AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI | Edilone.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 23 luglio 2003: Approvazione del regolamento concernente le autorizzazioni ai trasferimenti di proprieta' di societa' radiotelevisive, ai sensi dell'art. 1, comma 6, lettera c), n. 13, della legge 31 luglio 1997, n. 249. (Deliberazione n. 290/03/CONS). (GU n. 195 del 23-8-2003)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 23 luglio 2003

Approvazione del regolamento concernente le autorizzazioni ai
trasferimenti di proprieta’ di societa’ radiotelevisive, ai sensi
dell’art. 1, comma 6, lettera c), n. 13, della legge 31 luglio 1997,
n. 249. (Deliberazione n. 290/03/CONS).

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
Nella sua riunione del consiglio del 23 luglio 2003;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, concernente «Istituzione
dell’autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo» ed in particolare
gli articoli 1, comma 6, lettera c), n. 13, e 3, commi 2, 18, 19 e
21;
Vista la legge 6 agosto 1990, n. 223, recante «disciplina del
sistema radiotelevisivo pubblico e privato» ed in particolare gli
articoli 13, comma 1, e 17, comma 19.
Vista la legge 10 ottobre 1990, n. 287, recante «Norme per la
tutela della concorrenza e del mercato»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 27 marzo 1992, n.
255, recante «Regolamento di attuazione della legge 6 agosto 1990, n.
223, sulla disciplina del sistema radiotelevisivo pubblico e
privato»;
Visto il decreto-legge 19 ottobre 1992, n. 407, convertito, con
modificazioni, dalla legge 17 dicembre 1992, n. 482, recante «proroga
dei termini in materia di impianti di radiodiffusione», ed in
particolare l’art. 2;
Visto il decreto-legge 23 ottobre 1996, n. 545, convertito, con
modificazioni, dalla legge 23 dicembre 1996, n. 650, recante
«disposizioni urgenti per l’esercizio dell’attivita’ radiotelevisiva.
Interventi per il riordino della Rai S.p.a. nel settore dell’editoria
e dello spettacolo, per l’emittenza televisiva e sonora in ambito
locale nonche’ per le trasmissioni televisive in forma codificata»,
ed in particolare l’art. 1, commi 13 e 14;
Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante «Norme per la
concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita’.
Istituzione delle autorita’ di regolazione dei servizi di pubblica
utilita» ed in particolare l’art. 2;
Vista la legge 30 aprile 1998, n. 122, recante «Differimento di
termini previsti dalla legge 31 luglio 1997, n. 249, relativi
all’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni, nonche’ norme in
materia di programmazione e di interruzioni pubblicitarie
televisive», ed in particolare l’art. 1, comma 7;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 455, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa» ed in
particolare gli articoli 46 e 47;
Visto il decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, recante disposizioni
urgenti per il differimento di termini in materia di trasmissioni
radiotelevisive analogiche e digitali, nonche’ per il risanamento di
impianti radiotelevisivi, convertito, con modificazioni, dalla legge
20 marzo 2001, n. 66, ed in particolare l’art. 2-bis, comma 2;
Visto il decreto legislativo 17 gennaio 2003, n. 6, recante
«Riforma organica della disciplina delle societa’ di capitali e
societa’ cooperative, in attuazione della legge 3 ottobre 2001, n.
366;
Vista la propria delibera n. 17/98 del 16 giugno 1998, recante
«Approvazione dei regolamenti concernenti l’organizzazione ed il
funzionamento, la gestione amministrativa e la contabilita’, il
trattamento giuridico ed economico del personale dell’Autorita’ per
le garanzie nelle comunicazioni», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 169 del 22 luglio 1998;
Vista la propria delibera n. 78/98 del 1° dicembre 1998, recante
«Approvazione del regolamento per il rilascio delle concessioni per
la radiodiffusione televisiva privata su frequenze terrestri»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 288
del 10 dicembre 1998;
Vista la propria delibera n. 26/99 del 23 marzo 1999, recante
«Approvazione del regolamento in materia di costituzione e
mantenimento di posizioni dominanti nel settore delle comunicazioni»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 119
del 24 maggio 1999;
Vista la propria delibera n. 127/00/CONS del 1° marzo 2000, recante
«approvazione del regolamento concernente la diffusione via satellite
di programmi televisivi» e successive modificazioni, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 86 del 12 aprile
2000;
Vista la propria delibera n. 236/01/CONS del 30 maggio 2001,
recante «Regolamento per l’organizzazione e la tenuta del registro
degli operatori di comunicazione», pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 150 del 30 giugno 2001, e
successive modificazioni;
Vista la propria delibera n. 289/01/CONS del 5 luglio 2001, recante
«Disposizioni concernenti il rilascio di autorizzazioni via cavo ai
sensi della legge n. 66 del 2001», pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 189 del 16 agosto 2001;
Vista la propria delibera n. 435/01/CONS del 15 novembre 2001,
recante «Approvazione del regolamento relativo alla radiodiffusione
terrestre in tecnica digitale», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 284 del 6 dicembre 2001;
Considerato che nel procedimento autorizzatorio relativo ai
trasferimenti di proprieta’ di societa’ radiotelevisive ai sensi
dell’art. 1, comma 6, lettera c), n. 13, della legge 31 luglio 1997,
n. 249, occorre verificare la sussistenza, ai sensi dell’art. 3,
comma 21, della medesima legge, delle condizioni e degli elementi di
cui al comma 2 dell’art. 3 della legge n. 249/1997;
Considerato che, al fine di soddisfare le esigenze di certezza
degli operatori del mercato, occorre disciplinare il procedimento di
autorizzazione ai trasferimenti di proprieta’ di societa’
radiotelevisive ai sensi dell’art. 1, comma 6, lettera c), n. 13,
della legge 31 luglio 1997, n. 249, fissando il termine di
conclusione del procedimento e semplificando i relativi adempimenti
procedurali;
Considerato che il rilascio o la conferma della concessione e
dell’autorizzazione per l’esercizio dell’attivita’ radiotelevisiva su
frequenze terrestri o via cavo e per la ripetizione dei programmi
esteri o il subentro nella concessione da parte di nuovi soggetti,
l’assenso alla prosecuzione dell’attivita’ radiofonica, cosi come
l’autorizzazione alle modificazioni tecniche e trasmissive della rete
di radiodiffusione, sono di competenza del Ministero delle
comunicazioni;
Viste le risultanze emerse nel corso delle audizioni con le
associazioni di categoria del settore radiotelevisivo e con la
concessionaria pubblica radiotelevisiva;
Udita la relazione del commissario prof. Silvio Traversa, relatore
ai sensi dell’art. 32, comma 1, del regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;
Delibera:
Art. 1.
1. L’Autorita’ adotta, per la disciplina del procedimento
autorizzatorio di cui all’art. 1, comma 6, lettera c), n. 13, della
legge 31 luglio 1997, n. 249, il seguente regolamento.
2. Il testo del regolamento di cui al precedente comma e’ riportato
nell’allegato A alla presente delibera e ne costituisce parte
integrante e sostanziale.
3. La presente delibera entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana, nel bollettino ufficiale dell’Autorita’ ed e’
resa disponibile nel sito web dell’Autorita’: www.agcom.it
Roma, 23 luglio 2003
Il presidente: Cheli

