Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Che modifica la direttiva 93/75/CEE relativa alle condizioni minime ne...

Che modifica la direttiva 93/75/CEE relativa alle condizioni minime necessarie per le navi dirette a porti marittimi della Comunità o che ne escono e che trasportano merci pericolose o inquinanti
Direttiva del Consiglio CE

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,visto il trattato che
istituisce la Comunità europea, in particolare l’articolo 84,
paragrafo 2,vista la proposta della Commissione ,visto il parere del
Comitato economico e sociale ,deliberando secondo la procedura di cui
all’articolo 189 C del trattato,considerando che la direttiva
93/75/CEE non prevede espressamente disposizioni applicabili al
trasporto per mare di materiali radioattivi, di cui alla risoluzione
A.748 dell’Organizzazione marittima internazionale, concernente la
raccolta delle norme di sicurezza per il trasporto in fusti di
combustibile nucleare irradiato, plutonio e scorie altamente
radioattive a bordo di navi (raccolta INF);considerando che è
necessario rafforzare la sicurezza in mare e la prevenzione
dell’inquinamento marino in relazione al trasporto di combustibile
nucleare irradiato, plutonio e scorie altamente
radioattive;considerando che è essenziale, per esigenze di chiarezza,
includere la raccolta INF nell’elenco di convenzioni, codici, raccolte
e risoluzioni internazionali di cui all’articolo 2 della direttiva;
che la maggiore chiarezza consentirà alle autorità competenti di
disporre di opportune informazioni sulla natura ed ubicazione a bordo
dei materiali radioattivi trasportati e quindi permetterà loro di
contribuire a prevenire e ridurre al minimo il rischio di incidenti
per le navi che trasportano tali materiali;considerando che la
notifica della classe INF della nave, che fa riferimento al
quantitativo totale di materiali radioattivi che può essere
trasportato a bordo, fornirà informazioni più precise alle autorità
competenti, contribuendo in tal modo a migliorare la loro risposta in
caso di incidenti marittimi che coinvolgano materiali
radioattivi;considerando che dovrebbe essere possibile modificare gli
allegati I e II della direttiva 93/75/CEE con una procedura
semplificata in funzione dell’evoluzione del diritto internazionale,
in particolare delle modifiche apportate alle convenzioni e ai codici,
raccolte e risoluzioni internazionali non contemplati all’articolo 2
di detta direttiva e che sono entrate in vigore dopo l’adozione di
quest’ultima; che tali modifiche, tuttavia, non dovrebbero estendere
il campo di applicazione della presente direttiva né alterare gli
obblighi di notifica contemplati dalla direttiva e, in particolare,
non comportano l’estensione delle condizioni di notifica da essa
previste alle navi in transito; che per tali modifiche la procedura di
cui all’articolo 12 della direttiva sembra essere la più idonea; che
l’articolo 11 dovrebbe essere integrato a tal fine;considerando che il
contenuto degli allegati I e II della direttiva 93/75/CEE dovrebbe
essere modificato per tener conto delle convenzioni, codici, raccolte
e risoluzioni internazionali non contemplati all’articolo 2 ed entrati
in vigore dopo la data di adozione della direttiva,HA ADOTTATO LA
PRESENTE DIRETTIVA:Articolo 1La direttiva 93/75/CEE è modificata come
segue:1) All’articolo 2:- alla lettera c), dopo le parole “codice
IMDG” è inserito il seguente testo:”, inclusi i materiali radioattivi
di cui alla raccolta INF;”;- è inserito il seguente paragrafo:”i)
“raccolta INF: il corpus delle norme di sicurezza IMO per il trasporto
di combustibile nucleare irradiato, di plutonio e di scorie altamente
radioattive in fusti a bordo di navi, in vigore al 1 gennaio 1998;”;-
le lettere i), j) e k) diventano rispettivamente j), k) e l).2)
All’articolo 11:- nel primo trattino, le lettere “e), f), g), h) e i)”
sono sostituite dalle lettere “e), f), g), h) i) e j)”;- è aggiunto il
seguente trattino:”- modificare gli allegati coerentemente con le
pertinenti successive modifiche di convenzioni, codici, raccolte e
risoluzioni internazionali nel settore della sicurezza del mare e
della protezione dell’ambiente marino che sono entrate in vigore,
senza ampliarne la portata.”3) Gli allegati I e II sono sostituiti
dall’allegato della presente direttiva.Articolo 21. Gli Stati membri
mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e
amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva non
oltre il 31 dicembre 1998. Essi ne informano immediatamente la
Commissione.Quando gli Stati membri adottano tali disposizioni, queste
contengono un riferimento alla presente direttiva o sono corredate di
un siffatto riferimento all’atto della pubblicazione ufficiale. Le
modalità dei riferimento sono decise dagli Stati membri.2. Gli Stati
membri comunicano alla Commissione il testo delle disposizioni
essenziali di diritto interno che essi adottano nel campo regolato
dalla presente direttiva.Articolo 3La presente direttiva entra in
vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella
Gazzetta ufficiale delle Comunità europee.Articolo 4Gli Stati membri
sono destinatari della presente direttiva.ALLEGATO “ALLEGATO
IInformazioni concernenti le navi che trasportano merci pericolose o
inquinanti(Articolo 5)1. Nome della nave, indicativo radio della nave
e eventualmente, numero d’identificazione IMO.2. Nazionalità della
nave.3. Lunghezza e pescaggio.4. Porto di destinazione.5. Ora presunta
di arrivo al porto di destinazione o presso la stazione di pilotaggio,
secondo quanto prescritto dall’autorità competente.6. Ora presunta di
partenza.7. Itinerario previsto.8. Denominazioni tecniche corrette
delle merci pericolose o inquinanti, numeri delle Nazioni Unite (NU),
qualora esistano, classi di pericolo IMO, in base ai codici IMDG, IBC
e IGC e, se del caso, la classe di appartenenza della nave secondo la
raccolta INF, quantitativi di tali merci e loro ubicazione a bordo,
nonché e tali merci sono contenute in contenitori cisterna o in casse
mobili (contenitori), marchi di identificazione.9. Conferma della
presenza a bordo di un elenco o di un manifesto oppure di un piano di
carico appropriato nel quale siano indicate in dettaglio le merci
pericolose o inquinanti imbarcate a bordo della nave, con la relativa
ubicazione.10. Numero dei membri dell’equipaggio a bordo.”ALLEGATO
IIELENCO DI CONTROLLO PER LE NAVI (articolo 6, paragrafo 3, articolo 8
e allegato III)A. Identificazione della nave Nome dela
nave: Proprietario: Anno di
costruzione:………………………………………………………………….
………………………………Bandiera:Stazza
lorda:…………………………………………………………………Porto
di immatricolazione:Lunghezza fuori
tutto:………………………………………………………………………Lettere
o cifre distintiveEventuale numero di identificazione(indicativo
radio):IMO………………………………………………………………………………………………………………….Società
di classificazione:Aree marittime in cui la nave è autorizzataad
operare…………………………………………………………………………………………………………………….Classe:Scafo:
Macchine:……………………………………….
…………………………
……………………………………………Impianto di
propulsione:
Potenza:……………………………………….

