AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 Agosto 2007 | Edilone.it

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 Agosto 2007

AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 2 Agosto 2007 - Approvazione delle proposte tariffarie relative ai corrispettivi di trasporto e dispacciamento del gas naturale, in attuazione della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 29 luglio 2005, n. 166/05. (Deliberazione n. 205/07). (GU n. 196 del 24-8-2007 ) AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 2 Agosto 2007

Approvazione delle proposte tariffarie relative ai corrispettivi di
trasporto e dispacciamento del gas naturale, in attuazione della
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
29 luglio 2005, n. 166/05. (Deliberazione n. 205/07).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 2 agosto 2007
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164;
l’art. 30 della legge 12 dicembre 2002, n. 273;
il decreto del Ministero delle attivita’ produttive 29 settembre
2005 (di seguito: decreto 29 settembre 2005);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 17 luglio 2002, n. 137/2002 e successive
modifiche e integrazioni (di seguito: deliberazione n. 137/02);
la deliberazione dell’Autorita’ 29 settembre 2004, n. 170/2004 e
successive modifiche e integrazioni (di seguito: deliberazione n.
170/04);
la deliberazione dell’Autorita’ 29 luglio 2005, n. 166/2005 e
successive modifiche e integrazioni (di seguito: deliberazione n.
166/05);
la deliberazione dell’Autorita’ 9 novembre 2005, n. 234/05.
Considerato che:
nell’ambito del procedimento istruttorio di cui all’art. 2,
comma 7, del decreto 29 settembre 2005, il Ministero dello sviluppo
economico, ha comunicato che avrebbe provveduto ad includere nelle
reti di trasporto regionale, salvo diverso avviso dell’Autorita’, le
reti delle societa’ Carbotrade Spa (lettera del 6 febbraio 2007,
prot. Autorita’ n. 3546 del 13 febbraio 2007), Consorzio della Media
Valtellina per il Trasporto del Gas (lettera del 13 ottobre 2006,
prot. Autorita’ n. 26480 del 24 ottobre 2006), Metanodotto Alpino Srl
(lettera del 13 ottobre 2006 prot. Autorita’ n. 25799 del 17 ottobre
2006), Retragas Srl (lettera del 20 febbraio 2007 prot. Autorita’ n.
4432 del 23 febbraio 2007), Snam Rete Gas Spa (lettera del 13 ottobre
2006 prot. Autorita’ n. 26479 del 24 ottobre 2006), Societa’ Gasdotti
Italia Spa (lettera del 6 febbraio 2007 prot. Autorita’ n. 3547 del
13 febbraio 2007) e Netenergy Service Srl (lettera del 25 maggio
2007, prot. Autorita’ n. 13556 del 5 giugno 2007); e che con note in
data 8 marzo 2007 (rispettivamente prot. GB/M07/1012/GAS/GG/gc, prot.
GB/M07/1013/GAS/GG/gc, prot. GB/M07/1014/GAS/GG/gc, prot.
GB/M07/1015/GAS/GG/gc, prot. GB/M07/1017/GAS/RDM/gc, prot.
GB/M07/1016/GAS/GG/gc), e in data 27 luglio 2007 (prot.
GB/M07/3455/GAS/RDM/gc), l’Autorita’ ha comunicato al Ministero di
non aver riscontrato elementi ostativi;
nel caso in cui avvengano riclassificazioni di infrastrutture di
distribuzione in infrastrutture di trasporto, in forza dell’art. 7,
comma 7.6, della deliberazione n. 170/2004, al fine di evitare che le
medesime infrastrutture siano indebitamente oggetto di una duplice
remunerazione, l’impresa di distribuzione calcola il vincolo sui
ricavi della distribuzione definendo il valore dei costi operativi al
netto dei costi operativi riconosciuti per l’attivita’ di trasporto,
e valori delle dismissioni nette e lorde pari al costo storico
rivalutato rispettivamente netto e lordo dei cespiti riclassificati,
calcolati ai sensi della normativa sul trasporto.
