Approvazione dei piani annuali 2002 | Edilone.it

Approvazione dei piani annuali 2002

Approvazione dei piani annuali 2002 ed autorizzazione alle assunzioni concernenti le Forze armate, i Corpi di polizia ed il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'art. 19 della legge 28 dicembre 2001, n. 448
Decreto del Presidente della Repubblica

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICAVista la legge 28 dicembre 2001,
n. 448, ed in particolare l’articolo 19, che prevede, al comma 4, in
deroga all’articolo 39 della legge 27 dicembre 1997, n. 449, e
successive modificazioni ed integrazioni, che le Forze armate e i
Corpi di polizia, nonché il Corpo nazionale dei Vigili del
fuoco, predispongano, per il triennio 2002-2004, specifici piani
annuali;VISTO in particolare, il comma 4, lett, a) b) e c) del citato
articolo 19 della legge 28 dicembre 2001, n. 448, il quale stabilisce
che i suddetti piani debbono indicare: le iniziative da adottare per
un più razionale impiego delle risorse umane, con particolare
riferimento alla riallocazione del personale esclusivamente in compiti
di natura tecnico-operativa; i compiti strumentali o non propriamente
istituzionali il cui svolgimento può essere garantito mediante
l’assegnazione delle relative funzioni a personale di altre
amministrazioni pubbliche o il cui affidamento all’esterno risulti
economicamente più vantaggioso, nonché delle conseguenti
iniziative che si intendono assumere; le eventuali richieste di nuove
assunzioni che, fatte salve quelle derivanti da provvedimenti di
incremento di organico per le quali sia indicata apposita copertura
finanziaria, non possono, comunque superare le cessazioni dal servizio
verificatesi al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di
riferimento;VISTO il comma 5 del citato articolo 19 della legge 28
dicembre 2001, n. 448, il quale prevede, tra l’altro, che i suindicati
piani siano presentati entro il 31 gennaio di ciascun anno alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione
pubblica ed al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento
della Ragioneria generale dello Stato, per la successiva approvazione
del Consiglio dei Ministri;VISTI i piani annuali relativi all’anno
2002 concernenti le Forze armate (nota n. 8/4133/DIII.1 in data 28
gennaio 2002, modificata con la nota n. 8/25924/D.III.1 del
24/5/2002v, l’Arma dei Carabinieri (nota n. 8/4917/d.IlI del 4
febbraio 2002, modificata con la nota n. 137/23-2-1994 del 20 maggio
2002), i Corpi della Polizia di Stato ( n. 333.A/9802.A.2002 del 20
marzo 2002, modificata con la nota n. 333.A/9802.A.2002 del 29 maggio
2002), della Polizia Penitenziaria (nota n. 45833-2002 del 29 gennaio
2002, modificata con la nota n. 0246556-2002 del 30 maggio 2002),
della Forestale dello Stato (nota n. 3888/02 del 28 marzo 2002), della
Guardia di Finanza (nota n. 52625 del 13 febbraio 2002, modificata con
la nota n. 2270 dell’8 marzo 2002), nonché il Corpo nazionale
dei vigili del fuoco (nota n. 4155 del 14/5/2002);CONSIDERATO che il
nuovo meccanismo di programmazione delle assunzioni concernente le
amministrazioni appartenenti al settore della sicurezza come
introdotto dal citato articolo 19 della legge n. 448/2001, prevede che
le medesime amministrazioni adottino tutte le misure ed iniziative
volte ad ottimizzare l’impiego delle risorse umane al fine di
migliorare la propria efficienza e quindi, a limitare il ricorso alle
assunzioni di nuovo personale le quali non possono, comunque, superare
le cessazioni dal servizio verificatesi al 31 dicembre dell’anno
precedente a quello di riferimento;CONSIDERATO che, secondo quanto
previsto dal citato comma 4, punto c) dell’articolo 19 della legge 28
dicembre 2001, n. 448, per le Forze armate, ai fini dell’approvazione
del relativo piano specifico annuale, si tiene conto dei criteri e
degli oneri già considerati ai sensi della legge 14 novembre
2000, n. 331;CONSIDERATO che dall’istruttoria prevista dal citato art.
19 della legge 28 dicembre 2001, n. 448, risulta, tra altro, che le
richieste di assunzioni pervenute dalle amministrazioni interessate
sono pari a 6.105 unità, che risultano inferiori rispetto alle
cessazioni dal servizio verificatesi in tutto il settore della
sicurezza al 31 dicembre 2001, che sono di complessive 7.953
unità;RITENUTO di poter dare corso ai suddetti piani annuali
predisposti dalle Forze armate, dai Corpi di Polizia nonché dal
Corpo nazionale dei vigili del fuoco ed, in particolare, di poter
accogliere le richieste di assunzioni per il corrente anno di nuovo
personale;VISTO l’articolo 19, comma 7, della legge 28 dicembre 2001,
n. 448;VISTO l’articolo 19, comma 4, della legge 28 dicembre 2001, n.
448 il quale subordina l’approvazione dei piani annuali, ivi compreso
l’avvio delle procedure di assunzioni, relative all’anno 2002, per le
Forze armate, per i Corpi di Polizia nonché il Corpo nazionale
dei vigili del fuoco, alla previa deliberazione del Consiglio dei
Ministri;VISTA la relazione dei Ministri per la funzione pubblica e
dell’economia e delle finanze, a norma dell’art. 39, comma 2-bis,
della legge 27 dicembre 1997, n. 449, presentata al Consiglio dei
Ministri nella seduta dei 2 agosto 2002 concernente i risultati della
programmazione delle assunzioni nell’anno 2001;VISTA la deliberazione
del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 2 agosto
2002;Sulla proposta del Ministro per la funzione pubblica e del
Ministro dell’economia e delle finanzeDecreta:1. Ai sensi dell’art.
19, commi 4 e 5, della legge 28 dicembre 2001, n. 448, sono approvati
i piani annuali relativi all’anno 2002, concernenti le Forze armate, i
Corpi di Polizia, nonché il Corpo nazionale dei vigili del
fuoco, allegati al presente decreto.2. Le amministrazioni di cui al
comma 1, in attuazione dei piani di cui al medesimo comma 1, sono
autorizzate ad assumere, per l’anno 2002, un contingente complessivo
di seimilacentocinque unità, come da Tabella 1 allegata al
presente decreto;3. Le amministrazioni di cui ai commi 1 e 2 sono
tenute a comunicare, al termine di ciascun quadrimestre, alla
Presidenza del Consiglio dei ministri Dipartimento della funzione
pubblica ed al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento
della Ragioneria generale dello Stato, per la conseguente verifica, le
assunzioni effettuate in attuazione dei piani di cui al comma 1.

Approvazione dei piani annuali 2002

Edilone.it