Art. 33 Legge 191/1974 | Edilone.it

Art. 33 Legge 191/1974

Art. 33 Legge 191/1974 - Chiarimenti
Lettera Circolare

Per opportuna conoscenza e norma si fa tener copia della nota
n. 46055/4101/120 del 23 settembre 1989 dell’Ufficio Studi, Affari
Legislativi e Infortunistica concernente l’argomento indicato in
oggetto.AllegatoNota del Ministero dell’InternoProt. n.
46055/4101/120del 23 settembre 1989Richiesta parere antincendio
art. 33 Legge 191/1974.Con riferimento alla nota sopraindicata,
concernente il quesito in oggetto, si comunica che già
precedentemente questo ufficio ha provveduto ad interessare
l’Avvocatura Generale dello Stato per acquisire il parere del citato
Organo legale sull’applicabilità all’Ente Ferrovie dello Stato
dell’ultimo comma dell’art. 1 della legge 966/1965.Tale disposizione,
come è noto, esonera le Amministrazioni statali dal pagamento
dei servizi, indicati nella stessa normativa, resi dal Corpo nazionale
dei vigili del fuoco.La rigorosa interpretazione dell’espressione
”Amministrazioni dello Stato“ sembrerebbe condurre alla
esclusione dell’Ente suindicato dalla applicazione dell’esenzione, in
ragione della sua particolare configurazione giuridica stabilita dalla
legge istitutiva del 17 maggio 1985, n. 210.Tuttavia, da un attento
esame di quest’ultima legge, ed in particolare dall’art. 24, che
prevede per l’Ente Ferrovie l’applicazione delle norme tributarie
previste per l’Azienda Autonoma delle Ferrovie dello Stato, sembra
potersi individuare una chiara volontà del legislatore di voler
riconoscere all’istituendo Ente tutti i benefici già previsti
per l’Azienda Autonoma (in tal senso anche il Ministero delle Finanze
con nota allegata in copia).In attesa di una conferma di tale
interpretazione da parte dell’Avvocatura Generale sembra, peraltro,
potersi ritenere applicabile la disposizione in esame all’Ente
Ferrovie rientrando quest’ultimo in quel concetto di Amministrazione
pubblica allargata, come oggi determinato dalla odierna dottrina.

Art. 33 Legge 191/1974

Edilone.it