Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Procedure di prevenzione incendi relative ad attività di fabbricazion...

Procedure di prevenzione incendi relative ad attività di fabbricazione e deposito di sostanze esplosive soggette agli artt. 6 e 7 del D.Lgs. 334/99 e non alla presentazione del rapporto di sicurezza di cui all'art. 8 dello stesso decreto legislativo
Nota

DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA
SICUREZZA TECNICA AREA RISCHI INDUSTRIALI

Oggetto: Procedure di prevenzione incendi relative ad attività di
fabbricazione e deposito di sostanze esplosive soggette agli artt. 6 e
7 del D.Lgs. 334/99 e non alla presentazione del rapporto di
sicurezza di cui all’art. 8 dello stesso decreto legislativo.
Ai Comandi dei Vigili del fuoco
e, per conoscenza:

Agli Uffici Territoriali del Governo
LORO SEDI

Alle Direzioni Regionali ed Interregionali dei Vigili del Fuoco,
del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile
LORO SEDI
Come è noto, i gestori delle attività in oggetto,
che sono soggette alle disposizioni del Testo Unico delle Leggi di
Pubblica Sicurezza, devono ottemperare agli obblighi di notifica e
di redazione del documento di politica di prevenzione degli incidenti
rilevanti di cui agli artt. 6 e 7 del decreto legislativo 17 agosto
1999, n. 334.
Al fine di favorire il coordinamento, e quindi la semplificazione,
delle procedure in capo ai diversi soggetti pubblici competenti al
rilascio di autorizzazioni e pareri, nonché ai controlli sulle
attività in oggetto, si richiama il contenuto della Circolare n. 12
MI.SA. del 5 luglio 2000, valida anche per le attività in
argomento, nonché quello dell’art. 3, comma 6, del D.P.R. 37/98,
così come chiarito dalla Circolare 5 maggio 1998, n. 9. I Comandi
Provinciali dei Vigili del Fuoco sono pregati di voler disporre, per
opportuna conoscenza, l’invio dei verbali delle Commissioni Tecniche
Provinciali per le Sostanze Esplosive, qualora trasmessi dagli Uffici
Territoriali del Governo, alla Direzione Regionale o Interregionale
dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile e
alla Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica –
Area Rischi Industriali.

IL CAPO DIPARTIMENTO
(MORCONE)

Edilone.it