Considerato che:
il Consorzio della Media Valtellina per il trasporto del gas (di
seguito: Consorzio della Media Valtellina) con lettera in data
2 aprile 2007 (prot. Autorita’ n. 8473 del 5 aprile 2007)
successivamente integrata e modificata con lettera in data 25 giugno
2007 (prot. Autorita’ n. 15509 del 26 giugno 2007) ha presentato le
proposte di cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative
all’anno termico 2007-2008; e che tale proposta tariffaria e’
risultata conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n.
166/05;
la societa’ Netenergy Service Srl con lettera in data 30 marzo
2007 (prot. Autorita’ n. 9031 del 10 aprile 2007) successivamente
integrata e modificata con lettere in data 13 giugno 2007 (prot.
Autorita’ n. 14681 del 15 giugno 2007) e 20 giugno 2007 (prot.
Autorita’ n. 15450 del 25 giugno 2007) ha presentato le proposte di
cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative all’anno
termico 2007-2008; e che tale proposta tariffaria e’ risultata
conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n. 166/05;
la societa’ Societa’ Gasdotti Italia Spa (di seguito: SGI Spa)
con lettera in data 30 marzo 2007 (prot. Autorita’ n. 8182 del
2 aprile 2007) ha presentato le proposte di cui all’art. 16 della
deliberazione n. 166/2005 relative all’anno termico 2007-2008;
in data 11 giugno 2007, gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato
alla SGI Spa (prot. EF/M07/2634/lj) richiesta di correzioni
relativamente alla determinazione dei ricavi di riferimento;
la societa’ SGI Spa con lettera in data 14 giugno 2007 (prot.
Autorita’ n. 14642 del 15 giugno 2007) ha integrato e modificato le
informazioni di cui al precedente alinea; e tale proposta tariffaria
e’ risultata conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n.
166/05.
Considerato che:
la societa’ Carbotrade Spa con lettera in data 30 marzo 2007
(prot. Autorita’ n. 8446 del 3 aprile 2007) ha presentato le proposte
di cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative all’anno
termico 2007-2008;
gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato alla Carbotrade Spa in
data 2 maggio 2007, (prot. EF/M07/1973/lj) e in data 15 maggio 2007
(prot. EF/M07/2226/lj), richieste di approfondimenti e di correzioni
relativamente alla determinazione dei ricavi di riferimento, con
particolare riferimento ai criteri adottati per l’attribuzione dei
costi (di capitale e operativi) alle infrastrutture oggetto di
riclassificazione da rete di distribuzione a rete di trasporto, al
fine di ridefinire il vincolo sui ricavi della tariffa di
distribuzione in coerenza con i sopra richiamati criteri di cui
all’art. 7, comma 7.6 della deliberazione n. 170/04;
la societa’ Carbotrade Spa con successive comunicazioni ha
fornito le informazioni richieste e ha presentato, con lettera del
28 giugno 2007 (prot. Autorita’ n. 18951 del 24 luglio 2007), una
nuova proposta tariffaria; e che tale proposta tariffaria e’
risultata conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n.
166/05;
la societa’ Retragas Srl con lettera in data 15 marzo 2007 (prot.
Autorita’ n. 6775 del 19 marzo 2007) ha presentato le proposte di cui
all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative all’anno termico
2007-2008;
gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato alla Retragas Srl, in
data 24 maggio 2007 (prot. EF/M07/2373/lj) e in data 4 luglio 2007
(prot. EF/M07/3071/tdm), richiesta di approfondimenti e correzioni
relativamente alla determinazione dei ricavi di riferimento, con
particolare riferimento ai criteri adottati per l’attribuzione dei
costi (di capitale e operativi) alle infrastrutture oggetto di
riclassificazione da rete di distribuzione a rete di trasporto, al
fine di ridefinire il vincolo sui ricavi della tariffa di
distribuzione in coerenza con i sopra richiamati criteri di cui
all’art. 7, comma 7.6 della deliberazione n. 170/04;
la societa’ Retragas Srl con successive comunicazioni ha fornito
le informazioni richieste e ha presentato con lettera in data
9 luglio 2007 (prot. Autorita’ n. 17435 del 11 luglio 2007) una nuova
proposta tariffaria; e che tale proposta tariffaria e’ risultata
conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n. 166/05;
la societa’ Metanodotto Alpino Srl con lettera in data 30 marzo
2007 (prot. Autorita’ n. 8447 del 3 aprile 2007) ha presentato le
proposte di cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative
all’anno termico 2007-2008;
gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato alla Metanodotto Alpino
Srl in data 9 maggio 2007 (prot. EF/M07/1973/lj), richiesta di
