AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA | Edilone.it

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA - CIRCOLARE 27 maggio 2003, n.27: Premi pac zootecnici campagna 2002. Adempimenti dell'allevatore in via straordinaria per consentire la corretta gestione della campagna. (GU n. 140 del 19-6-2003)

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

CIRCOLARE 27 maggio 2003, n.27

Premi pac zootecnici campagna 2002. Adempimenti dell’allevatore in
via straordinaria per consentire la corretta gestione della campagna.

L’AGEA, nella sua qualita’ di organismo pagatore riconosciuto ai
sensi del regolamento CE n. 1663/95, e’ responsabile della corretta e
tempestiva erogazione, nonche’ della relativa rendicontazione al
Feoga Garanzia, degli aiuti comunitari nel settore delle carni
bovine.
La normativa di riferimento, comunitaria e nazionale, disciplina i
criteri e le regole per il pagamento dei premi suddetti, nonche’ i
relativi termini di scadenza previsti per la liquidazione dei premi
stessi.
Nella fase di accertamento tecnico dei requisiti, per la
definizione dell’ammissibilita’ all’aiuto di ciascun richiedente,
l’AGEA ha l’obbligo, tra gli altri, di effettuare il riscontro tra le
informazioni dichiarate in domanda di premio con quelle contenute
nell’Anagrafe nazionale bovina, entro il termine di scadenza previsto
dalle disposizioni comunitarie.
Come noto, ai sensi delle disposizioni nazionali in materia di
organizzazione dell’Anagrafe nazionale bovina, il Ministero della
salute, attraverso il Centro servizi nazionale di Teramo (C.S.N.), e’
l’amministrazione deputata a:
iscrivere, registrare ed aggiornare i dati identificativi delle
aziende nella banca dati nazionale (B.D.N.) dell’Anagrafe;
iscrivere, registrare ed aggiornare i dati identificativi dei
capi bovini nella B.D.N. dell’Anagrafe;
validare i codici aziendali identificativi delle aziende e le
marche auricolari identificative dei capi bovini con la B.D.N.
dell’Anagrafe per i produttori richiedenti il premio.
Per la campagna 2002, l’Anagrafe nazionale bovina non ha ad oggi
ancora provveduto a completare gli incroci ed i riscontri dovuti con
le domande di aiuto e pertanto l’AGEA deve, in via transitoria ed una
tantum, individuare una modalita’ straordinaria per accertare il buon
diritto dell’allevatore e procedere al pagamento, qualora non
sussistano ulteriori impedimenti, dei premi zootecnici, entro il
termine di scadenza del 30 giugno 2003, agli aventi diritto che hanno
ottemperato agli obblighi di comunicazione all’Anagrafe nazionale
bovina.
L’Agenzia, per portare a soluzione la carenza o il mancato
riscontro di dati nell’Anagrafe nazionale bovina, e’ costretta a
gravare l’allevatore dell’onere di dimostrare, entro il 16 giugno
2003, di aver ottemperato agli obblighi di comunicazione all’Anagrafe
nazionale bovina, mediante una dichiarazione sostitutiva di atto di
notorieta’, secondo il modello in allegato, da presentare e far
vidimare per accettazione alle A.S.L. competenti, nella quale
l’allevatore dichiara espressamente, in relazione alla domanda di
premio presentata, di aver ottemperato agli obblighi come sopra
detto.
L’Agea pertanto fornira’ alle OO.PP. e/o ai CAA, mediante procedure
informatizzate, i modelli di dichiarazione sostitutiva di atto di
notorieta’ gia’ precompilati per gli allevatori mandatari, la cui
domanda presenta ancora disallineamenti riguardo alle registrazioni
dei dati nella B.D.N.
Per i produttori che non hanno conferito alcun mandato a OO.PP e/o
CAA l’Agenzia, provvedera’ ad inviare, raccomandata a/r, una
comunicazione contenente il modello precompilato di dichiarazione
sostitutiva di atto di notorieta’.
L’allevatore ha l’obbligo di firmare e presentare la dichiarazione
sostitutiva di atto di notorieta’, in duplice copia, alla A.S.L.
competente per territorio.
La A.S.L. competente dovra’ ricevere ed apporre il timbro di
ricezione presso i propri uffici della dichiarazione, con indicazione
della data di ricezione su entrambe le copie, una delle quali sara’
trattenuta dalla A.S.L. e l’altra restituita al dichiarante.
Questi ha l’obbligo di far pervenire all’AGEA – Ufficio prodotti
animali, via Palestro n. 81 – 00185 Roma, la dichiarazione corredata
del timbro di ricezione della A.S.L. entro e non oltre il 16 giugno
2003.
L’Agea, sulla base delle dichiarazioni ricevute, degli ulteriori
esiti di validazione nel frattempo trasmessi dal C.S.N., nonche’
delle risultanze dei controlli amministrativi, potra’ effettuare i
pagamenti dovuti per i regimi macellazione, bovini e vacche nutrici
entro il termine del 30 giugno 2003.
Ai fini delle necessarie verifiche di legge, l’AGEA fornisce al
C.S.N. – e per il tramite dello stesso alle autorita’ sanitarie
competenti che hanno ricevuto le dichiarazioni sostitutive di atto di
notorieta’ – l’elenco delle domande che sono state liquidate sulla
base delle dichiarazioni stesse, sulla totalita’ delle quali le
autorita’ sanitarie competenti svolgeranno i necessari controlli
connessi e conseguenti previsti dalla legge.
Gli esiti delle verifiche dovranno pervenire, entro il 15 settembre
2003, al C.S.N., al fine di consentire l’aggiornamento della Banca
dati nazionale, ed all’AGEA, al fine di procedere ad operazioni di
conguaglio o recupero eventualmente necessarie entro il corrente
esercizio finanziario comunitario.
Roma, 27 maggio 2003
Il titolare del’ufficio monocratico: Gulinelli

Fac-simile
(utilizzare solo i modelli distribuiti
da AGEA contrassegnati con BARCODE)
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’
(ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000)
Il sottoscritto …. nato a…. il …. residente nel comune di
…. (…..) via …. codice fiscale …. titolare della domanda di
premio n. …., campagna PAC 2002, in qualita’ di titolare/legale
rappresentante dell’azienda …. partita iva …. codice aziendale
ASL….;
Consapevole, nel caso di dichiarazioni mendaci, come previsto
all’art. 76 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del
28 dicembre 2000, che sara’ punito ai sensi del codice penale e delle
leggi speciali in materia,
dichiara
che, fermo restando quanto gia’ attestato nel quadro
«dichiarazione-impegni» della domanda di premio sopra indicata, per i
capi bovini indicati nella domanda stessa ha regolarmente ottemperato
agli obblighi di comunicazione e/o notifica degli eventi (nascita,
movimentazione e morte) dei capi stessi agli uffici della A.S.L.
territorialmente competente.
Si allega fotocopia del documento di riconoscimento valido alla
data.
Il dichiarante autorizza il trattamento dei dati personali della
presente dichiarazione per il procedimento di suo interesse ai sensi
della legge n. 675/1996.
……………………..
Firma ……………………..

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

Edilone.it