AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI | Edilone.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 6 agosto 2002: Consultazione pubblica sull'introduzione di una metodologia di contabilita' a costi incrementali per gli operatori notificati di rete fissa e mobile. (Deliberazione n. 258/02/CONS). (GU n. 193 del 19-8-2002)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 6 agosto 2002

Consultazione pubblica sull’introduzione di una metodologia di
contabilita’ a costi incrementali per gli operatori notificati di
rete fissa e mobile. (Deliberazione n. 258/02/CONS).

L’AUTORITA’

Nella sua riunione di Consiglio del 6 agosto 2002;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante “Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997,
n. 318, recante “Regolamento per l’attuazione di direttive
comunitarie nel settore delle telecomunicazioni”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 gennaio 2001,
n. 77, recante “Regolamento di attuazione delle direttive 97/51/CE e
98/10/CE, in materia di telecomunicazioni”;
Vista la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 97/33/CE
sull’interconnessione nel settore delle telecomunicazioni e
finalizzata a garantire il servizio universale e l’interoperabilita’
attraverso l’applicazione dei principi di fornitura di una rete
aperta (ONP);
Vista la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 98/10/CE
sull’applicazione del regime di fornitura di una rete aperta (ONP)
alla telefonia vocale e sul servizio universale delle
telecomunicazioni in un ambiente concorrenziale;
Visto il decreto ministeriale 23 aprile 1998, recante “Disposizioni
in materia di interconnessione nel settore delle telecomunicazioni”;
Vista la delibera n. 278/99 del 20 ottobre 1999, recante “Procedura
per lo svolgimento di consultazioni pubbliche nell’ambito di ricerche
e indagini conoscitive”;
Vista la consultazione pubblica dell’Autorita’ per un’indagine
conoscitiva relativa alla definizione di un sistema di calcolo basato
sui costi correnti, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana il 14 aprile 2000, n. 88;
Vista la delibera n. 340/00/CONS, recante “Criteri e modalita’ per
la costruzione del sistema contabile degli operatori mobili
notificati nei mercati dei servizi mobili e dell’interconnessione”,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana il 7
luglio 2000, n. 157;
Vista la delibera n. 485/01/CONS recante “Linee guida per la
predisposizione della contabilita’ a fini regolatori da parte degli
operatori mobili notificati ed evoluzione del sistema di contabilita’
dei costi”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana il 9 gennaio 2002, n. 7;
Vista la delibera n. 152/02/CONS, relativa alle “Misure atte a
garantire la piena applicazione del principio di parita’ di
trattamento interna ed esterna da parte degli operatori aventi
notevole forza di mercato nella telefonia fissa”, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 27 giugno 2002, n.
153;
Considerato che, al fine di tenere conto dei diversi aspetti di
carattere tecnico, giuridico ed economico implicati dal summenzionato
procedimento, l’Autorita’, tramite la consultazione pubblica oggetto
del presente provvedimento, ritiene opportuno permettere al maggior
numero di soggetti potenzialmente interessati di esprimere la propria
opinione;
Visto il documento per la consultazione proposto dal direttore del
Dipartimento regolamentazione;
Udita la relazione del presidente;
Delibera:
Art. 1.
1. E’ indetta una consultazione pubblica finalizzata
all’acquisizione di elementi informativi, volti a supportare
l’adozione di criteri generali per l’introduzione di un sistema di
contabilita’ basato sui costi incrementali medi di lungo periodo, per
gli operatori notificati come avente notevole forza di mercato nel
mercato nazionale dell’interconnessione e dei servizi di rete fissa e
mobile.
2. Il documento per la consultazione e’ riportato nell’allegato “A”
del presente provvedimento, di cui costituisce parte integrante.
3. Ai sensi e per gli effetti della delibera n. 278/99, le
comunicazioni di risposta alla consultazione pubblica dovranno
pervenire entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione del
presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana, nel bollettino ufficiale e sul sito web
dell’Autorita’.
Roma, 6 agosto 2002
Il presidente: Cheli

Allegato “A”
(alla delibera n. 258/02/CONS)

CONSULTAZIONE PUBBLICA SULL’INTRODUZIONE DI UNA METODOLOGIA DI
CONTABILITA’ A COSTI INCREMENTALI PER GLI OPERATORI NOTIFICATI DI
RETE FISSA E MOBILE.

