo la lettera i) sono inserite le
seguenti lettere:
«i-bis) cura la comunicazione esterna;
i-ter) gestisce i sistemi informativi e il protocollo informatico
e cura la progettazione e l’aggiornamento del sito web;
i-quater) sovrintende all’utilizzo delle autovetture di
servizio.».
10. All’art. 8 le disposizioni di cui al comma 4 sono abrogate.
11. All’art. 8 dopo il comma 3 sono inseriti i seguenti commi:
«3-bis. Il Segretario generale e’ coadiuvato da un Vice-Segretario
generale.»
3-ter. Il vice-segretario svolge funzioni vicarie sulla base di
specifica delega del Segretario generale, in particolare per il
coordinamento delle attivita’, dei procedimenti e delle modalita’
organizzative tra le Direzioni e tra i Servizi di cui all’art. 12,
commi 3 e 4.
3-quater. Il vice-segretario generale e’ nominato, su proposta del
Segretario generale, dal Consiglio per una durata non superiore a un
biennio, rinnovabile con cadenza biennale. L’incarico e’ revocabile
per gravi motivi.»
12. L’art. 9 e’ abrogato.
13. L’art. 12 e’ sostituito dal seguente:
«Art. 12 (Organizzazione generale dell’Autorita). – 1. La struttura
organizzativa dell’Autorita’ e’ costituita dal Segretariato generale
e da unita’ organizzative di primo, di secondo e di terzo livello.
2. L’organizzazione di primo livello dell’Autorita’ e’ articolata
in direzioni e in servizi.
3. Le Direzioni sono le seguenti:
a) Direzione reti e servizi di comunicazione elettronica;
b) Direzione contenuti audiovisivi e multimediali;
c) Direzione analisi dei mercati, concorrenza e assetti;
d) Direzione tutela dei consumatori;
e) Direzione studi, ricerca e formazione.
4. I Servizi sono i seguenti:
a) Servizio giuridico;
b) Servizio ispettivo e registro;
c) Servizio comunicazione politica e risoluzione di conflitti di
interesse;
d) Servizio amministrazione e personale.
5. L’organizzazione di secondo livello e’ articolata in uffici.
6. Nell’ambito di ciascuna unita’ organizzativa di primo o di
secondo livello possono essere previste articolazioni di terzo
livello relative ad aree di attivita’.
7. Al fine di assicurare la funzionalita’ ed il coordinamento delle
attivita’ delle sedi dell’Autorita’ puo’ essere individuata la
funzione di responsabile della sede di Napoli.
8. L’articolazione del Segretariato generale, delle Direzioni e dei
Servizi in unita’ organizzative di secondo e di terzo livello e’
basata su criteri di efficienza, flessibilita’ e razionale divisione
del lavoro ed e’ definita con deliberazione del Consiglio, su
proposta del Segretario generale, d’intesa con i Direttori
competenti.».
14. All’art. 13, comma 1, lettera a), dopo la parola «giuridica»
sono inserite le parole «sull’intero sistema delle comunicazioni».
15. All’art. 13, comma 1, lettera d), dopo la parola
«pregiudiziale» sono inserite le seguenti parole «e cura i relativi
rapporti» .
16. All’art. 13, comma 1, dopo la lettera e), e’ inserita la
seguente lettera:
«e-bis) fornisce indirizzo e specifica assistenza giuridica per
le attivita’ relative al contenzioso tra operatori e tra operatori ed
utenti.».
17. All’art. 14 il comma 1 e’ sostituito dal seguente:
«Al Servizio amministrazione e personale sono attribuite competenze
in materia di:
a) affari generali;
b) gestione delle risorse;
c) formazione del personale;
d) organizzazione del lavoro, in attuazione delle norme
regolamentari.».
18. All’art. 14, comma 2, lettera a), dopo la parola «predispone»
sono inserite le parole «d’intesa con il Segretario generale».
19. Dopo l’art. 14 sono inseriti i seguenti articoli:
«Art. 14-bis (Direzione reti e servizi di comunicazione
elettronica). – 1. La Direzione reti e servizi di comunicazione
elettronica svolge attivita’ preparatorie ed istruttorie per le
funzioni di regolamentazione, di vigilanza e sanzionatorie relative
alle competenze attribuite all’Autorita’ in materia di:
a) servizi all’ingrosso relativi all’interconnessione e
all’accesso in materia di reti di comunicazione elettronica;
b) servizi al dettaglio di telefonia e dati a banda stretta e
larga;
c) numerazione;
d) piani e procedure di assegnazione delle frequenze.
Art. 14-ter (Direzione contenuti audiovisivi e multimediali). – 1.
La Direzione contenuti audiovisivi e multimediali svolge attivita’
preparatorie ed istruttorie per le funzioni di regolamentazione, di
vigilanza e sanzionatorie relative alle competenze attribuite
all’Autorita’ in materia di:
a) disciplina autorizzatoria e regolamentare relativa all’accesso
ai contenuti ed alle piattaforme multimediali;
b) tutela del pluralismo e della concorrenza nei media, ed in
particolare le funzioni istruttorie di cui al Titolo VI del testo
unico della radiotelevisione;
c) indici d’ascolto e sondaggi;
d) tutela dei minori;
e) pubblicita’, ivi compresa la pubblicita’ istituzionale;
f) quote europee, produttori indipendenti secondo la disciplina
comunitaria e nazionale vigente;
g) editoria;
h) verifica del rispetto delle norme in materia di diritto di
rettifica;
i) diritto d’autore;
j) servizio pubblico radiotelevisivo.
Art. 14-quater (Direzione analisi dei mercati,concorrenza e
assetti). – 1. La Direzione analisi dei mercati, concorrenza e
assetti svolge attivita’ preparatorie, istruttorie e sanzionatorie
relative alle competenze attribuite all’Autorita’ in materia di:
a) analisi dei mercati delle reti di comunicazione elettronica
identificando, d’intesa con la Direzione competente, gli eventuali
obblighi regolamentari;
b) valutazione economica del Sistema integrato delle
comunicazioni ed identificazione dei singoli mercati che lo
compongono;
c) pareri all’Autorita’ garante della concorrenza e del mercato
di cui all’art. 1, comma …

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 21 dicembre 2005

Edilone.it