Applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro | Edilone.it

Applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro

Applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro - Carrelli elevatori con conducente a piedi
Circolare Ministeriale

Con circolare n. 9/1979 furono diramati alcuni criteri
tecnici sull’applicazione, ai carrelli elevatori, di alcune norme
generali di prevenzione degli infortuni.
In particolare furono impartite alcune istruzioni sulla protezione del
posto di manovra (art. 182 del D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547) e
per i carrelli azionati da terra si reputò sufficiente un tettuccio a
sbalzo dimensionato per la protezione del lavoratore nella sua
posizione abituale di guida.
Ora, sulla scorta delle esperienze verificatesi e delle richieste
avanzate dai costruttori interessati, si è ritenuto di studiare
ulteriormente per i carrelli in questione misure di sicurezza “ad hoc”
che possano garantire durante l’esecuzione delle manovre, condizioni
sufficienti di sicurezza.
E’ stato pertanto costituito un apposito gruppo di lavoro, composto da
rappresentanti delle parti interessate, che ha individuato dispositivi
per il posto di manovra idonei a fornire, per questo peculiare tipo di
carrelli, un grado di sicurezza almeno pari al tetto di protezione e
tali da consentire una piena funzionalità dell’apparecchio in tutte le
condizioni di esercizio.
Sulla base quindi degli studi effettuati, che sono poi stati
sottoposti all’esame della Commissione consultiva per la prevenzione
degli infortuni, che ha espresso parere favorevole può ritenersi
ugualmente raggiungibile un grado di sicurezza pari al tetto di
protezione, qualora, in alternativa le forche siano provviste di una
idonea griglia reggi-carico installata sul tallone forche e
sollevabile con esso; tale griglia dovrà avere una altezza almeno pari
alla massima altezza dei carichi sollevati e una larghezza almeno pari
alla massima larghezza dei carichi sollevati e comunque non inferiore
alla larghezza massima di ingombro del carrello.
Si precisa infine, che per la posizione abituale del conducente a
piedi deve intendersi la posizione posteriore al timone disposto
sull’asse longitudinale dell’apparecchio.

Applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni sul lavoro

Edilone.it