Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Installazione erogatori multiprodotto collegati a 'pos gestionali' pre...

Installazione erogatori multiprodotto collegati a 'pos gestionali' presso le aree di servizio autostradali
Lettera Circolare

Con nota prot. n. 879611 del giorno 8 maggio 1997 il Ministero
dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato –
D.G.F.E.I.B. – ha comunicato a tutti i Comandi Provinciali VV.F.
l’autorizzazione all’esercizio delle attrezzature in
oggetto.Al riguardo, si ritiene opportuno segnalare che anche per tali
attrezzature codesti Comandi provinciali VV.F. dovranno richiedere
copia della documentazione relativa all’approvazione di tipo.Con
istanza in data 21/04/1997 (pervenuta alla scrivente il 28/04/96 la
società Agip Petroli ha chiesto l’autorizzazione ad
eseguire lavori di modifica e potenziamento presso le aree di servizio
di cui all’allegato elenco. Tali lavori prevedono la rimozione
dei distributori a singola e/o doppia erogazione attualmente esistenti
sulle isole munite di apparecchiature self service e
l’installazione, in loro vece, di almeno due distributori a
doppia erogazione multiprodotto collegati ad un “pos
gestionale” (come meglio specificato nel predetto allegato).In
proposito si sottolinea che gli interventi che l’Agip Petroli
intende realizzare si inseriscono nella politica di riduzione del
prezzo di vendita dei carburanti attuata dalla Società stessa
presso le aree di servizio autostradali munite di “isole fai da
te”. In considerazione di ciò, tenuto conto dei vantaggi
che potranno derivare dagli interventi in questione, in termini di
migliore efficienza del servizio di distribuzione dei carburanti e di
maggiore beneficio per i consumatori; si
autorizzal’installazione e l’esercizio, in via
provvisoria, delle attrezzature di cui all’elenco allegato.In
caso di osservazioni da parte di codesti uffici, esse dovranno
tempestivamente essere comunicate alla scrivente e, comunque, entro e
non oltre 60 giorni dal ricevimento della presente.Resta salvo che
l’esercizio definitivo è subordinato all’esito del
collaudo che sarà effettuato, su richiesta della Società
concessionaria al Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, da un’apposita Commissione di cui
faranno parte due rappresentanti del Ministero medesimo, uno dei quali
in veste di Presidente, nonché un rappresentante del competente
Comando provinciale dei Vigili del Fuoco ed un rappresentante del
competente Ufficio Tecnico di finanza.La società Agip Petroli
è in ogni caso tenuta alla osservanza di tutte le norme vigenti
in materia di sicurezza antincendi e di sicurezza sui luoghi di
lavoro.(Omissis)

Edilone.it