Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Ulteriori disposizioni per fronteggiare l'emergenza nel settore dei ri...

Ulteriori disposizioni per fronteggiare l'emergenza nel settore dei rifiuti della regione Campania. (Ordinanza n. 3370)
Ordinanza

  G.U. del 03/09/2004 n.207 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 23
dicembre 2003, con il quale è stato prorogato, fino al 31 dicembre
2004, lo stato di emergenza nel settore dei rifiuti della regione
Campania;
Viste le ordinanze di protezione civile n. 2425 del 18 marzo 1996, n.
2470 del 31 ottobre 1996, n. 2560 del 2 maggio 1997, n. 2714 del 20
novembre 1997, n. 2774 del 31 marzo 1998, n. 2948 del 25 febbraio
1999, n. 3011 del 21 ottobre 1999, n. 3031 del 21 dicembre 1999, n.
3032 del 21 dicembre 1999, n. 3060 del 2 giugno 2000, n. 3095 del 23
novembre 2000, n. 3100 del 22 dicembre 2000, n. 3111 del 12 marzo
2001, n. 3119 del 27 marzo 2001, n. 3286 del 9 maggio 2003, n. 3341
del 27 febbraio 2004, n. 3343 del 12 marzo 2004 e n. 3345 del 30 marzo
2004;
Vista specificamente l’ordinanza di protezione civile n. 3369 del 13
agosto 2004;
Ritenuta la necessità di assicurare al comune di Acerra, secondo le
istanze formulate dalla stessa amministrazione, la partecipazione al
procedimento di valutazione di impatto ambientale dell’impianto di
termovalorizzazione del combustibile da rifiuti, coerentemente con i
tempi disposti dall’ordinanza del Presidente del Consiglio dei
Ministri n. 3369/2004;
Ritenuta, altresì, l’ulteriore necessità che il sindaco di Acerra
disponga sollecitamente delle risorse finanziarie necessarie per la
redazione dei progetti per la bonifica dell’area di Acerra;
Acquisita l’intesa del Ministro dell’ambiente e della tutela del
territorio;
Acquisita l’intesa della regione Campania;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Dispone:

Art. 1.
1. Il sindaco di Acerra è autorizzato a disporre per la partecipazione
alle fasi istruttorie della procedura amministrativa di cui all’art.
1, comma 1 dell’ordinanza di protezione civile n. 3369/2004, di propri
tecnici nominati in numero non superiore a due unità. In particolare i
predetti tecnici hanno facoltà di prendere visione integrale degli
atti del procedimento, presentando memorie scritte e documenti, per la
conseguente valutazione da parte del Ministero dell’ambiente e della
tutela del territorio, proponendo, ove ritenuto necessario, audizioni
volte ad assicurare la più compiuta conoscenza delle specifiche
problematiche attinenti al contesto territoriale di interesse.
Art. 2.
1. Relativamente all’importo di euro 5.000.000,00 assegnato al comune
di Acerra, con deliberazione della giunta regionale n. 1595 del 20
agosto 2004, a valere sullo stanziamento della misura 1.8 POR Campania
– CAP. 2185 dell’unità previsionale di base 22.79.214 del bilancio
regionale, la regione Campania anticipa le somme occorrenti per la
progettazione in termini di somma urgenza degli interventi per la
bonifica dell’area di Acerra.
La presente ordinanza sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 27 agosto 2004 Il Presidente: Berlusconi

Edilone.it