……………………………………………Agente:……………………………………….Pescaggio:Prua:
Centrale:
Poppa:……………………………………….
……………………… …………………….
……………………..Volume/massa del carico pericolosoo
inquinante:…………………………………………………B.
Installazioni di sicurezza In buono
stato Deficienze
di funzionamento
Si No1. Costruzione e attrezzatura
tecnica Motori principali e ausiliari ….. …..
……………………………….. Dispositivo per il
timone principale ….. …..
………………………………….. Dispositivo per il timone
ausiliario ….. …..
………………………………….. Dispositivo per l’ancora
….. …..
………………………………….. Sistema antincendio
permanente ….. …..
………………………………….. Sistema di gas inerte(se
applicabile) ….. …..
…………………………………..2. Attrezzatura di
navigazione Caratteristiche di manovra disponibili …..
….. ………………………………….. Primo
dispositivo radar ….. …..
………………………………….. Secondo dispositivo
radar ….. …..
………………………………….. Bussola giroscopica
….. …..
………………………………….. Bussola magnetica
….. …..
………………………………….. Radiogoniometro
….. …..
………………………………….. Ecoscandaglio
….. …..
………………………………….. Altre apparecchiature
elettroniche ….. …..
………………………………….. per la determinazione
della posizione Solcometro (log) – Velocità in
acqua ….. …..
………………..

[Continua nel file zip allegato]

Edilone.it