Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Impiego isotopi radioattivi (art. 13 della legge 31 dicembre 1962, n. ...

Impiego isotopi radioattivi (art. 13 della legge 31 dicembre 1962, n. 1860)
Lettera Circolare

Come è noto l’art. 13 della legge 31 dicembre 1962 n.
1860, relativa all’impiego pacifico dell’energia nucleare, prevede che
la utilizzazione degli isotopi radioattivi sia sottoposta ad
autorizzazione rilasciata dal Ministero dell’Industria e Commercio.In
occasione della istruttoria delle domande intese ad ottenere
l’autorizzazione di cui sopra è stato rilevato che i
richiedenti non sono in possesso del nulla-osta del Prefetto
prescritto dall’art. 102 del D.P.R. 13 febbraio 1964 sulla sicurezza
degli impianti e protezione sanitaria dei lavoratori e delle
popolazioni contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti derivanti
dall’impiego pacifico dell’energia nucleare.Tale articolo, infatti,
dispone che non possono essere posti in attività istituti,
laboratori o stabilimenti, nei quali vengano utilizzate sostanze
radioattive, sia a scopo scientifico che industriale, senza il
nulla-osta rilasciato dal Prefetto, ai fini della protezione
sanitaria, su parere favorevole del Medico Provinciale e
dell’Ispettorato del Lavoro.Per gli impianti invece già in
funzione prima dell’entrata in vigore del citato D.P.R. n. 185, il
successivo articolo 149 dispone che il medico provinciale,
l’Ispettorato del Lavoro, l’Ispettorato provinciale dell’agricoltura,
il Veterinario Provinciale ed il Comandante di porto, possono imporre
prescrizioni per adeguare le attività in questione alle
disposizioni di legge vigenti in materia.Nel sottolineare che la
regolamentazione su menzionata è dettata nel precipuo
intendimento di garantire i lavoratori e le popolazioni dai pericoli
delle radiazioni ionizzanti, si richiama l’attenzione delle SS.LL.
sull’esatta osservanza delle norme di cui all’art. 102 del citato
D.P.R. n. 185.Si prega, con l’occasione, di svolgere anche ogni utile
intervento, presso gli Enti interessati, perché anche il
disposto dell’art. 149 sia oggetto della più precisa
applicazione.Si resta in attesa di cortese assicurazione in merito.

Edilone.it