approfondimenti e correzioni relativamente alla determinazione dei
ricavi di riferimento, con particolare riferimento ai criteri
adottati per l’attribuzione dei costi (di capitale e operativi) alle
infrastrutture oggetto di riclassificazione da rete di distribuzione
a rete di trasporto al fine di ridefinire il vincolo sui ricavi della
tariffa di distribuzione in coerenza con i sopra richiamati criteri
di cui all’art. 7, comma 7.6 della deliberazione n. 170/04;
la societa’ Metanodotto Alpino Srl con successive comunicazioni
ha fornito le informazioni richieste e ha presentato, in data
27 giugno 2007 (prot. Autorita’ n. 15737 del 27 giugno 2007), una
nuova proposta tariffaria;
il vincolo sui ricavi previsto in detta proposta tariffaria
presenta valori tali per cui l’applicazione letterale del sopra
citato art. 7, comma 7.6, della deliberazione n. 170/2004
determinerebbe, con riferimento alla tariffa di distribuzione delle
localita’ di Bardonecchia, Oulx, Salbertrand e Sauze D’Oulx, valori
negativi delle componenti del vincolo sui ricavi della tariffa di
distribuzione riconducibili al capitale investito e alla quota di
ammortamento;
conseguentemente, gli uffici dell’Autorita’, al fine di evitare
il prodursi di una tale conseguenza incongruente, con nota in data
4 luglio 2007 (prot. EF/M07/3070/tdm) hanno invitato la societa’ a
concordare con l’impresa di distribuzione interessata una
ripartizione dei dati di costo al fine di evitare che il vincolo sui
ricavi dell’attivita’ di trasporto non eccedesse il vincolo
precedentemente riconosciuto dalla tariffa di distribuzione; e che
tale accordo non e’ stato raggiunto;
con la medesima nota in data 4 luglio 2007 (prot.
EF/M07/3070/tdm) gli uffici dell’Autorita’ hanno comunicato alla
societa’ Metanodotto Alpino Srl che avrebbero provveduto a
riproporzionare i vincoli riconosciuti per l’attivita’ di
distribuzione e di trasporto sulla base dei dati disponibili ove non
fosse stato raggiunto un accordo con l’impresa di distribuzione.
Considerato che:
la societa’ Edison Stoccaggio Spa con lettera in data 30 marzo
2007 (prot. Autorita’ n. 8147 del 2 aprile 2007) ha presentato le
proposte di cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative
all’anno termico 2007-2008 ai sensi dell’art. 5 della deliberazione
n. 166/2005, con riferimento al riconoscimento degli investimenti
sostenuti per la realizzazione del metanodotto Cavarzere-Minerbio,
funzionale all’immissione nella rete nazionale di gasdotti del GNL
rigassificato dal terminale di Rovigo, in fase di realizzazione;
in data 15 giugno 2007, gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato
alla Edison Stoccaggio Spa (prot. EF/M07/2785/lj) richiesta di
approfondimenti e correzioni relativamente alla determinazione dei
ricavi di riferimento, richiedendo in particolare la trasmissione dei
contratti di allacciamento per la realizzazione del metanodotto in
oggetto;
con lettera in data 25 giugno 2007 (prot. Autorita’ n. 15530 del
26 giugno 2007) Edison Stoccaggio Spa ha trasmesso le informazioni
richieste e una nuova proposta tariffaria recante, tra l’altro, un
vincolo sui ricavi determinato su base annuale; e che, tuttavia,
dall’esame della documentazione trasmessa e’ emerso che la societa’
non e’ in grado di rendere disponibile il servizio di trasporto del
gas naturale prima del mese di febbraio 2008;
conseguentemente, poiche’ la tariffa assicura la remunerazione
del servizio reso disponibile, risulta necessario riproporzionare il
valore del vincolo proposto dalla societa’, in ragione dei mesi in
cui la medesima societa’ renda disponibile per il servizio una
struttura in cui siano state realizzate tutte le opere di propria
pertinenza, compatibilmente con i tempi sottoscritti nei contratti di
allacciamento; e che, di conseguenza:
il ricavo di riferimento per l’anno termico 2007-2008 deve
essere ridotto per un valore pari a 8/12 (otto dodicesimi) del
vincolo oggetto della proposta tariffaria;
il suddetto ricavo di riferimento, deve essere
proporzionalmente ridotto in ragione di eventuali ritardi
nell’ultimazione delle opere di allacciamento di propria pertinenza;
eventuali contributi versati per la realizzazione
dell’infrastruttura devono essere detratti dal valore degli
investimenti riconosciuti ai fini del calcolo del capitale investito
netto, in coerenza con le disposizioni di cui all’art. 4, comma 4.10,
della deliberazione n. 166/2005, in esito al procedimento di verifica
e approvazione del codice di rete per l’attivita’ di trasporto che
codesta Societa’ presentera’ in conformita’ alle disposizioni di cui
alla deliberazione dell’Autorita’ n. 137/02.
