AGENZIA DEL TERRITORIO - PROVVEDIMENTO 20 luglio 2012 | Edilone.it

AGENZIA DEL TERRITORIO – PROVVEDIMENTO 20 luglio 2012

AGENZIA DEL TERRITORIO - PROVVEDIMENTO 20 luglio 2012 - Estensione a tutto il territorio nazionale del regime transitorio di facoltativita' della trasmissione per via telematica del titolo da presentare al Conservatore dei registri immobiliari nell'ambito delle procedure telematiche di cui all'art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463. (12A08420) - (GU n. 173 del 26-7-2012 )

AGENZIA DEL TERRITORIO

PROVVEDIMENTO 20 luglio 2012

Estensione a tutto il territorio nazionale del regime transitorio di
facoltativita’ della trasmissione per via telematica del titolo da
presentare al Conservatore dei registri immobiliari nell’ambito delle
procedure telematiche di cui all’art. 3-bis del decreto legislativo
18 dicembre 1997, n. 463. (12A08420)

IL DIRETTORE
dell’Agenzia del territorio

di concerto con

IL DIRETTORE GENERALE
DELLA GIUSTIZIA CIVILE
del Dipartimento per gli affari di giustizia
del Ministero della giustizia

Visto il decreto-legge 21 giugno 1961, n. 498, convertito in legge,
con modificazioni, dalla legge 28 luglio 1961, n. 770, recante norme
per la sistemazione di talune situazioni dipendenti da mancato o
irregolare funzionamento degli Uffici finanziari;
Vista la legge 27 febbraio 1985, n. 52, recante modifiche al libro
sesto del codice civile e norme di servizio ipotecario, in
riferimento all’introduzione di un sistema di elaborazione automatica
nelle conservatorie dei registri immobiliari;
Visto il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 30 novembre 1993, n. 591, concernente la
determinazione dei campioni nazionali di talune unita’ di misura del
Sistema internazionale;
Visto l’art. 15, comma 2, della legge 15 marzo 1997, n. 59, il
quale prevede, tra l’altro, che gli atti, dati e documenti formati
dalla pubblica amministrazione e dai privati con strumenti
informatici o telematici, i contratti stipulati nelle medesime forme,
nonche’ la loro archiviazione e trasmissione con strumenti
informatici, sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, concernente
«Riforma dell’organizzazione del governo a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997, n. 59» e successive modificazioni e, in
particolare, l’art. 64 che ha istituito l’Agenzia del territorio;
Visto l’art. 1 del decreto legislativo 18 gennaio 2000, n. 9, che
ha aggiunto, tra l’altro, gli articoli 3-bis, 3-ter e 3-sexies del
decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, riguardanti
l’utilizzazione di procedure telematiche per gli adempimenti in
materia di registrazione, di trascrizione, di iscrizione, di
annotazione e di voltura degli atti relativi a diritti sugli
immobili;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 18 agosto 2000, n.
308, recante il regolamento per l’utilizzazione di procedure
telematiche per gli adempimenti tributari in materia di atti
immobiliari;
Visto il decreto 13 dicembre 2000, emanato dal Direttore generale
del Dipartimento delle entrate e dal Direttore generale del
Dipartimento del territorio del Ministero delle finanze, di concerto
con il Direttore generale del Dipartimento degli affari civili e
delle libere professioni del Ministero della giustizia, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2000, n. 302, concernente
l’utilizzazione delle procedure telematiche per gli adempimenti in
materia di atti immobiliari e l’approvazione del modello unico
informatico e delle modalita’ tecniche necessarie per la trasmissione
dei dati;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il
codice in materia di protezione dei dati personali;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e successive
modificazioni, concernente il codice dell’amministrazione digitale;
Visto l’art. 1, comma 3, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2,
convertito, con modificazioni, dalla legge 11 marzo 2006, n. 81, il
quale prevede che, con provvedimento interdirigenziale dei Direttori
delle Agenzie delle entrate e del territorio, di concerto con il
Ministero della giustizia, sono stabiliti i termini e le modalita’
della progressiva estensione delle procedure telematiche di cui
all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463, a
tutti i soggetti, nonche’ a tutti gli atti, incluse la registrazione
di atti e denunce, la presentazione di dichiarazioni di successione,
le trascrizioni, iscrizioni e annotazioni nei registri immobiliari e
alle volture catastali, da qualunque titolo derivanti, ed inoltre le
modalita’ tecniche della trasmissione del titolo per via telematica,
relative sia alla prima fase di sperimentazione, che a quella di
regime;
Visto il provvedimento interdirigenziale 6 dicembre 2006,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 288 del 12 dicembre 2006,
emanato dal Direttore dell’Agenzia del territorio e dal Direttore
dell’Agenzia delle entrate, di concerto con il Capo del Dipartimento
per gli Affari di giustizia del Ministero della giustizia,
riguardante l’estensione delle procedure telematiche per gli
adempimenti in materia di registrazione, trascrizione, iscrizione,
annotazione e voltura ad ulteriori tipologie di atti e di soggetti;
Visto il provvedimento interdirigenziale 30 aprile 2008, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 109 del 10 maggio 2008, emanato dal
Direttore dell’Agenzia delle Entrate e dal Direttore dell’Agenzia del
territorio di concerto con il capo del Dipartimento per gli Affari di
giustizia del Ministero della giustizia, con il quale sono state
approvate le specifiche tecniche per gli adempimenti in materia di
registrazione, trascrizione, iscrizione, annotazione e voltura;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 marzo
2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 129 del 6 giugno 2009,
che definisce le regole tecniche in materia di generazione,
apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale
dei documenti informatici;
Visto il decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 110, recante
disposizioni in materia di atto pubblico informatico redatto dal
notaio;
Visto il provvedimento interdirigenziale 21 dicembre 2010,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 28 dicembre 2010,
emanato dal Direttore dell’Agenzia del territorio di concerto con il
capo del Dipartimento per gli Affari di giustizia del Ministero della
giustizia, con il quale e’ stato attivato, a titolo sperimentale, il
regime transitorio di facoltativita’ della trasmissione per via
telematica del titolo da presentare al Conservatore dei registri
immobiliari nell’ambito delle procedure telematiche di cui all’art.
3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463;
Visto il provvedimento del Direttore dell’Agenzia del territorio 10
maggio 2011, pubblicato sul sito internet dell’Agenzia del territorio
in data 10 maggio 2011, ai sensi dell’art. 1, comma 361, della legge
24 dicembre 2007, n. 244, concernente l’attribuzione delle funzioni
di Conservatore dei registri immobiliari;
Visto il provvedimento interdirigenziale 8 settembre 2011,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 213 del 13 settembre 2011,
emanato dal Direttore dell’Agenzia del territorio di concerto con il
Capo del Dipartimento per gli Affari di giustizia del Ministero della
giustizia, con il quale e’ stato esteso ad ulteriori uffici il regime
transitorio di facoltativita’ della trasmissione per via telematica
del titolo da presentare al conservatore dei registri immobiliari;
Considerata l’esigenza di estendere, in via sperimentale e
facoltativa, la trasmissione telematica del titolo a tutto il
territorio nazionale;

