Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza...

Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee. Legge comunitaria 2001.
Legge

OmissisArt. 19Delega al Governo per la modifica del decreto
legislativo 25 novembre 1996, n. 624, recante attuazione di direttive
comunitarie in materia di sicurezza e salute dei lavoratori nelle
industrie estrattive 1. Il Governo è delegato ad emanare, entro
un anno dalla data di entrata in vigore della presente legge,
disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 25
novembre 1996, n. 624, nel rispetto dei principi e criteri direttivi e
con l’osservanza delle procedure indicate dagli articoli 1 e 34 della
legge 22 febbraio 1994, n. 146, e dall’articolo 6 della legge 6
febbraio 1996, n. 52, prevedendo che, per talune tipologie di
attività estrattive, con decreto del Ministro delle
attività produttive, di concerto, ove d’interesse, con il
Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca,
possano essere individuati i requisiti professionali per la nomina di
direttore responsabile, anche diversi da quelli di cui all’articolo 20
del citato decreto legislativo n. 624 del 1996.Art. 20 Modifiche
all’articolo 36 del decreto legislativo 19 settembre 1994,n. 26, di
attuazione di direttive comunitarie riguardanti il miglioramento della
sicurezza e della salute dei lavoratori 1. Il termine di cui al comma
8-bis dell’articolo 36 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n.
626, introdotto dall’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 4
agosto 1999, n. 359, di recepimento della direttiva 95/63/CE del
Consiglio, del 5 dicembre 1995, concernente le attrezzature di lavoro,
e’ differito al 5 dicembre 2002 limitatamente alle attrezzature
individuate ai punti 1.3 e 1.4 dell’allegato XV.Art. 21 Delega al
Governo per l’esecuzione della sentenza della Corte di giustizia delle
Comunità europee del 15 novembre 2001, nella causa C-49/00 e
parziale attuazione 1. Il Governo è delegato ad emanare, nel
termine di cui al comma 1 dell’articolo 1 della presente legge, un
decreto legislativo recante le modifiche al decreto legislativo 19
settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni, necessarie ai fini
dell’adeguamento ai principi e criteri affermati dalla sentenza della
Corte di giustizia delle Comunità europee del 15 novembre 2001,
nella causa C-49/00. Il decreto legislativo è emanato con le
modalità di cui ai commi 2 e 3 dell’articolo 1, e nel rispetto
dei principi e dei criteri stabiliti nell’articolo 2. 2. L’articolo 4,
comma 1, del citato decreto legislativo n. 626 del 1994, è
sostituito dal seguente: "1. Il datore di lavoro, in relazione
alla natura dell’attività dell’azienda ovvero dell’unità
produttiva, valuta tutti i rischi per la sicurezza e per la salute dei
lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori
esposti a rischi particolari, anche nella scelta delle attrezzature di
lavoro e delle sostanze o dei preparati chimici impiegati,
nonché nella sistemazione dei luoghi di lavoro". 3.
All’articolo 8, comma 6, del citato decreto legislativo n. 626 del
1994, dopo la parola: "lavoro", la parola: "puo’"
è sostituita dalla seguente: "deve".4. Agli eventuali
oneri derivanti dall’applicazione dei commi 1, 2 e 3 si provvede ai
sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera d).

Edilone.it