Considerato che:
la societa’ Snam Rete Gas Spa con lettera in data 4 aprile 2007
(prot. Autorita’ n. 8807 del 5 aprile 2007) ha presentato le proposte
di cui all’art. 16 della deliberazione n. 166/2005 relative all’anno
termico 2007-2008;
in data 27 giugno 2007, gli uffici dell’Autorita’ hanno inviato
alla Snam Rete Gas Spa (prot. EF/M07/2947/tdm) richiesta di
approfondimenti e di correzioni relativamente alla determinazione dei
ricavi di riferimento;
con lettera in data 6 luglio 2007, gli uffici dell’Autorita’
hanno comunicato alla Snam Rete Gas Spa (prot. EF/M06/3116/lj) che e’
stato sospeso il termine di presentazione delle informazioni di cui
al precedente alinea in quanto erano ancora in fase di verifica le
proposte tariffarie presentate dalle societa’ Edison Stoccaggio Spa,
Metanodotto Alpino Srl e Retragas Srl;
con lettera in data 23 luglio 2007 (prot. Autorita’ n.
EF/M07/3379/lj) la Direzione Tariffe ha comunicato a Snam Rete Gas
Spa l’esito delle verifiche di cui al precedente alinea e ha fissato
al 30 luglio 2007 il termine per la presentazione delle proposte
tariffarie di Snam Rete Gas;
con lettera in data 27 luglio 2007 (prot. Autorita’ n.
AO/M07/3454), a seguito della richiesta formulata da Snam Rete Gas
Spa con lettera del 26 luglio 2007 (prot. Autorita’ n. 19590 del
27 luglio 2007), l’Autorita’, ha comunicato alla Snam Rete Gas Spa
che l’eventuale riconoscimento dei maggiori costi sostenuti dalla
societa’ in merito all’acquisto del gas per le centrali di
compressione e le perdite di rete, sarebbe stato possibile solamente
in esito al procedimento di cui alla deliberazione n. 234/05; e che
nel provvedimento di approvazione delle proposte tariffarie 2007-2008
avrebbe potuto essere previsto l’inserimento di una variazione
tariffaria straordinaria, applicata in modo neutrale e non
discriminatorio e attivata con apposito provvedimento in qualunque
momento successivo alla predetta approvazione tariffaria;
con lettera in data 30 luglio 2007 (prot. Autorita’ n. 20070 del
30 luglio 2007), Snam Rete Gas Spa ha presentato:
una prima proposta tariffaria per l’anno termico 2006-2007, che
e’ risultata conforme ai criteri stabiliti dalla deliberazione n.
166/05;
una seconda proposta tariffaria, comprensiva delle variazioni
dei costi per l’acquisto del gas per la compressione e le perdite di
rete sostenuti negli anni termici 2005-2006 e 2006-2007 e stimati per
l’anno termico 2007-2008.
