AGENZIA DELLE DOGANE | Edilone.it

AGENZIA DELLE DOGANE

AGENZIA DELLE DOGANE - DIRETTIVA 13 maggio 2005: Denaturazione del gasolio per uso riscaldamento. Articolo 1, comma 9, decreto-legge 20 febbraio 2005, n. 16, convertito dalla legge 22 aprile 2005, n. 58. (GU n. 116 del 20-5-2005)

AGENZIA DELLE DOGANE

DIRETTIVA 13 maggio 2005

Denaturazione del gasolio per uso riscaldamento. Articolo 1, comma 9,
decreto-legge 20 febbraio 2005, n. 16, convertito dalla legge
22 aprile 2005, n. 58.

IL DIRETTORE
dell’area centrale

L’art. 5, comma 4, del decreto-legge 30 settembre 2000, n. 268,
convertito con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2000, n. 354,
prevede, come principio di carattere generale, l’obbligo della
denaturazione in vigenza di un’aliquota di accisa per il gasolio
usato come combustibile per riscaldamento inferiore a quella prevista
per il gasolio usato come carburante.
Opportunamente, quindi, l’art. 1, comma 9, del decreto-legge
20 febbraio 2005, n. 16, convertito dalla legge 22 aprile 2005, n.
58, ha previsto nell’ultimo periodo, essendosi realizzata una
differenza di aliquota tra i due gasoli, l’obbligo, entro il termine
di novanta giorni, di denaturazione per il gasolio da riscaldamento,
secondo la formula e le modalita’ stabilite dall’Agenzia delle
dogane.
Pertanto, a partire dal 23 maggio 2005, trovano applicazione le
statuizioni di legge.
Al riguardo, per quanto attiene i prodotti denaturanti da
utilizzare, considerate la decisione del 13 luglio 2001
(2001/574/CE), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’
europee del 28 luglio 2001, L 203, e la decisione del 17 dicembre
2003 (2003/900/CE) della Commissione, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale dell’Unione europea del 23 dicembre 2003, L 336, non puo’
che farsi riferimento al marcatore fiscale comune previsto dalle
suddette decisioni per la marcatura di tutti i gasoli di cui ai
codici NC 27100066, 27100067 e 27100068 impiegati negli usi diversi
dalla carburazione. Com’e’ noto trattasi del solvent yellow 124 che
viene utilizzato previa diluizione con nafta solvente da petrolio,
come gia’ in uso nel settore dell’agricoltura e della motopesca.
Pertanto, considerando anche che il gasolio per riscaldamento e’
gia’ attualmente colorato con solvent red 161 ai sensi del decreto
del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato
15 aprile 1997, cosi’ come modificato dall’art. 5, comma 4, del
decreto-legge 30 settembre 2000, n. 268, convertito dalla legge
23 novembre 2000, n. 354, non puo’ che essere utilizzata, anche nella
presente circostanza, la seguente formula per ogni 100 kg di
prodotto:
a) 4 grammi di solvent red 161;
b) 0,95 grammi di solvent yellow 124;
c) 0,51 grammi di nafta solvente da petrolio.
Per quanto attiene, infine, alle modalita’ per lo svolgimento delle
operazioni di denaturazione, opportunamente si rinvia a quelle
attualmente gia’ in uso nel settore dei prodotti agevolati per
l’agricoltura, ai sensi del comma 2 e seguenti dell’art. 4 del
regolamento 14 dicembre 2001, n. 454.
I signori direttori regionali dirameranno la presente agli Uffici
dipendenti, impartendo ogni ulteriore istruzione operativa.
Roma, 13 maggio 2005
Il direttore dell’area centrale: De Santis

AGENZIA DELLE DOGANE

Edilone.it