AGENZIA DELLE ENTRATE - PROVVEDIMENTO 14 marzo 2007 | Edilone.it

AGENZIA DELLE ENTRATE – PROVVEDIMENTO 14 marzo 2007

AGENZIA DELLE ENTRATE - PROVVEDIMENTO 14 marzo 2007 - Modificazioni al provvedimento 6 dicembre 2006, recante: «Estensione delle procedure telematiche per gli adempimenti in materia di registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura ad ulteriori tipologie di atti e di soggetti». (GU n. 63 del 16-3-2007)

AGENZIA DELLE ENTRATE

PROVVEDIMENTO 14 marzo 2007
Modificazioni al provvedimento 6 dicembre 2006, recante: «Estensione
delle procedure telematiche per gli adempimenti in materia di
registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura ad
ulteriori tipologie di atti e di soggetti».

IL DIRETTORE
dell’Agenzia delle entrate
e
IL DIRETTORE
dell’Agenzia del territorio
di concerto con
IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
per gli affari di giustizia
del Ministero della giustizia
Visto l’art. 1 del decreto legislativo 18 gennaio 2000, n. 9, che
ha aggiunto, tra l’altro, gli articoli 3-bis, 3-ter e 3-sexies del
decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, riguardanti
l’utilizzazione di procedure telematiche per gli adempimenti in
materia di registrazione, di trascrizione, di iscrizione, di
annotazione e di voltura degli atti relativi a diritti sugli
immobili;
Visto l’art. 1, comma 3, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2,
convertito, con modificazioni, dalla legge 11 marzo 2006, n. 81, il
quale prevede che, con provvedimento interdirigenziale dei direttori
delle Agenzie delle entrate e del territorio, di concerto con il
Ministero della giustizia, sono stabiliti i termini e le modalita’
della progressiva estensione delle procedure telematiche di cui
all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, a
tutti i soggetti, nonche’ a tutti gli atti, incluse la registrazione
di atti e denunce, la presentazione di dichiarazioni di successione,
le trascrizioni, iscrizioni e annotazioni nei registri immobiliari e
alle volture catastali, da qualunque titolo derivanti, ed inoltre le
modalita’ tecniche della trasmissione del titolo per via telematica,
relative sia alla prima fase di sperimentazione, che a quella di
regime;
Visto il provvedimento interdirigenziale 6 dicembre 2006, emanato
dal direttore dell’Agenzia del territorio e dal direttore
dell’Agenzia delle entrate, pubblicato nel supplemento ordinario alla
Gazzetta Ufficiale n. 288 del 12 dicembre 2006, riguardante
l’estensione delle procedure telematiche per gli adempimenti in
materia di registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e
voltura ad ulteriori tipologie di atti e di soggetti;
Visto l’art. 1, commi 48 e 77, della legge 27 dicembre 2006, n.
296, concernente le disposizioni per la formazione del bilancio
annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007),
riguardanti, rispettivamente, i dati identificativi dei mediatori
coinvolti nelle cessioni di immobili e la nuova determinazione della
franchigia sull’imposta sulle successioni e donazioni;
Visto il decreto ministeriale 22 febbraio 2007, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 51 del 2 marzo 2007 – supplemento ordinario –
con cui sono stati determinati gli importi dell’imposta di bollo
dovuti in misura forfetaria sugli atti trasmessi per via telematica;
Ravvisata la necessita’ di modificare le specifiche tecniche
relative all’estensione del servizio telematico disciplinata dal
provvedimento 6 dicembre 2006 per recepire le predette innovazioni
normative;
Ravvisata, di conseguenza, l’opportunita’ di garantire un congruo
periodo di sperimentazione delle procedure telematiche da utilizzare,
da parte dei notai, per l’esecuzione delle formalita’ relative agli
atti diversi da quelli aventi ad oggetto immobili o diritti sugli
immobili;
Dispongono:

Art. 1.
Specifiche tecniche
1. Le specifiche tecniche approvate con provvedimento 6 dicembre
2006, emanato dal direttore dell’Agenzia delle entrate e dal
direttore dell’Agenzia del territorio, di concerto con il capo del
Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero della
giustizia, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta
Ufficiale n. 288 del 12 dicembre 2006, sono modificate come da
allegato 1 al presente provvedimento.
2. Dal 1° aprile 2007, per la trasmissione telematica degli atti
possono essere utilizzate le specifiche tecniche modificate dal
presente provvedimento.
3. Dal 1° giugno 2007, per la trasmissione telematica degli atti
devono essere utilizzate le specifiche tecniche modificate dal
presente provvedimento.

Art. 2.
Segnalazione da parte del notaio
1. La segnalazione di cui all’art. 35, comma 22.1, del
decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito con modificazioni
dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, e’ assolta da parte del notaio
mediante l’uso delle procedure telematiche di cui al provvedimento
6 dicembre 2006.

Art. 3.
Utilizzo obbligatorio delle procedure telematiche
1. Fermo restando quanto previsto dall’art. 3 del provvedimento
6 dicembre 2006 per gli adempimenti relativi agli atti aventi ad
oggetto immobili o diritti sugli immobili, per gli altri atti formati
o autenticati dai notai, nonche’ per gli atti aventi ad oggetto
immobili siti nei territori in cui vige il sistema del libro
fondiario, l’utilizzo obbligatorio delle procedure telematiche di cui
all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463,
decorre dal 1° giugno 2007.

Art. 4.
Pubblicazione
1. Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 14 marzo 2007
Il direttore dell’Agenzia delle entrate
Romano
Il direttore dell’Agenzia del territorio
Picardi
Il capo del Dipartimento per gli Affari di giustizia
del Ministero della giustizia
Iannini

Allegato 1

—-> Vedere allegato alle pagg. 53-54 in formato zip/pdf

AGENZIA DELLE ENTRATE – PROVVEDIMENTO 14 marzo 2007

Edilone.it