Edilone.it - Edilone.it | Edilone.it

Deroga alla norma contenuta nell'art. 48 del Decreto ministeriale 31 l...

Deroga alla norma contenuta nell'art. 48 del Decreto ministeriale 31 luglio 1934
Circolare Ministeriale

Per opportuna conoscenza e norma, si comunica che la
Commissione Consultiva per le Sostanze Esplosive ed Infiammabili,
nella seduta del 21 novembre 1950, in deroga a quanto stabilito
dall’art. 48 del D.M. 31 luglio 1934, ha disposto di adottare la
seguente decisione di massima:«Nei depositi misti di olii
minerali della categoria 4a (capacità totale da 16 fino a 100
mc. benzina), 5a (da 16 fino a 75 mc. di merce imballata-benzina)
è consentita una sala travasi unica per il movimento dei
liquidi delle tre categorie A, B, C, purché siano osservate le
seguenti prescrizioni:a) la sala travasi sia costruita secondo quanto
è prescritto nelle vigenti norme e siano adottate tutte le
misure relative alla sua aereazione, illuminazione e protezione
incendi;b) ogni categoria di liquido da travasare abbia una sua
distinta pompa;c) i motori delle pompe siano sistemati esternamente al
locale travasi in apposito ambiente non comunicante con la sala
travasi. Gli alberi dei motori devono attraversare la parete divisoria
per mezzo di un premistoppa stagno al gas.I motori devono essere del
tipo stagno di sicurezza;d) l’organizzazione del lavoro deve essere
tale che non si effettui mai contemporaneamente travaso di liquido di
cat. A e travaso di liquidi delle due altre categorie.Terminate le
operazioni di travaso non deve permanere nella sala merce imballata o
sfusa e la sala stessa dovrà essere accuratamente ripulita
prima che abbia luogo il travaso di un liquido di diversa
categoria.Tale organizzazione di lavoro deve risultare da apposito
ordine di servizio della Direzione del deposito, affisso nella sala
travasi.Per quanto riguarda i depositi delle categorie prima, seconda
e terza, nulla è variato rispetto a quanto disposto dall’art.
48 delle Norme di sicurezza».

Edilone.it