AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI - COMUNICATO - Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente dell'ENEA per il biennio economico 2004-2005 | Edilone.it

AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI – COMUNICATO – Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente dell’ENEA per il biennio economico 2004-2005

AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI - COMUNICATO - Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente dell'ENEA per il biennio economico 2004-2005 (GU n. 63 del 16-3-2007)

AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

COMUNICATO

Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente
dell’ENEA per il biennio economico 2004-2005

Il giorno 7 marzo 2007, alle ore 10,30, ha avuto luogo l’incontro
per la definizione del CCNL in oggetto tra:
ARAN:
nella persona del Presidente (f.to avv. Massimo Massella Ducci
Teri), (P.to)
e le seguenti Organizzazioni e Confederazioni sindacali:

=====================================================================
Organizzazioni sindacali: | Confederazioni sindacali:
=====================================================================
Federmanager (f.to) | CIDA (f.to)
CISL FIR (f.to) | CISL ( f.to)

Al termine della riunione le parti hanno sottoscritto l’allegato
Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente
dell’ENEA, biennio economico 2004-2005.
CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL BIENNIO ECONOMICO
2004-2005 RELATIVO AL PERSONALE DIRIGENTE DELL’ENTE PER LE NUOVE
TECNOLOGIE L’ENERGIA E L’AMBIENTE («ENEA»)
Art. 1.
Campo di applicazione, durata e decorrenza del presente CCNL
1. Il presente contratto collettivo nazionale, stipulato ai sensi
dell’art. 70, comma 4 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,
si applica a tutto il personale dirigenziale con rapporto di lavoro a
tempo indeterminato o a tempo determinato dell’Ente per le nuove
tecnologie l’energia e l’ambiente (d’ora in avanti: «ENEA»).
2. Il presente contratto si riferisce al periodo 1° gennaio 2004
– 31 dicembre 2005 e concerne gli istituti del trattamento economico
di cui ai successivi articoli.
3. Gli effetti decorrono dal giorno successivo alla data di
stipulazione, salvo diversa prescrizione del presente contratto. La
stipulazione si intende avvenuta al momento della sottoscrizione del
contratto da parte dei soggetti negoziali a seguito del
perfezionamento delle procedure di cui agli articoli 47 e 48 del
decreto legislativo n. 165 del 2001.
4. Per quanto non previsto dal presente contratto restano in
vigore le disposizioni dei precedenti CCNL.

Art. 2.
Incrementi della retribuzione minima mensile
1. La retribuzione minima mensile dei dirigenti Enea, definita,
ai sensi dell’art. 5 del CCNL del 7 marzo 2007 (CCNL per il
quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico 2002-2003), nella
misura mensile lorda di Euro 3.531,56, e’ incrementata delle seguenti
misure lorde mensili con decorrenza dalle date sottoindicate:
a) dal 1° gennaio 2004: Euro 60,00;
b) dal 1° gennaio 2005: Euro 81,00.
2. A seguito dell’applicazione del comma 1, la nuova retribuzione
minima mensile lorda a regime dei dirigenti Enea e’ rideterminata
nella misura di Euro 3.672,56.

Art. 3.
Effetti dei nuovi trattamenti economici
1. Le retribuzioni risultanti dall’applicazione dell’art. 2 hanno
effetto sul trattamento ordinario di previdenza, di quiescenza,
normale e privilegiato, sul trattamento di fine servizio,
sull’indennita’ alimentare, sull’equo indennizzo, sulle ritenute
assistenziali e previdenziali e relativi contributi e sui contributi
di riscatto.
2. I benefici economici risultanti dall’applicazione del medesimo
art. 2 hanno effetto integralmente sulla determinazione del
trattamento di quiescenza dei dirigenti comunque cessati dal
servizio, con diritto a pensione, nel periodo di vigenza del presente
biennio contrattuale di parte economica alle scadenze e negli importi
previsti dalle disposizioni richiamante nel presente articolo. Agli
effetti del trattamento di fine servizio, dell’indennita’ sostitutiva
di preavviso e di quella prevista dall’art. 2122 del codice civile si
considerano solo gli scaglionamenti maturati alla data di cessazione
dal servizio.

