AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 3 luglio 2006 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 3 luglio 2006

AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 3 luglio 2006 - Modificazioni agli allegati A e B della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 14 marzo 2005, n. 42/05. (Deliberazione n. 139/06). (GU n. 185 del 10-8-2006)

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 3 luglio 2006

Modificazioni agli allegati A e B della deliberazione dell’Autorita’
per l’energia elettrica e il gas 14 marzo 2005, n. 42/05.
(Deliberazione n. 139/06).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 3 luglio 2006;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481 (nel seguito: legge n.
481/1995);
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto
legislativo n. 79/1999) di attuazione della direttiva 96/92/CE del
Parlamento europeo e del Consiglio recante norme comuni per il
mercato interno dell’energia elettrica (di seguito: direttiva
96/92/CE);
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164 (di seguito:
decreto legislativo n. 164/2000) di attuazione della direttiva
98/30/CE del Parlamento europeo e del Consiglio recante norme comuni
per il mercato interno del gas naturale, a norma dell’art. 41 della
legge 17 maggio 1999, n. 144 (di seguito: direttiva 98/30/CE);
la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003 relativa a norme comuni per il mercato interno
dell’energia elettrica che abroga la direttiva 96/92/CE (di seguito:
la direttiva 2003/54/CE) e la direttiva 2003/55/CE del Parlamento
europeo e del Consiglio del 26 giugno 2003 relativa a norme comuni
per il mercato interno del gas naturale che abroga la direttiva
98/30/CE (di seguito: la direttiva 2003/55/CE);
la legge 31 ottobre 2003, n. 306;
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 14 marzo 2005, n. 42/05 (di seguito:
deliberazione n. 42/05);
la deliberazione dell’Autorita’ 23 giugno 2006, n. 124/06 (di
seguito: deliberazione n. 124/06).
Considerato che:
con la deliberazione n. 42/05 l’Autorita’ ha approvato
disposizioni in materia di procedure arbitrali per la risoluzione
delle controversie in materia di accesso alle reti dell’energia
elettrica e del gas l’Autorita’;
il provvedimento di cui al precedente alinea, in particolare,
prevede disciplinandone le modalita’, che l’Autorita’ fornisca un
supporto nell’esercizio della generale funzione in tal senso alla
stessa intestata, per la gestione delle controversie in materia di
accesso alle reti rispetto alle quali non sia possibile apprestare la
tutela richiesta attraverso l’esercizio dei poteri amministrativi di
adjudication intestati alla stessa Autorita’;
il supporto di cui al precedente alinea e’ eleggibile di volta in
volta in via pattizia dai soggetti interessati per il tramite della
sottoscrizione di uno schema-tipo di compromesso in arbitri o di
clausola compromissoria definiti nel medesimo provvedimento;
i suddetti schemi-tipo, tra l’altro, prevedono l’affidamento
della nomina del Presidente del Collegio arbitrale, o dell’unico
arbitro, all’Autorita’; designando il Direttore della Direzione
legislativo e legale o, su proposta dallo stesso presentata a motivo
delle particolari caratteristiche della singola controversia, altro
funzionario a cio’ incaricato dal Direttore Generale;
la deliberazione n. 124/06 dispone l’attivazione dell’incarico
speciale di consigliere giuridico dell’Autorita’:
il consigliere giuridico dell’Autorita’, compatibilmente con i
carichi di lavoro richiesti dalle sue mansioni principali di
assistenza al Presidente e al Collegio, e’ portatore di requisiti
aderenti alle esigenze sottese alle richiamate previsioni in ordine
alla designazione del Presidente dei collegi arbitrali costituiti in
attuazione della deliberazione n. 42/05;
in relazione a quanto indicato al precedente alinea, il punto 3
della deliberazione n. 124/06 prevede che il consigliere giuridico
dell’Autorita’ assuma incarichi nell’ambito dell’arbitrato
amministrato del settore energetico;
Ritenuto che sia necessario modificare le richiamate disposizioni
degli schemi-tipo di compromesso in arbitri o di clausola
compromissoria definiti nel medesimo provvedimento al fine di
consentire la valutazione della designazione del responsabile della
Direzione legislativo e legale ovvero del consigliere giuridico
dell’Autorita’, ovvero di risorsa con adeguati requisiti, tenuto
conto delle specifiche caratteristiche della singola controversia
devoluta all’arbitrato amministrato dell’Autorita’ ovvero dei
contingenti carichi di lavoro;
Delibera:
1. Di modificare il punto 1.1, lettera c), dell’Allegato A alla
deliberazione n. 42/05 mediante sostituzione di una lettera c)
formulata nel modo seguente:
«presidente del collegio la cui nomina e’ concordemente affidata
dalle parti all’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas su
proposta del Direttore generale della stessa;».
2. Di modificare il punto 1. dell’Allegato B alla deliberazione n.
42/05 mediante sostituzione delle parole da «il terzo» a
«dell’Autorita» con le seguenti:
«la nomina del terzo, che svolge funzioni di presidente, viene
concordemente affidata all’Autorita’ per l’energia elettrica e il
gas, che provvede su proposta del Direttore generale della stessa.».
3. Di pubblicare il presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sul sito internet dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas (www.autorita.energia.it), affinche’
entri in vigore dalla data della pubblicazione.

Milano, 3 luglio 2006

Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 3 luglio 2006

Edilone.it