Dispongono:

Art. 1

Estensione della trasmissione telematica
del titolo a tutto il territorio nazionale

1. A decorrere dal 19 settembre 2012, i notai possono trasmettere
per via telematica il titolo per gli atti da presentare ai
conservatori dei registri immobiliari operanti presso tutti gli
Uffici provinciali, utilizzando le procedure telematiche di cui
all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463,
secondo le modalita’ di cui al Provvedimento interdirigenziale 21
dicembre 2010.

Art. 2

Specifiche tecniche

1. L’allegato 2 al provvedimento interdirigenziale 21 dicembre
2010, concernente le specifiche tecniche relative alle modalita’ di
attestazione delle funzioni di cui all’art. 4 del medesimo
provvedimento interdirigenziale, e’ sostituito dall’allegato tecnico
al presente provvedimento.
2. Eventuali modifiche alle specifiche tecniche di cui al comma 1
sono apportate con provvedimento del Direttore dell’Agenzia del
territorio.

Art. 3

Pubblicazione

Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 20 luglio 2012

Il direttore dell’Agenzia
del territorio
Alemanno
Il direttore generale
della giustizia civile
del Ministero della giustizia
Saragnano

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

AGENZIA DEL TERRITORIO – PROVVEDIMENTO 20 luglio 2012

Edilone.it