Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

recante applicazione dell'articolo 20, paragrafo 2 della direttiva 89/...

recante applicazione dell'articolo 20, paragrafo 2 della direttiva 89/106/CEE del Consiglio sui prodotti da costruzione
Decisione della Commissione CE

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,visto il trattato
che istituisce la Comunità europea,vista la direttiva
89/106/CEE del Consiglio, del 21 dicembre 1988, relativa al
ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e
amministrative degli Stati membri concernenti i prodotti da
costruzione, modificata dalla direttiva 93/68/CEE, in particolare
l’articolo 13,considerando che l’articolo 13, paragrafo 3 della
direttiva 89/106/CEE prevede due diverse procedure per l’attestato di
conformità di un prodotto; che l’articolo 13, paragrafo 4
prevede che la Commissione, previa consultazione del comitato
permanente sulla costruzione, scelga la procedura ai sensi
dell’articolo 13, paragrafo 3 sopra menzionato per un dato prodotto o
per un gruppo di prodotti;considerando che questa scelta tra le due
procedure deve essere specificata secondo i criteri di cui
all’articolo 13, paragrafo 4;considerando che l’articolo 13, paragrafo
4 prevede che, per ciascuna procedura, la Commissione scelga "la
procedura meno onerosa possibile compatibile con la sicurezza";
che pertanto, per un dato prodotto o per un gruppo di prodotti,
è necessario per un attestato di conformità un sistema
di controllo della produzione applicato dalla fabbrica, sotto la
responsabilità del fabbricante, oppure, per comprovati motivi
connessi con l’osservanza dei diversi criteri di cui all’articolo 13,
paragrafo 4, è necessario per prodotti particolari l’intervento
di un organismo di certificazione riconosciuto;considerando che
l’articolo 13, paragrafo 4 prevede che la procedura così
fissata sia indicata nei mandati e nelle specifiche tecniche; che
pertanto è opportuno adottare la definizione di prodotti o
gruppi di prodotti quale usata nei mandati e nelle specifiche
tecniche;considerando che si deve tener conto del fatto che le due
procedure contemplate dall’articolo 13, paragrafo 3 sono descritte nei
particolari all’allegato III della direttiva 89/106/CEE; che pertanto
è necessario specificare esattamente i metodi di attuazione
delle due procedure, in congiunzione con l’allegato III per ciascun
prodotto o gruppo di prodotti in quanto l’allegato III conferisce una
preferenza a taluni sistemi;considerando che la procedura specificata
all’articolo 13, paragrafo 3, lettera a) corrisponde ai sistemi
dell’allegato III, punto 2, ii), possibilità 1 senza
sorveglianza permanente, possibilità 2 e 3 e che la procedura
descritta all’articolo 13, paragrafo 3, lettera b) corrisponde ai
sistemi dell’allegato III, punto 2, i) e ii), possibilità 1 con
sorveglianza permanente;considerando che, come prescritto
dall’articolo 13 e conformemente alle disposizioni dell’articolo 20,
è stato consultato il comitato permanente sulla costruzione che
ha fornito parere favorevole il 27 settembre 1995,HA ADOTTATO LA
PRESENTE DECISIONE: Articolo 1I prodotti e i gruppi di prodotti
menzionati nell’allegato 1 ricevono l’attestato di conformità
in base ad una procedura secondo cui il fabbricante dispone sotto la
sua unica responsabilità di un sistema di controllo della
produzione applicato dalla fabbrica che garantisce la
conformità del prodotto alle pertinenti specifiche tecniche.
Articolo 2I prodotti particolari menzionati nell’allegato 2 ricevono
un attestato di conformità in base ad una procedura secondo la
quale, oltre ad un sistema di controllo della produzione applicato
dalla fabbrica a cura del fabbricante, interviene un organismo di
certificazione riconosciuto nella valutazione e nella sorveglianza del
controllo della produzione o del prodotto stesso. Articolo 3La
procedura per l’attestato di conformità di cui all’allegato 3
è indicata nei mandati per le norme. Articolo 4Gli Stati membri
sono destinatari della presente decisione.ALLEGATO 1- Camini, condotti
e prodotti specifici: comignoli.- Prodotti a base di gesso:
cartongessi, blocchi, elementi per soffitti e gesso da intonaco,
inclusi i principali elementi accessori, diversi da quelli menzionati
nell’allegato 2.- Appoggi strutturali: tutti i tipi di appoggi
strutturali destinati ad edifici e opere di costruzione dove i
requisiti per singoli appoggi non sono critici (1)(1) "Non
critici"nel senso che tali requisiti, in caso di cedimento
dell’appoggio e in circostanze normali, non devono consentire che le
opere o parti di esse si trovino in uno stato che vada oltre quello
considerato di servizio e di limite ultimo. ALLEGATO 2- Camini,
condotti e prodotti specifici: camini a sistema (elementi con altezza
interpiano), rivestimenti del condotto (elementi o blocchi), camini
ramificati (elementi o blocchi), blocchi da camino a parete singola,