Documento per la consultazione

L’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni, ai sensi della
propria delibera n. 278/99, recante “Procedura per lo svolgimento di
consultazioni pubbliche nell’ambito di ricerche e indagini
conoscitive” ed al fine di acquisire elementi di informazione e
documentazione in vista dell’emanazione di provvedimenti che fissino
i criteri generali per l’introduzione di un sistema di contabilita’
basato sui costi correnti e incrementali;
Invita:
i soggetti titolari di licenza individuale e di autorizzazione
ai sensi dell’art. 6 del decreto del Presidente della Repubblica 19
settembre 1997, n. 318, e successive modificazioni;
i soggetti interessati alla fornitura di beni intermedi e
finali di telecomunicazioni;
altri soggetti potenzialmente interessati.
A far pervenire una comunicazione contenente le proprie
osservazioni e valutazioni in merito alla tematica in oggetto.
Le comunicazioni dovranno essere inviate entro il termine di
sessanta giorni a partire dalla pubblicazione nella Gazzetta
Ufficiale, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento, al
seguente indirizzo:
Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni – Dipartimento
regolamentazione – Att.ne dott. Davide Gallino – Centro direzionale
is. B5 “Torre Francesco” – 80143 Napoli
e recare la dicitura “Consultazione pubblica per l’introduzione di un
sistema di contabilita’ basato sui costi incrementali”. Le
comunicazioni dovranno essere altresi’ inviate entro il medesimo
termine, in formato elettronico, al seguente indirizzo e-mail:
regolamentazione@agcom.it, recando anch’esse la dicitura
sopraindicata.
La comunicazione potra’, inoltre, contenere qualsivoglia altro
commento e informazione utili ai fini della presente consultazione.
Le comunicazioni, ai sensi della delibera dell’Autorita’ n.
278/99, non precostituiscono alcun titolo, condizione o vincolo
rispetto ad eventuali, successive decisioni dell’Autorita’ stessa,
hanno carattere meramente informativo per i summenzionati fini
conoscitivi e verranno pubblicate sul sito web dell’Autorita’ salvo
espressa e motivata richiesta di riservatezza su parti o sulla
totalita’ dei contributi inviati.
Una sintesi delle risultanze della consultazione e’ pubblicata,
al termine dell’esame delle comunicazioni pervenute, sul sito web
dell’Autorita’.
1. Quadro regolamentare.
La predisposizione di sistemi di contabilita’ regolatoria e di
separazione contabile da parte degli operatori notificati come aventi
notevole forza di mercato e’ fmalizzata ad assicurare una maggiore
trasparenza e obiettivita’ nella determinazione dei prezzi dei
servizi intermedi (quali l’interconnessione) e finali (quali i
servizi regolamentati di fonia vocale). A conferma di cio’, il tema
e’ stato affrontato nelle principali direttive che hanno portato alla
completa liberalizzazione del settore, con precise indicazioni
contenute nella direttiva sui circuiti affittati (92/44/EEC), nella
direttiva interconnessione (97/331EC) e nella direttiva sulla
telefonia vocale e il servizio universale (98/10/EC).
Per quanto concerne l’allocazione dei costi ai servizi, le
direttive 92/44/EEC e 98/10/EC indicano (articoli 10 e 18) alcune
metodologie di allocazione dei costi comuni e di categorizzazione dei
costi (diretti e comuni), ulteriormente precisate nella
raccomandazione 98/322/EC.
La direttiva interconnessione (97/33/EC) impone agli operatori
notificati l’adozione di una contabilita’ separata per le attivita’
di interconnessione.
La raccomandazione 98/195/EC e’ espressamente dedicata alla
separazione contabile e ai sistemi di contabilita’ e prevede
l’impiego della metodologia a costi incrementali di lungo periodo (o
LRIC, long run incremental cost, detti anche costi prospettici
incrementali o forward looking – long run incremental cost) per la
determinazione dei prezzi di interconnessione, in quanto questi
dovrebbero rispecchiare maggiormente i costi di un operatore
efficiente. Inoltre i costi dovrebbero essere rivalutati e allocati
ai servizi a seguito del passaggio da una contabilita’ a costi
storici ad una contabilita’ a costi correnti. Le direttive 92/44/EEC
(art. 10), 97/33/EC (art. 7) e 98/l0/EC (art. 17) evidenziano che i
prezzi dei circuiti affittati, i prezzi di interconnessione e la
fornitura di reti e servizi di telecomunicazioni regolamentati devono
seguire il principio dell’orientamento al costo.
Anche il nuovo quadro comunitario (il nuovo “pacchetto
regolamentare” pubblicato il 24 aprile 2002 nella Gazzetta Ufficiale
delle Comunita’ europee), in particolare la diret…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Edilone.it