Allegato A
REGOLAMENTO CONCERNENTE L’AUTORIZZAZIONE AI TRASFERIMENTI
DI PROPRIETA’ DI SOCIETA’ RADIOTELEVISIVE AI SENSI DELL’ART. 1,
COMMA 6, LETTERA C), N. 13, DELLA LEGGE 31 LUGLIO 1997, N. 249
Art. 1.
Definizioni
1. Ai fini del presente regolamento si intende:
a) per legge: la legge 31 luglio 1997, n. 249, concernente
«Istituzione dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e
norme sui sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
b) per Autorita’: l’Autorita’ per le garanzie nelle
comunicazioni di cui all’art. 1 della legge;
c) per trasferimento di proprieta’: ogni cessione o
trasferimento di quote o di azioni che ha per effetto l’acquisizione
in capo ad altro soggetto del controllo o del pacchetto di controllo
della societa’, sia esso di maggioranza assoluta o relativa, nonche’
qualsiasi atto o patto, indipendentemente dalla modalita’ con cui si
perfeziona, che ha il medesimo effetto nella forma di un’influenza
dominante ai sensi dell’an. 2, comma 18, della legge;
d) per provvedimento: il presente regolamento, relativo al
procedimento autorizzatorio al trasferimento di proprieta’;
e) per controllo: le fattispecie di cui all’art. 2359 del
codice civile;
f) per influenza dominante: le fattispecie di cui all’art 2,
comma 18, della legge;
g) per richiedente: il legale rappresentante della societa’ che
acquisisce la societa’ che gestisce l’emittente radiotelevisiva
oppure la persona fisica o giuridica che ne acquisisce il controllo
di ultima istanza e che presenta la domanda di autorizzazione
all’Autorita’;
h) per societa’ radiotelevisiva: le societa’ titolari di
concessione, autorizzazione, o comunque di altro provvedimento
abil…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Edilone.it