Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Depositi di g.p.l. Quantità massima di prodotto ammissibile
Lette...

Depositi di g.p.l. Quantità massima di prodotto ammissibile
Lettera Circolare

Con Circolare n. 731028 del 4.8 c.a. il Ministero
dell’Industria rende noto che il Consiglio di Stato ha revocato
l’ordinanza di sospensione provvisoria della circolare dello stesso
dicastero n. 227/F del 16.4.1993 ”evidenziando che l’esigenza di
contenere il rischio di un possibile incidente identifica un interesse
meritevole di maggior tutela rispetto a quello economico“.In
ragione di ciò da parte del Ministero dell’Industria
sarà provveduto ad aplicare i principi della surrichiamata
circolare 701481/93 ai fini della determinazione della quantità
massima di prodotto ammissibile nei depositi di G.P.L.Premesso quanto
sopra si dispone che le SS.LL. , entro il 15 novembre p.v., facciano
pervenire a questa Direzione Generale ed ai Sigg. Prefetti ed agli
Ispettori Regionali, la situazione di ogni singolo deposito,
precisando:a) la quantità complessiva ammessa;b) quella
introitata al 31 ottobre;c) quella residua ammissibile a tutto il 31
dicembre;A tal fine si allegano entrambe le circolari citate.ALLEGATO
1Circolare Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato
Prot. n. 701481/93 del 7 giugno 1993Quantità massima di
prodotto ammissibile nei depositi di g.p.l.Si trasmette la circolare
n. 227 F del 16 aprile 1993 con la quale questo Ministero ha fissato i
principi in base ai quali determinare la quantità massima di
prodotto introducibile annualmente negli impianti di
g.p.l.L’indicazione della quantità annua di prodotto, che mira
ad assicurare una autonomia media di rifornimento dei depositi non
inferiore ad una settimana lavorativa, rappresenta una indispensabile
integrazione al decreto di concessione rilasciato per gli impianti di
g.p.l. e costituisce pertanto elemento di valutazione anche nei casi
di applicazione dell’art. 17 del R.D.L. 2 novembre 1933, n. 1741.Per
la necessaria uniformità di indirizzo si comunica che per gli
impianti di competenza ministeriale si sta procedendo a fissare la
quantità massima introducibile come sesta parte della capienza
dell’impianto espressa in peso di prodotto (un sesto del volume
serbatoi x 0,80 (riempimento massimo) x 0,52 (peso specifico)
moltiplicata per i giorni di un anno). Tale calcolo consente di
determinare la quantità massima di prodotto introducibile
annualmente nel deposito che sia al tempo stesso compatibile con una
autonomia media di rifornimento di una settimana.Il superamento di
tale quantità oltre a rappresentare un uso improprio del
deposito introduce elementi di pericolosità nella gestione
dell’impianto che non debbono essere assolutamente consentiti.Al fine
di una corretta uniformità nell’azione amministrativa si
invitano le SS.VV. ad applicare i principi sopra esposti anche agli
impianti di propria competenza che sovente, proprio a motivo della
ridotta capacità di stoccaggio, sono tra quelli che più
si discostano dai limiti sopra delineati.ALLEGATO 2Circolare Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato Prot. n. 731028 del 4
agosto 1995Quantità massima di prodotto ammissibile nei
depositi di g.p.l.Si fa seguito alla ministeriale n. 703351 del 14
dicembre 1993 con la quale è stata comunicata la sospensione
dell’applicazione della circolare n. 227/F del 16 aprile 1993,
relativa alla quantità massima di prodotto introducibile
annualmente negli impianti di g.p.l.Si comunica che il Consiglio di
Stato con ordinanze n. 713, 714, 715, 716 e 717/’95, ha revocato
l’ordinanza di sospensione della circolare in argomento, evidenziando
che l’esigenza di contenere il rischio di un possibile incidente
identifica un interesse meritevole di maggiore tutela rispetto a
quello economico.Questo ministero pertanto provvederà ad
applicare i principi contenuti nella circolare in argomento agli
impianti di g.p.l. di propria competenza.

Edilone.it