Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Proroga dei termini dei requisiti del responsabile tecnico delle impre...

Proroga dei termini dei requisiti del responsabile tecnico delle imprese iscritte o che intendono iscriversi all'Albo ai sensi dell'art. 30, commi 16 e 16-bis, del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22.
Decreto Ministeriale

IL COMITATO NAZIONALE
dell’Albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei
rifiuti Visto l’art. 30 del decreto legislativo 5 febbraio
1997, n. 22, e successive modificazioni e integrazioni;
Visto il decreto 28 aprile 1998, n. 406, del Ministero dell’ambiente
di concerto con i Ministri dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, dei trasporti e della navigazione, e del tesoro, del
bilancio e della programmazione economica, recante la disciplina
dell’Albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei
rifiuti;
Visto, in particolare, l’art. 11, comma 1, lettera a) del citato
decreto 28 aprile 1998, n. 406, il quale prevede che i requisiti
professionali del responsabile tecnico delle imprese che fanno
richiesta d’iscrizione all’Albo consistono nella qualificazione
professionale risultante da idoneo titolo di studio, dall’esperienza
maturata in settori di attività per la quale è stata richiesta
l’iscrizione o conseguita tramite la partecipazione ad appositi corsi
di formazione;
Vista la propria deliberazione 16 luglio 1999, prot. n. 003CN/Albo,
con le quali sono stati individuati, per ciascuna categoria e classe,
i requisiti del responsabile tecnico nonché i criteri e le modalità di
svolgimento dei citati corsi di formazione;
Vista la propria deliberazione 24 novembre 1999, prot. n. 004CN/Albo,
la quale prevede che, nell’attesa dell’espletamento dei corsi di
formazione, le imprese iscritte o che intendono iscriversi all’Albo ai
sensi dell’art. 30, commi 16 e 16-bis, del decreto legislativo 5
febbraio 1997, n. 22, devono soddisfare i requisiti professionali
del responsabile tecnico entro il 15 gennaio 2001;
Considerato che i corsi di formazione per responsabili tecnici sono
tenuti dalle regioni o da enti ed istituti dalle stesse riconosciuti;
Viste le note della regione Valle D’Aosta del 10 novembre 2000, della
regione Emilia-Romagna del 22 dicembre 2000, della regione Sardegna
del 5 gennaio 2001 e della regione Umbria del 9 gennaio 2001 con le
quali è stato fatto presente che, allo stato, i corsi di formazione
per responsabili tecnici sono ancora in fase di organizzazione o di
espletamento e, pertanto, non potranno essere conclusi entro il 15
gennaio 2001;
Vista la nota della Sezione regionale della Liguria del 30 ottobre
2000 dalla quale risulta che la regione Liguria non ha ancora
predisposto gli atti necessari all’espletamento dei corsi di
formazione;
Viste le note delle associazioni di categoria del 17 novembre 2000,
del 28 novembre 2000, del 29 novembre 2000, del 27 dicembre 2000 e del
29 dicembre 2000 dalle quali risulta che le regioni Campania, Puglia,
Calabria e Sicilia non hanno ancora provveduto ad organizzare i corsi
di formazione per responsabili tecnici;
Considerato che la mancata organizzazione ed il mancato espletamento
dei corsi di formazione impedisce ai soggetti interessati il
conseguimento della qualificazione professionale richiesta ai
responsabili tecnici;
Ritenuto, pertanto, di dover prorogare il predetto termine del 15
gennaio 2001 per il periodo necessario all’espletamento dei corsi di
formazione, al fine di consentire la piena applicazione delle
disposizione di cui al citato art. 11, comma 1, lettera a) del decreto
28 aprile 1998, n. 406, ed al fine di prevenire le difficoltà
operative che deriverebbero alle imprese interessate dalla mancata
organizzazione e dal mancato espletamento dei corsi formazione per
responsabili tecnici; Delibera:Art. 1
1. I termini di cui all’art. 1 della deliberazione 24 novembre 1999,
prot. n. 004CN/Albo, sono prorogati al 31 dicembre 2001.

Edilone.it