Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Delega al Governo per il recepimento delle direttive comunitarie 1999/...

Delega al Governo per il recepimento delle direttive comunitarie 1999/45/CE, 1999/74/CE, 1999/105/CE, 2000/52/CE, 2001/109/CE, 2002/4/CE e 2002/25/CE
Legge

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la
seguente legge:
Art. 1
(Delega al Governo per l’attuazione di direttive comunitarie)
1. Il Governo è delegato ad emanare, entro il termine di un
anno dalla data di entrata in vigore della presente legge, i decreti
legislativi recanti le norme occorrenti per dare attuazione alle
seguenti direttive comunitarie: 1999/45/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio, del 31 maggio 1999, concernente il ravvicinamento delle
disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati
membri relative alla classificazione, all’imballaggio e
all’etichettatura dei preparati pericolosi; 1999/74/CE del Consiglio,
del 19 luglio 1999, che stabilisce le norme minime per la protezione
delle galline ovaiole; 1999/105/CE del Consiglio, del 22 dicembre
1999, relativa alla commercializzazione dei materiali forestali di
moltiplicazione; 2000/52/CE della Commissione, del 26 luglio 2000, che
modifica la direttiva 80/723/CEE relativa alla trasparenza delle
relazioni finanziarie fra gli Stati membri e le loro imprese
pubbliche; 2001/109/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19
dicembre 2001, relativa alle indagini statistiche da effettuarsi dagli
Stati membri per determinare il potenziale di produzione delle
piantagioni di talune specie di alberi da frutto; 2002/4/CE della
Commissione, del 30 gennaio 2002, relativa alla registrazione degli
stabilimenti di allevamento di galline ovaiole di cui alla direttiva
1999/74/CE del Consiglio; 2002/25/CE della Commissione, del 5 marzo
2002, che modifica la direttiva 98/18/CE del Consiglio relativa alle
disposizioni e norme di sicurezza per le navi da passeggeri.
2. I decreti legislativi di cui al comma 1 sono adottati nel rispetto
della procedura di cui all’articolo 1, commi 2 e 3, della legge 1º
marzo 2002, n. 39, e si informano ai principi e criteri direttivi
di cui all’articolo 2 della medesima legge n. 39 del 2002.
3. Il Governo può emanare disposizioni integrative e correttive dei
decreti legislativi emanati ai sensi del comma 1, entro un anno dalla
data di entrata in vigore di ciascuno di essi, secondo la procedura e
nel rispetto dei principi e criteri direttivi richiamati al comma 2.
4. In relazione a quanto disposto dall’articolo 117, quinto comma,
della Costituzione, i decreti legislativi di cui al comma 1
eventualmente adottati nelle materie di competenza legislativa delle
regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano entrano in
vigore, per le regioni e le province autonome nelle quali non siano
ancora in vigore le rispettive normative di attuazione, alla data di
scadenza del termine stabilito per l’attuazione delle direttive
comunitarie e cessano comunque di avere efficacia a decorrere dalla
data di entrata in vigore della normativa di attuazione adottata da
ciascuna regione e provincia autonoma nel rispetto dei vincoli
derivanti dall’ordinamento comunitario e, nelle materie di competenza
concorrente, dei principi fondamentali stabiliti dalla legislazione
dello Stato. A tale fine i decreti legislativi recano l’esplicita
indicazione della natura sostitutiva e cedevole delle disposizioni in
essi contenute. Art. 2
(Entrata in vigore) 1. La presente legge entra in vigore il
giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta
Ufficiale.

Edilone.it