Considerato che:
con la deliberazione n. 234/2005, l’Autorita’ ha avviato un
procedimento ai fini della formazione di provvedimenti in materia di
tariffe per l’attivita’ di trasporto di gas naturale di cui alla
deliberazione n. 166/2005 e in materia di modifiche e integrazioni
della deliberazione n. 137/2002, prevedendo, tra l’altro:
la revisione del meccanismo di aggiornamento previsto per i
costi sostenuti dall’impresa di trasporto per la compressione e le
perdite di rete;
la definizione di un corrispettivo di misura per ciascun punto
di riconsegna, ai sensi dell’art. 8, della deliberazione n. 166/05;
al fine di completare il procedimento di cui al precedente alinea
l’Autorita’ ritiene necessario procedere ad ulteriori
approfondimenti, con la conseguenza che le proposte tariffarie non
possono tenere conto della revisione del meccanismo di aggiornamento
dei costi sostenuti dall’impresa di trasporto per la compressione e
le perdite di rete e del predetto corrispettivo di misura;
il procedimento per la revisione del meccanismo di aggiornamento
dei costi sostenuti dall’impresa di trasporto per la compressione e
le perdite di rete e’ in fase di avanzata elaborazione.
Ritenuto che:
sia necessario prevedere transitoriamente per l’anno termico
2007-2008 l’introduzione di un corrispettivo tariffario unitario CVF,
addizionale al corrispettivo unitario variabile, al fine di tenere
conto dell’eventuale riconoscimento dei costi addizionali sostenuti
dall’impresa di trasporto in merito all’acquisto del gas per la
compressione e le perdite di rete; e che il suddetto corrispettivo
sara’ determinato con specifico provvedimento dell’Autorita’, anche
nel corso dell’anno termico 2007-2008, in esito al procedimento
avviato con deliberazione n. 234/05;
sia opportuno autorizzare Snam Rete Gas Spa ad inserire nei
contratti di trasporto clausole che prevedano l’applicazione di
conguagli a seguito della definizione del corrispettivo di cui al
precedente alinea;
sia necessario differire all’anno termico 2008-2009 la
definizione del servizio e del corrispettivo di misura del trasporto
gas;
sia necessario, al fine di assicurare alle imprese e agli utenti
certezza sul valore delle tariffe per il servizio di trasporto entro
i termini previsti per la conferma dell’impegno di capacita’ per
l’anno termico 2007-2008:
approvare le proposte tariffarie presentate dalle societa’
Carbotrade Spa, Consorzio della Media Valtellina, Netenergy Service
Srl, Retragas Srl, SGI Spa e Snam Rete Gas Spa;
provvedere provvisoriamente alla determinazione d’ufficio dei
ricavi di riferimento per l’anno termico 2007-2008 per la societa’
Metanodotto Alpino Srl in coerenza con i criteri di cui alle
deliberazioni n. 170/2004 e n. 166/2005, sino a comunicazione da
parte della societa’ di un accordo con l’impresa di distribuzione in
merito alla ripartizione dei costi nei limiti del vincolo
precedentemente riconosciuto al servizio di distribuzione;
riproporzionare i ricavi della societa’ Edison Stoccaggio Spa
per l’anno termico 2007-2008 in coerenza con i criteri di cui alla
deliberazione n. 166/2005, in ragione dei mesi in cui il servizio e’
reso effettivamente disponibile e pertanto prevedere che:
a. il ricavo di riferimento per l’anno termico 2007-2008 sia
ridotto ad un valore pari a 8/12 (otto dodicesimi) del vincolo
oggetto della proposta tariffaria, determinato sulla base dei dati ad
oggi disponibili; e conseguentemente, ai fini dell’aggiornamento
delle quote di ricavo di cui all’art. 15, comma 15.7, della
deliberazione n. 166/2005, si considerino valori parziali del fondo
di ammortamento economico-tecnico e delle quote di ammortamento,
relativamente al primo anno di entrata in esercizio dei relativi
cespiti;
b. il suddetto ricavo di riferimento sia ridotto in misura
proporzionale in ragione di eventuali ritardi nell’ultimazione delle
opere di propria pertinenza;
c. eventuali contributi riscossi per la realizzazione degli
investimenti in esito al procedimento di verifica del codice di rete
per l’attivita’ di trasporto siano detratti dal valore degli
investimenti riconosciuti ai fini del calcolo del capitale investito