sistemi di camini autoportanti e camini supportati.- Cartongesso e
elementi per soffitto a strati composti di spessore sottile, pannelli
di gesso fibroso e pannelli composti (stratificati) che incorporano
materiali classificati nelle euroclassi A, B o C la cui reazione al
fuoco è suscettibile di modifica durante il processo di
produzione e nei quali il materiale incorporato si trova su un lato
che può essere esposto al fuoco, inclusi i principali elementi
accessori da usare per pareti, partizioni interne o soffitti (o i loro
rivestimenti) soggetti ai requisiti di reazione al fuoco.- Appoggi
strutturali: tutti i tipi di appoggi strutturali destinati ad edifici
e opere da costruzione dove i requisiti per singoli appoggi sono
critici (2).(2) "Critici" nel senso che tali requisiti, in
caso di cedimento dell’appoggio, possono consentire che le opere o
parti di esse si trovino in uno stato che va oltre quello considerato
di servizio e di limite ultimo.ALLEGATO 3GRUPPO DI PRODOTTI:CAMINI,
CONDOTTI E PRODOTTI SPECIFICI (1/1)Sistemi di attestato di
conformitàPer i prodotti e gli usi previsti elencati in
appresso, si richiede al CEN/Cenelec di specificare il seguente
sistema di attestato di conformità, nell’ambito delle
corrispondenti norme armonizzate:ProdottoUso previstoLivello (i) o
classe (i) (Reazione al fuoco) (1)Sistema di attestato di
conformitàCamini a sistema (elementi con altezza interpiano),
rivestimenti del condotto (elementi e blocchi), camini ramificati
(elementi o blocchi), blocchi da camino a parete singola, sistemi di
camini autoportanti e camini supportatiCaminiA2 + (2)comignoliCaminiA
– B4 (3) (1) Per la reazione al fuoco, vedi decisione 94/611/CE
della Commissione (GU n. L 241 del 16. 9. 1994, pag. 25).(2) Sistema 2
+: vedi direttiva sui prodotti da costruzione allegato (CPD) III. 2.
(ii), prima possibilità, compresa la certificazione del
controllo di produzione applicato dalla fabbrica da parte di un
organismo riconosciuto sulla base di una continua sorveglianza, della
valutazione e dell’approvazione.(3) Sistema 4: vedi direttiva sui
prodotti da costruzione CPD allegato III punto 2. (ii), terza
possibilitàLa specifica del sistema dovrebbe poter essere
applicata anche nel caso in cui non è necessario determinare la
reazione di una determinata caratteristica, cioè quando la
legislazione di almeno uno Stato membro non ha requisiti giuridici per
la caratteristica in questione (vedi articolo 2.1 del CPD e, ove
applicabile, la clausola 1.2.3 dei documenti interpretativi). In quei
casi, non si deve imporre al fabbricante la verifica di tale
caratteristica se egli non desidera dichiarare la reazione del
prodotto in questo senso. GRUPPO DI PRODOTTI: PRODOTTI A BASE DI GESSO
(1/4)Sistemi di attestato di conformitàPer i prodotti e gli usi
previsti elencati in appresso, si richiede al CEN/Cenelec di
specificare il seguente sistema di attestato di conformità,
nell’ambito delle corrispondenti norme armonizzate:ProdottoUso
previstoLivello (i) o classe (i) (Reazione al fuoco) di materiali
incorporati(1)Sistema di attestato di conformitàCartongesso ed
elementi per soffitto a strati composti di spessore sottile, pannelli
di gesso fibroso, forme per intonaco in gesso fibroso (*) e pannelli
composti (stratificati) nei quali il materiale incorporato si trova su
un lato che può essere esposto al fuoco, inclusi i principali
elementi accessoripareti, partizioni o soffitti (o i loro
rivestimenti) soggetti ai requisiti di reazione al fuocoA – B – C (2)A
– B – C (3)D – E – F 1 (4)3 (5)4 (6) (1) Per la reazione al fuoco,
cfr. decisione della Commissione 94/611/CE.(2) Materiali per i quali
la reazione al fuoco è suscettibile di modifica durante il
processo produttivo (in generale i materiali prodotti con materie
prime combustibili), oppure è stata alterata incorporando
determinati agenti, quali i prodotti ignifughi.(3) Materiali per i
quali la reazione al fuoco non è suscettibile di modifica
durante il processo produttivo (in generale i materiali prodotti con
materie prime combustibili).(4) Sistema 1: vedi CPD, allegato III
punto 2 (i) senza prove di controllo di campioni.(5) Sistema 3: vedi
CPD, allegato III punto 2 (ii), seconda possibilità(6) Sistema
4: vedi CPD, allegato III punto 2 (ii), terza possibilitàLa
specifica del sistema dovrebbe poter essere applicata anche nel caso
in cui non è necessario determinare la reazione di una
determinata caratteristica, cioè quando la legislazione di
almeno uno Stato membro non ha requisiti giuridici per la
caratteristica in questione (cfr. articolo 2.1 del CPD e, ove
applicabile, la clausola 1.2.3 dei documenti interpretativi). In quei
casi, non si deve imporre al fabbricante la verifica di tale
caratteristica se egli non desidera dichiarare la reazione del
prodotto in questo senso.GRUPPO DI PRODOTTI: PRODOTTI A BASE DI GESSO
(2/4)Sistemi di attestato di conformitàPer i prodotti e gli usi
previs…

[Continua nel file zip allegato]

Edilone.it