Abilitazione, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore di C.S.I. S.p.a. di Bollate | Edilone.it

Abilitazione, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore di C.S.I. S.p.a. di Bollate

Abilitazione, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore di C.S.I. S.p.a. di Bollate - (CSI002/04). Direttiva 89/106/CEE, del decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, e del decreto interministeriale 9 maggio 2003, n. 156.
Decreto Ministeriale

MINISTERO DELL’INTERNO
 IL  DIRETTORE CENTRALE
per la prevenzione e la sicurezza tecnica
Vista la direttiva n. 89/106/CEE relativa al ravvicinamento
delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli
Stati membri concernenti i prodotti da costruzione, come modificata
dalla direttiva n. 93/68/CEE;
Visto il decreto Presidente della Repubblica n. 246 del 21 aprile
1993, come modificato dal decreto del Presidente della Repubblica
n. 499 del 10 dicembre 1997, ed in particolare l’art. 9;
Visto il decreto interministeriale 9 maggio 2003, n. 156;
Considerato che la direttiva, il decreto del Presidente della
Repubblica e il decreto interministeriale sopra citati individuano tra
gli altri il requisito essenziale n. 2 concernente la «Sicurezza in
caso di incendio»;
Considerata positivamente espletata e conclusa l’istruttoria di cui al
decreto interministeriale citato svolta nei riguardi di C.S.I. S.p.a.
con sede in Bollate (Milano) – via Lombardia n. 20, in relazione
all’applicazione delle norme tecniche armonizzate di seguito indicate
per gli aspetti concernenti il solo requisito essenziale n. 2
«Sicurezza in caso d’incendio»;Decreta:

Il C.S.I. S.p.a. con sede in Bollate (Milano), via Lombardia n.
20, nel seguito denominato «Organismo», è abilitato, nell’ambito di
tutta la legislazione di cui in premessa e ai fini della
corrispondente notifica alla Commissione UE, all’espletamento
dell’attestazione della conformità alle seguenti norme tecniche
armonizzate e in qualità della tipologia di organismo specificata, per
gli aspetti concernenti il requisito essenziale n. 2 «Sicurezza in
caso d’incendio»;
Organismo di certificazione, organismo di ispezione e laboratorio di
prova:
1) EN 671 – 1:2001 «Sistemi fissi di estinzione incendi – Sistemi
equipaggiati con tubazioni – Naspi antincendio con tubazioni
semirigide»;
2) EN 671 – 2:2001 «Sistemi fissi di estinzione incendi – Sistemi
equipaggiati con tubazioni – Idranti a muro con tubazioni flessibili».
L’attività complessiva dell’«Organismo» deve svolgersi in piena
aderenza al contenuto delle normative citate in premessa, sotto la
diretta responsabilità del rappresentante legale dott. ing. Pasqualino
Cau e del direttore tecnico dott. ing. Roberto Zavattari secondo le
rispettive competenze.
Qualsivoglia variazione nelle condizioni dichiarate dall’«Organismo»
nell’istruttoria di abilitazione deve essere comunicata alla Direzione
centrale per la prevenzione e la sicurezza tecnica del Dipartimento
dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile del
Ministero dell’interno per la necessaria approvazione preventiva.
L’«Organismo» deve inoltre conformarsi a tutte le disposizioni che
vengono emanate nel settore concernente l’attività oggetto della
presente abilitazione.
Il presente decreto dirigenziale è inoltrato anche al Ministero delle
attività produttive per i successivi adempimenti di competenza
previsti dalla legislazione citata in premessa e sarà pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
La presente abilitazione decorre dalla data della suddetta
pubblicazione ed ha una durata di sette anni.
Roma, 4 maggio 2004 Il direttore centrale: Barzi

Abilitazione, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore di C.S.I. S.p.a. di Bollate

Edilone.it