Art. 4.
Fondi per: elemento differenziato di funzione
superminimi e premi di produttivita’
1. Presso l’ENEA, sono confermati, con le modifiche di cui al
presente articolo, i seguenti fondi per il trattamento economico dei
dirigenti, secondo la disciplina di cui all’art. 7 del CCNL del
7 marzo 2007 (CCNL per il quadriennio normativo 2002-2005 e biennio
economico 2002-2003): fondo per l’elemento differenziato di funzione,
fondo per i superminimi, fondo per i premi di produttivita’.
2. Il finanziamento dei fondi di cui al comma 1 continua ad
essere assicurato con le modalita’ previste dall’art. 7 del CCNL del
7 marzo 2007 (CCNL per il quadriennio normativo 2002-2005 e biennio
economico 2002-2003) e dai precedenti contratti collettivi nazionali.
3. Il fondo per l’elemento differenziato di funzione di cui al
comma 1 e’ ulteriormente incrementato dei seguenti importi
percentuali, calcolati sul monte salari anno 2003 relativo alla
dirigenza ENEA:
– 1,03% a decorrere dal 1° gennaio 2004;
– 1,10% a decorrere dal 1° gennaio 2005;
– 0,88% a decorrere dal 31° dicembre 2005 e a valere dal
1° gennaio 2006.

Art. 5.
Modifiche alla disciplina dell’elemento differenziato di funzione
1. I minimi e massimi di fascia dell’elemento differenziato di
funzione di cui all’art. 8, comma 1, del CCNL del 7 marzo 2007 (CCNL
per il quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico
2002-2003), sono rideterminati nelle misure lorde mensili e con le
decorrenze di seguito indicate:

=====================================================================
| A decorrere dal 31 dicembre | A decorrere dal 31 dicembre
| 2004 e a valere dal 1° |2005 e a valere dal 1° gennaio
FASCE | gennaio 2005 | 2006
=====================================================================
Fascia A|da Euro 286,00 a Euro 597,00 | da Euro 301,00 a Euro 812,00
———————————————————————
| da Euro 790,00 a Euro |
Fascia B| 1.308,00 |da Euro 812,00 a Euro 1.427,00
———————————————————————
| da Euro 1.398,00 a Euro | da Euro 1.427,00 a Euro
Fascia C| 1.916,00 | 2.142,00
———————————————————————
| da Euro 2.098,00 a Euro | da Euro 2.142,00 a Euro
Fascia D| 2.617,00 | 2.825,00
———————————————————————
| da Euro 2.799,00 a Euro | da Euro 2.857,00 a Euro
Fascia E| 3.316,00 | 3.500,00

2. I valori in godimento dell’elemento differenziato di funzione
sono incrementati con le decorrenze e nelle misure lorde mensili di
seguito indicate:

=====================================================================
| A decorrere dal 31 dicembre | A decorrere dal 31 dicembre
| 2004 e a valere dal 1° |2005 e a valere dal 1° gennaio
FASCE | gennaio 2005 | 2006
=====================================================================
Fascia A| Euro 18,80 | Euro 14,75
———————————————————————
Fascia B| Euro 28,37 | Euro 21,67
———————————————————————
Fascia C| Euro 37,50 | Euro 29,20
———————————————————————
Fascia D| Euro 56,59 | Euro 43,65
———————————————————————
Fascia E| Euro 75,33 | Euro 58,40

3. L’elemento differenziato di funzione di cui al presente
articolo continua ad essere corrisposto a carico del fondo di cui
all’art. 4, comma 3. Agli incrementi di cui al comma 2, concorrono in
parte le risorse di cui al medesimo art. 4, comma 3.

AGENZIA PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI – COMUNICATO – Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dirigente dell’ENEA per il biennio economico 2004-2005

Edilone.it