netto, in coerenza con le disposizioni di cui all’art. 4, comma 4.10,
della deliberazione n. 166/05
Delibera:
1. di prevedere transitoriamente per l’anno termico 2007-2008
l’introduzione di un corrispettivo tariffario unitario CVF,
addizionale al corrispettivo unitario variabile, il cui valore e’
definito dall’Autorita’ con successivo provvedimento;
2. di autorizzare Snam Rete Gas Spa ad inserire nei contratti di
trasporto clausole che prevedano l’applicazione di conguagli a
seguito della definizione del corrispettivo di cui al punto 1.;
3. di approvare la seguente modifica della deliberazione n. 166/05:
a. all’art. 18, comma 18.5, le parole “Per gli anni termici
2005-2006 e 2006-2007” sono sostituite dalle parole “Per gli anni
termici 2005-2006, 2006-2007 e 2007-2008”;
4. di approvare le proposte di cui all’art. 16 della deliberazione
dell’Autorita’ n. 166/2005, presentate dall’impresa maggiore per
l’anno termico 2007-2008, aventi ad oggetto i punti di entrata e
uscita dalla rete nazionale di gasdotti, come riportati nella tabella
1, allegata al presente provvedimento;
5. di approvare le proposte di cui all’art. 16 della deliberazione
n. 166/2005, presentate dalle societa’ Carbotrade Spa, Consorzio
della Media Valtellina, Netenergy Service Srl, Retragas Srl, SGI Spa
e Snam Rete Gas Spa per l’anno termico 2007-2008, aventi ad oggetto
le tariffe come riportate nella tabella 2, allegata al presente
provvedimento;
6. di provvedere provvisoriamente alla determinazione d’ufficio dei
ricavi di riferimento per l’anno termico 2007-2008 per la societa’
Metanodotto Alpino Srl in coerenza con i criteri di cui alle
deliberazioni n. 170/2004 e n. 166/2005, sino a comunicazione da
parte della societa’ di un accordo con l’impresa di distribuzione in
merito alla ripartizione dei costi nei limiti del vincolo
precedentemente riconosciuto al servizio di distribuzione;
7. di riproporzionare, in coerenza con i criteri di cui alla
deliberazione n. 166/2005, i ricavi della societa’ Edison Stoccaggio
Spa per l’anno termico 2007-2008 ad un valore pari a 8/12 (otto
dodicesimi), prevedendo che il suddetto ricavo sia ridotto in misura
proporzionale in ragione di eventuali ritardi nell’ultimazione delle
opere di propria pertinenza;
8. di notificare alle societa’ Carbotrade Spa, con sede legale in
viaSottoripa n. 7 int. 10-12, 16124 Genova, Consorzio della Media
Valtellina con sede legale in viaNazario Sauro n. 33, 23100 Sondrio,
Edison Stoccaggio Spa, con sede legale in Foro Buonaparte n. 31,
20121 Milano, Netenergy Service Srl, con sede legale in Zona
Industriale, 86039 Termoli (CB), Retragas Srl, con sede legale in via
Lamarmora n. 230, 25124 Brescia, SGI Spa, con sede legale in via del
Lauro n. 7, 20121 Milano e Snam Rete Gas Spa, con sede legale in
piazza Santa Barbara n. 7, 20097 San Donato Milanese (Milano), in
persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore, il presente
provvedimento, mediante plico raccomandato con avviso di ricevimento;
9. di notificare alla societa’ Metanodotto Alpino Srl, con sede
legale in viaBardonecchia n. 5, 10139 Torino, in persona del legale
rappresentante pro tempore, il presente provvedimento e il valore dei
ricavi di riferimento riconosciuti ai fini tariffari, mediante plico
raccomandato con avviso di ricevimento;
10. di pubblicare la presente deliberazione sulla Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet
dell’Autorita’ (www.autorita.energia.it) affinche’ entri in vigore
alla data di pubblicazione.
11. di pubblicare sul sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), la deliberazione n. 166/2005 come
risultante dalle rettifiche apportate con il presente provvedimento.
Avverso il presente provvedimento, ai sensi dell’art. 2, comma 25,
della legge 14 novembre 1995, n. 481, puo’ essere proposto ricorso
avanti al Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia, entro
il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di notifica del
provvedimento.
Milano, 2 agosto 2007
Il presidente: Ortis

Allegato

—-> vedere allegato da pag. 56 a pag. 59 della G.U.
in formato zip/pdf

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 2 Agosto 2007

Edilone.it